Immagine Climatologia e Ambiente - Guido Caroselli
 è un saggio che tratta temi di grande e pressante attualità, dedicato a tutti coloro che desiderano informazione e aggiornamento senza il disturbo... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Torino
La provincia di Torino è composta da una parte montagnosa ad ovest e a nord lungo il confine con... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Salerno
Anche dalla mappa qui a fianco si può notare la vastità della provincia di Salerno, tanto da... Leggi tutto...
Immagine Meteorologo minacciato di morte per l'interruzione TV del Masters di golf
Un meteorologo di Atlanta ha dichiarato di aver ricevuto minacce di morte, dopo che la sua stazione... Leggi tutto...
Immagine GIOVEDÌ POSSIBILE EVOLUZIONE A CICLONE SIMIL-TROPICALE (TLC) DELLA DEPRESSIONE ...
Nelle ultime elaborazioni la modellistica numerica lascia intendere che tra le possibili evoluzioni... Leggi tutto...
Immagine La neve. Cos'è e come si prevede - Bertoni, Galbiati, Giuliacci
Nevicherà? Questa è la trepidante domanda che ogni inverno ci poniamo, fin dalla più tenera... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

Il Centro di Calcolo | Modelli, Mappe e Grafici

A disposizione di clienti, utenti e appassionati, i prodotti realizzati dal centro di calcolo meteorologico Centrometeo.


Perno centrale dell'elaborazione delle mappe di previsione è il modello ad area limitata (LAM) WRF (Weather Research and Forecasting).

Sviluppato  dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e dal National Centre for Environmental Prediction (NCEP), tale modello rappresenta lo stato dell'arte nel campo della simulazione atmosferica.

Grazie al nesting integrato (e sotto opportune condizioni di lavoro) è possibile effettuare simulazioni che vanno dalle migliaia di km a poche centinaia di metri. Il relativo codice, inoltre, è opensource, ed è anche altamente configurabile, grazie a un insieme di opzioni fisiche e operative progettate in modo tale da soddisfare le richieste più disparate a appropriate.

Al momento stiamo implementando il WRF come segue:
- per il core NMM (Nonhydrostatic Mesoscale Model) il dominio sull'Italia è di Km di risoluzione orizzontale e 51 livelli verticali a distribuzione iperbolicacon step temporale di 96 ore.

- Per il core ARW (Advanced Research WRF) il dominio è sempre di 8 km di risoluzione orizzontale e 51 livelli verticali, ma con orizzonte temporale della forecast fino a +48h.

In entrambi i casi i dati iniziali e al contorno provengono dal modello globale GFS-FV3 a 0.25° come risoluzione di output (il modello in sé ha una risoluzione più fine, di circa 13 km) e con cadenza trioraria o esaoraria per il contorno.

L'inizializzazione viene effettuata anche utilizzando i dati SST (Sea Surface Temperature) ad alta risoluzione.


I dati iniziali vengono corretti mediante la tecnica di assimilazione 3DVAR (con ottimo compromesso in termini di velocità), utilizzando informazioni e misure sia convenzionali che di radianza mediante i radiometri satellitari. In particolare, in esclusiva collaborazione con Meteonetwork, siamo in grado di assimilare anche alcuni dati (pressione slm, temperatura, umidità) forniti delle Stazioni Meteo della rete, a cui si aggiungono i dati della rete Lineameteo, opportunamente filtrati.

Inoltre tutto il processo è automatizzato (dall'acquisizione dei dati iniziali fino all'upload online delle mappe) ed è stato progettato in modo da fornire i prodotti in tempo reale (senza cioè attendere, per l'upload, il completamento dell'elaborazione).

Il centro di calcolo Centrometeo è ufficialmente riconosciuto dal WRF Administration ed è in continuo contatto con gli sviluppatori.

Centrometeo fornisce inoltre mappe meteorologiche sui dati disponibili dei più importanti modelli mondiali. Ricordiamo infatti i modelli globali GFS, ECMWF, NAVGEM. Ma anche mappe d'ensemble GFS e di altri modelli.

Infine, le mappe sulla previsione del moto ondoso tramite il modello Wavewatch III (WW3), versione 3.14. Attualmente il modello mare è implementato con una risoluzione è di 0.06 gradi (circa 6 Km alle nostre latitudini) per i mari italiani (con input campi di vento dal WRF 8 km).