Immagine Le mappe all'altezza geopotenziale di 850hPa
Le mappe a 850hPa: un contributo prezioso nella valutazione del tempo che fa (e che farà...). Ce ne parla il nostro Fabio Porro...
Immagine Nubi alte: cirri, cirrostrati, e cirrocumuli
Le nubi alte si trovano a una quota che va tra i 6 e i 13 km di altezza e sono costituite... Leggi tutto...
Immagine Proverbi e detti popolari del mese di Settembre
Proverbi e detti popolari del mese di Settembre. L’uva settembrina, è fragola zuccherina... e... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Pesche (Isernia)
Webcam Pesche, in provincia di Isernia, regione Molise. Con noi troverete solo webcam selezionate!
Immagine Webcam - Ferrara (Ferrara)
Webcam Ferrara, precisamente a Corso Martiri, nella regione Emilia Romagna. Le immagini più belle... Leggi tutto...
Immagine WRF 700hPa RH - Wind (sard)
La mappa 700hPa del nostro modello WRF per la Sardegna con umidità relativa (RH) e il vento... Leggi tutto...
Immagine Gfs 850hPa Temp (Wz)
Modello GFS: da wetterzentrale le mappe del geopotenziale e le temperature a 850hPa.
Banner Radiorete

Sedanini con cuori di carciofo

SEDANINI CON CUORI

di carciofo


Sedanini con cuori di carciofo

Ingredienti per 4 personePreparazioneCotturaNote

350 g di sedanini rigati
1 confezione di cuori di carciofo surgelati da 250 gr
1 cipolla media
1 manciata di prezzemolo
1 spicchio d'aglio
30 g di burro
3 cucchiai di olio d'oliva
1 cucchiaio di succo di limone
1 acciuga
sale e pepe

15 minuti30 minuti




Sedanini con cuori di carciofo: un primo piatto per tutti, vegetariani, vegani e non, da gustare in ogni stagione.

Scongelate sbollentando i cuori di carciofo, come indicato sulla confezione e scolateli molto al dente. Asciugateli in carta assorbente e tritateli grossolonamente.

Mettete a bollire l'acqua salata per cuocere la pasta.

Tritate la cipolla, il prezzemolo e l'aglio. Fate appassire il trito in una padella con olio e burro, unite i cuori di carciofo e lasciateli insaporire a fuoco basso per una decina di minuti. Spruzzateli quindi con il succo di limone e aggiungete l'acciuga spezzettata.

Scolate la pasta al dente, versatela in una terrina con tutto il condimento.
Aggiungete un filo di olio d'oliva a crudo, una macinata di pepe e servite subito in tavola.




a cura di Adelita De Berardinis

Tagliate la fesa di tacchino a dadini, raccoglietela in unaciotola con il succo di limone, le foglioline di timo, 4cucchiai di olio e un pizzico di sale. Mescolate,coprite con pellicola e lasciate insaporire per almenomezz'ora a temperatura ambiente.

Scaldate una padella antiaderente,unite la carne sgocciolata dalla marinata e cuocetela a fiammavivace per 3-4 minuti

Quando il tacchino sarà benrosolato unite la marinata e fatela ridurre. Aggiungete leolive farcite tagliate a rondelle regolari e spegnete

Riducete a filini il grana padanocon una grattugia a fori larghi. Cuocete la pasta in acquabollente salata, scolatela al dente e trasferitela in unaciotola.

Conditela con il tacchino, ilpeperone pulito e tagliato a dadini e il grana padano.