Immagine Meteo e Clima in Provincia di Torino
Meteo e Clima in Provincia di Torino, le previsioni del tempo per tutti i comuni

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (...
Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (AISAM)
Immagine Guida Pratica al Meteo per l'Escursionista - Marco Virgilio
In libreria il libro Guida pratica al Meteo per l'escursionista scritto dall'amico giornalista... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Favignana (Trapani)
Webcam Favignana, provincia di Trapani, nella regione Sicilia. Su Centrometeo solo webcam... Leggi tutto...
Immagine Radar composito Europa e Italia
Mappa Radar composita Europa e Italia, interattiva. Vari comandi e mappe disponibili.
Immagine Spaghetti Ensemble di Venezia
Gli spaghetti previsti per Venezia. Si tratta dell'Ensemble del modello americano GFS con... Leggi tutto...
Immagine Gfs MSLP - 500hPa Temp (Wz)
Modello GFS (Wetterzentrale) che mostra pressione al suolo e geopotenziale e temperatura a 500hPa

Polpette di stracchino al forno

POLPETTE DI STRACCHINO

cottura al forno


Polpette di stracchino

Ingredienti per 4 personePreparazioneCotturaNote
250 gr stracchino
100 gr di farina
2 uova
50 gr di parmigiano grattugiato
1/2 cucchiaino di bicarbonato
noce moscata
pangrattato per la panatura
prezzemolo
sale
-15 minuti-


Polpette di stracchino al forno (qualcuno le chiama "sgonfiotti"): preparo questa ricetta ogni volta con vero gusto, e, per i golosi di formaggio come me, c'è ancora più gusto nel mangiarle.

Possono essere un antipasto tipo finger food oppure un valido secondo.

In una ciotola lavorate lo stracchino con la forchetta o con una frusta, per renderlo spumoso.

Unite tutti gli altri ingredienti ed amalgamate bene.

Lasciate freddare il composto per circa una mezzora in frigo.

Prendete piccole dosi e formare delle polpettine che passerete nel pangrattato.

Adagiare le polpette in una teglia ricoperta da carta forno e infornare nel forno già caldo a 220° per 15 minuti.

 


A cura di Adelita De Berardinis