Immagine WRF CAPE - CIN (ita)
Modello WRF con la mappa sull'Italia di due tipici indici termodinamici: il CAPE (misura l'energia in gioco) e il CIN (che frena la convezione).
Immagine 16 Ottobre 2005: Convegno di Meteorologia a Trieste
Quinto convegno della Meteorologia con due ospiti speciali, amici di Centrometeo: il Generale... Leggi tutto...
Immagine La pubblicazione dei dati meteorologici
Anche per siti relativamente, vicini o addirittura identici, si possono trovare in pubblicazione... Leggi tutto...
Immagine WRF 700hPa RH - Wind (tuscia-orvietano)
La mappa 700hPa del nostro modello WRF per l'area tuscia-orvietano con umidità relativa (RH) e il... Leggi tutto...
Immagine Radiosondaggi di Campobasso (WRF)
Anche per Campobasso la previsione dei radiosondaggi dal modello wrf-nmm
Immagine Meteorologia, Volume 1 - L’atmosfera: costituzione, struttura e proprietà
Meteorologia, la collana di Andrea Corigliano, Volume 1 - L’atmosfera: costituzione, struttura e... Leggi tutto...
Immagine Climatologia e Ambiente - Guido Caroselli
Climatologia e Ambiente - Guido Caroselli. Un saggio dedicato a tutti coloro che desiderano... Leggi tutto...

Crema ai fichi d'india al limone e cannella

CREMA AI FICHI D'INDIA

al limone e cannella


Crema ai fichi d'india al limone e cannella

Ingredienti per 4 personePreparazioneCotturaNote

700 gr di fichi d'india
150 gr di latte
70 gr di zucchero
35 gr di maizena
2 uova
1 limone
1 bustina di vanillina
cannella

10 minuti10 minuti




Crema ai fichi d'india al limone e cannella: deliziate i vostri palati con questa crema fresca e vellutata che ci riporta ai sapori del sud. Attenzione alle spine!

Sbucciate e pulite i fichi d'India e tagliateli a pezzetti. Frullateli e passateli a setaccio per togliere i semi. Prendete una ciotola e mescolate un tuorlo e un uovo intero con lo zucchero.

Quando avrete ottenuto un composto spumoso aggiungete la maizena. Mescolate ancora. Versate a filo il latte, leggermente intiepidito e trasferite il composto sul fuoco, in un pentolino.

Mescolare senza mai fermarsi e lasciare addensare il composto.

Aggiungere la scorsa grattuggiata di metà limone, la vanillina, un pizzico di cannella e, da ultimo, la purea di fichi d'india.

Portare a ebollizione e, appena pronta, lasciatela raffreddare e servitela in coppette o bicchieri alti guarnendola con qualche biscotto secco.




A cura di Adelita De Berardinis

Tagliate la fesa di tacchino a dadini, raccoglietela in unaciotola con il succo di limone, le foglioline di timo, 4cucchiai di olio e un pizzico di sale. Mescolate,coprite con pellicola e lasciate insaporire per almenomezz'ora a temperatura ambiente.

Scaldate una padella antiaderente,unite la carne sgocciolata dalla marinata e cuocetela a fiammavivace per 3-4 minuti

Quando il tacchino sarà benrosolato unite la marinata e fatela ridurre. Aggiungete leolive farcite tagliate a rondelle regolari e spegnete

Riducete a filini il grana padanocon una grattugia a fori larghi. Cuocete la pasta in acquabollente salata, scolatela al dente e trasferitela in unaciotola.

Conditela con il tacchino, ilpeperone pulito e tagliato a dadini e il grana padano.