*** TWEET da CENTROMETEO ***

La nostra Newsletter!

Resta aggiornato sulle nostre meteo-novità!

Get our toolbar!

Il clima con la "M", di Maldive... e non solo

Viaggio vacanze? Lavoro? Il clima di Madagascar, Malawi, Maldive, Malesia, Mali, Malta, Marocco, Isole Marshall, Mauritania, Mauritius, Messico, Micronesia, Moldavia, Mongolia, Mozambico, Myanmar (ex Birmania)

Le Maldive

Descrizione fisica

Isola dell’Oceano Indiano, dista dal continente africano, da cui è separata dal Canale di Mozambico, di circa 390 km. Il paese è costituito in gran parte da un altopiano.

Caratteristiche climatiche

Il clima nel Madagascar si distingue per quattro zone climatiche. Le regioni costiere orientali, sottoposte all’influsso degli alisei, hanno clima caldo umido, con precipitazioni abbondanti, distribuite nel corso dell’anno. Temperature elevate e precipitazioni modeste, concentrate nel periodo Ottobre-Marzo caratterizzano invece le basse terre occidentali. L’altopiano centrale gode di clima temperato e la discreta piovosità è concentrata nel periodo Settembre-Aprile. Clima sub desertico con precipitazioni scarsissime (300 mm annui), si riscontra infine nelle estreme regioni meridionali.

La partenza ottimale

Le scarse precipitazioni nelle zone Sud-occidentali del paese, la rendono particolarmente accogliente al turista. Il rimanente territorio è accessibile da Aprile ad Ottobre.

Descrizione fisica

Situato nell’Africa meridionale, il paese è formato da una lunga fascia di altipiani e rilievi che ad Est digradano verso il Lago Nassa.

Caratteristiche climatiche

Il clima è di tipo caldo umido nelle regioni più basse, temperato sui rilievi. Le precipitazioni concentrate nel periodo Novembre-Marzo, si aggirano sui 900 mm annui.

La partenza ottimale

Il periodo meno opportuno per visitare il paese è Novembre-Aprile quando le piogge sono particolarmente abbondanti. Al Sud invece il miglior periodo è da Marzo a Ottobre, in coincidenza della stagione secca.

Descrizione fisica

Arcipelago situato nell’Oceano Indiano lungo una fascia disposta da Nord a Sud, lunga poco meno di un migliaio di km, e distesa da circa 450 km a Sud-Ovest dell’estremità meridionale della Penisola Indiana, fin verso l’equatore. Si tratta di circa 2000 isole coralline, di cui 220 abitate.

Caratteristiche climatiche

Il clima è caldo, con abbondanti precipitazioni. I monsoni dividono l’anno in due stagioni, quella secca che va da Dicembre a Marzo, e quella umida e ventosa, da Aprile a Novembre.

La partenza ottimale

Il periodo migliore è fra Dicembre ed Aprile, ma l’afflusso turistico in quel periodo è al massimo livello e ciò comporta disagi di carattere alberghiero. La bassa stagione, meno soleggiata, che va da Maggio a Novembre, offre più tranquillità e costi minori. In questo periodo però è presente maggiore nuvolosità e può anche piovere.

Descrizione fisica

La Malesia è formata da una parte continentale (Malesia) e da una parte insulare (Sarawak e Sabah), nel Borneo Settentrionale. Posta nella zona monsonica, la Malesia ha clima equatoriale con abbondanti precipitazioni (punte massime di piovosità nella parte Sud-occidentale) e temperature elevate e costanti, fra i 22 e i 33°C tutto l’anno. Sarawak e Sabah sono prevalentemente montuose, mentre le zone centro-meridionali digradano dolcemente verso la zona pianeggiante costiera.

Caratteristiche climatiche

Il clima è equatoriale, con temperature elevate e costanti (sensibili escursioni solo sui rilievi di Nord-Est.). Le precipitazioni sono abbondanti, con punte massime di piovosità nella parte Nord-orientale con valori addirittura sui 6000 mm annui.

La partenza ottimale

Non fa mai freddo, ma è meglio non incrociare le due stagioni piovose, da Maggio a Settembre e da Ottobre a Febbraio.

Descrizione fisica

Situato nell’Africa occidentale, il territorio presenta un rilievo abbastanza differenziato. Alla savana delle regioni umide meridionali succede la steppa e quindi il deserto vero e proprio.

Caratteristiche climatiche

Il clima è caldo con temperature assai elevate e sensibili escursioni termiche diurne. Le precipitazioni, concentrate nel periodo Giugno-Ottobre, decrescono man mano che si procede da Sud verso Nord, per diventare scarsissime o nulle nell’area sahariana.

La partenza ottimale

Le notevoli precipitazioni del periodo Giugno-Ottobre rendono l’ambiente poco adatto per trascorrere le vacanze. Gli altri mesi presentano un clima sicuramente migliore.

Descrizione fisica

Malta fa parte di un gruppo insulare del Mar Mediterraneo meridionale, situato a ca. 90 km a Sud della Sicilia, che comprende anche le isole di Gozo e Comino e due isolette minori. L’isola è dolcemente ondulata.

Caratteristiche climatiche

Il clima è Mediterraneo, con estati calde e secche e inverni miti, scarsamente piovosi. Durante i mesi estivi soffia sull’isola lo Scirocco, un vento caldo e umido proveniente da Sud-Est.

La partenza ottimale

L’estate è calda e secca, l’inverno mite e poco piovoso. Ideale per i viaggi il periodo primaverile fino ad inizio estate.

Descrizione fisica

Situato nell’Africa settentrionale, il Marocco è caratterizzato da quattro grandi sistemi montuosi, che si esauriscono prima della costa atlantica. A Sud-Est i monti digradano verso il deserto.

Caratteristiche climatiche

Per la sua posizione geografica, il Marocco è caratterizzato da condizioni climatiche di tipo temperato (sub-tropicale Mediterraneo), specialmente nella fascia rivolta al Mediterraneo e all’Atlantico con precipitazioni che raramente raggiungono i 1000 mm annui, con deboli escursioni termiche (a Casablanca si hanno 15°C in Gennaio e 23° in Luglio con 710 mm di precipitazioni annue). I versanti meridionali dell’Atlante, poco battuti dalle piogge, hanno già un clima di tipo tropicale arido con sensibili escursioni diurne. Condizioni analoghe si verificano nelle zone più elevate dell’Atlante dove tuttavia le precipitazioni sono più frequenti e spesso, nei mesi invernali, hanno carattere nevoso.

La partenza ottimale

Lungo tutto il litorale marocchino, nell’arco dell’anno, si hanno piogge scarse e un clima temperato con inverni piuttosto miti. Nelle pianure, i mesi migliori per il turismo sono quelli compresi tra Ottobre ed Aprile. Nell’interno montuoso le temperature sono condizionate dall’altitudine (sul Tubkal si raggiungono minime invernali di -20°C). Per gli appassionati di sci buono il periodo Dicembre-Marzo.

Descrizione fisica

Arcipelago del Pacifico Orientale, situato nella Micronesia. Il suo territorio è prevalentemente pianeggiante.

Caratteristiche climatiche

Clima tropicale. Piovosità media negli atolli settentrionali (700 mm), abbondante in quelli meridionali (anche 4000 mm). Nel gruppo di isole delle Ratak, comprendente l’isola di Maturo con il capoluogo omonimo, è situato il più grande atollo della Terra, il Kwajalein con una laguna dal diametro di ca. 160 km.

La partenza ottimale

Fa molto caldo e solo la brezza marina lungo la costa rende accessibile una vacanza durante l’estate. L’autunno è consigliato per le visite sui rilievi dell’interno. Le spiagge sono rigogliose di piante di cocco ma non sono ancora una meta turistica frequentata, anche perché nei paraggi si trova il poligono atomico di Bikini...

Descrizione fisica

Situata nell’Africa occidentale, il paese è costituito, tranne che nella fascia costiera occidentale pianeggiante, da un altopiano di modesta altitudine.

Caratteristiche climatiche

Il clima è caldo torrido, con precipitazioni concentrate nel periodo Maggio-Ottobre. La zona sahariana, che riceve piovosità scarsissima, ha escursioni termiche diurne assai sensibili.

La partenza ottimale

La Mauritania, Terra in prevalenza desertica, non concede molto al turismo. Per coloro che la vogliono visitare, si consiglia il periodo fine Ottobre-Febbraio. Il peggiore invece è quello compreso fra Marzo e Maggio, quando soffia dal deserto un vento caldo carico di sabbia.



Mauritius

Descrizione fisica

L’Isola si trova nella parte meridionale dell’Oceano Indiano, 900 km a Est del Madagascar. Altre isole minori circonvicine fanno parte dello stato. È un’isola vulcanica circondata da scogliere coralline.

Caratteristiche climatiche

Il clima monsonico è favorevole nella stagione fredda, ma eccessivamente pesante in quella calda e piovosa che va da Dicembre a Aprile. Abbondanti le precipitazioni specialmente nei versanti di Sud-Est. Il rimanente periodo presenta clima fresco e asciutto. Tifoni violenti ricorrono frequentemente durante i mesi centrali dell’estate, che qui sono Gennaio e Febbraio.

La partenza ottimale

La stagione turistica nell’isola si svolge tutto l’anno, con un periodo ottimale che va da Luglio a Settembre, essendo mesi più asciutti e miti. Il periodo peggiore è quello estivo che va da Gennaio a Marzo, con giornate molto calde e umide, interessate talvolta da violenti tifoni. Per gli sport acquatici i mesi migliori sono Giugno, Luglio e Agosto, oppure il periodo Ottobre-Aprile.

Messico

Descrizione fisica

Situato all’estremità Sud-occidentale dell’America settentrionale, il Messico si estende da Nord-Ovest a Sud-Est, assottigliandosi verso Sud nell’istmo di Tehuantepec. A Nord-Est si estende fino alla penisola dello Yucatán. A Ovest e a Sud è bagnato dall’Oceano Pacifico. La costa orientale del paese è delimitata dal Golfo del Messico mentre la costa orientale della penisola dello Yucatán è bagnata dal Mar dei Caraibi.

Caratteristiche climatiche

Le condizioni climatiche del Messico risentono del duplice influsso della latitudine (il territorio è, infatti, attraversato dal Tropico del Cancro) e soprattutto, dell’altitudine, la quale è responsabile di sensibili differenze, sotto il profilo bioclimatico, tra le zone basse costiere e quelle più elevate dell’interno. L’influenza delle variazioni altimetriche è tale che si usa al riguardo distinguere le seguenti zone: in basso le Tierras Calientes con temperatura media annua superiore ai 22°C e quindi con clima di tipo tropicale (ora tendenzialmente arido, come nelle regioni desertiche della penisola di California e di Sonora nella Mesa del Norte, ora caldo umido come nelle regioni coperte di fitte foreste tropicali). Più in alto le Tierras Templadas, con temperature medie annue comprese tra i 15° e i 22°C, corrispondente ai versanti al di sopra dei 1000 m e alle zone degli altipiani. Infine le Tierras Frias e le Tierras Helads, costituiscono le zone più elevate con temperatura media annua inferiore ai 15°C. Le precipitazioni sono scarse nelle regioni settentrionali, aumentano verso Sud dove superano i 1200-1500 mm annui, specialmente sui versanti del Golfo del Messico e sulle coste meridionali del Pacifico.

La partenza ottimale

Per una partenza senza sorprese, bisogna conoscere bene le condizioni climatiche del paese. I più freddi mesi dell’anno sono Dicembre, Gennaio, Febbraio, con punte di zero gradi all’interno. La stagione delle piogge in estate va da Maggio a Ottobre. I mesi restanti abbastanza asciutti e temperati, favoriscono il movimento turistico.

Micronesia

Descrizione fisica

Micronesia (piccole isole), complesso di arcipelaghi dell’Oceania è disposto a arco nell’Oceano Pacifico tra la Melanesia a Ovest e la Polinesia a Est. Sono tutte di natura vulcanica e corallina. Di esse la maggiore è Guam nel gruppo delle Marianne.

Caratteristiche climatiche

Il clima della Micronesia ha carattere tropicale umido, ma temperato dal soffio degli alisei di Nord-Est, con temperature annuali di ca. 27°C, con minime di 21°C.

La partenza ottimale

Tempo stabile e temperatura costante (circa 26-28°C), rendono questi luoghi turisticamente accessibili tutto l’anno. Da notare che i mesi tra Dicembre e Marzo sono i migliori per un eventuale viaggio.

Moldavia

Descrizione fisica

La superficie copre 33.700 km2. A Est e Sud la Moldavia confina con l’Ucraina e a Ovest con la Romania. La Moldavia (o Moldova), è una piana collinosa e la massima altitudine è di 429 metri. I fiumi sono il Nistru e il Prut.

Caratteristiche climatiche

Il clima in Moldavia è continentale, le estati sono lunghe, calde e relativamente secche e gli inverni sono freddi e rigidi. La media annuale di pioggia è circa 380 mm nel Sud e 560 mm nelle parti centrali e settentrionali.

La partenza ottimale

Il periodo estivo è la migliore stagione per visitare il Paese. Gli inverni sono freddi e nevosi, poco adatti al turismo.

Mongolia

Descrizione fisica

Situata nell’Asia centro orientale, confina a Nord con la Russia, a Sud-Est e Ovest con la Cina. Paese costituito da una serie di altipiani stepposi che nella parte occidentale si elevano in catene montuose (Grandi Altai).

Caratteristiche climatiche

Il clima è spiccatamente continentale, con sensibilissime escursioni termiche diurne (intorno ai 30°C), inverni lunghi e rigidi (medie di -25°C) e secchi, estati calde con precipitazioni scarse (massimo di 300 mm annui).

La partenza ottimale

Quello che penalizza maggiormente il turismo nella Mongolia è l’inverno lungo e freddo. Sicuramente è da preferire la bella stagione.

Mozambico

Descrizione fisica

Il Mozambico si affaccia sull’Oceano Indiano per una lunghezza di quasi 2500 km di costa. Il Mozambico è praticamente diviso in due distinte sezioni dal corso dello Zambesi.

Caratteristiche climatiche

Il clima, marcatamente tropicale con medie annue di 28°C, è caratterizzato da precipitazioni estive, raramente superiori ai 1500 mm annui, ma più spesso inferiori agli 800-1000 mm, perciò a parte le zone fluviali dove si sviluppa una rigogliosa foresta a galleria, il paesaggio vegetale è dominato dalla savana.

La partenza ottimale

Sono favoriti i mesi estivi quando sul paese piove poco e non fa molto caldo. I mesi invernali invece sono piovosi e quindi sconsigliati.

Myanmar (ex Birmania)

Descrizione fisica

Dal 18 Giugno 1989 il paese ha cambiato il suo nome da Birmania (Burma, nel mondo anglosassone) in Myanmar. Situato nell’Asia Sud-orientale il Paese è percorso nel senso Nord-Sud da varie catene montuose che circondano la regione. Pianeggianti invece le zone centrali e le zone paludose del delta dell’Irawadi.

Caratteristiche climatiche

Il clima risente dell’influsso dei monsoni. Il Myanmar ha relativa siccità invernale e forte piovosità estiva (oltre 5000 mm nell’Arakan Sud-occidentale), tranne che nella zona Nord-orientale e nell’altopiano di Shan. Le temperature sono elevate, con modeste escursioni annue: da miti a rigide, secondo l’altitudine, sui rilievi settentrionali.

La partenza ottimale

Il clima ottimale lo troviamo nel periodo Novembre-metà Febbraio. In questo periodo le piogge diminuiscono, come pure temperature e umidità. Le zone interne invece sono piacevoli da visitare a primavera.