Immagine Il clima della regione Valle D'Aosta
Nonostante la ridotta dimensione della regione (circa 3261 km2), a causa dell'orografia del territorio valdostano esistono vari microclimi locali piuttosto... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Climatologia e Ambiente - Guido Caroselli
 è un saggio che tratta temi di grande e pressante attualità, dedicato a tutti coloro che... Leggi tutto...
Immagine Dal cuore dell'Umbria una collaborazione con App, dati e stazioni!
è una realtà ormai consolidata nel panorama meteorologico nazionale. Si tratta infatti di uno dei... Leggi tutto...
Immagine INIZIO SETTIMANA CON TEMPO A TRATTI ANCORA PERTURBATO, MA CON PROSPETTIVE DI LEN...
La settimana che sta per iniziare sarà ancora caratterizzata da un tempo piovoso su molte regioni... Leggi tutto...
Immagine Parmigiana di patate
Ingredienti per 4-6 personePreparazioneCotturaNote1 kg di patate200 g di prosciutto cotto200 g di... Leggi tutto...
Immagine Spaghetti Ensemble di Avellino
L'andamento atteso del geopotenziale a 500hPa e la temperatura a 850hPa. Qui la previsione per la... Leggi tutto...
Immagine WRF 0C-12hSnow (centro-nord) - ARW by GFS
Modello fisico numerico WRF-ARW (su base GFS) con l'accumulo di neve previsto sul Centro-Nord... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Seconda Decade di Luglio dal caldo africano a break temporaleschi localmente violenti

Domenica 11 Luglio 2021 00:00

Seconda Decade di Luglio dal caldo africano a break temporaleschi localmente violenti

Mappa con i principali parametri atmosferici, modello GFS

Nubifragi, grandine, vento impetuosi hanno interessato nei giorni scorsi alcuni settori del nord, a seguito del transito di una fronte perturbato molto intenso.

Fenomeni provocati dal contrasto tra aria calda di origine sub tropicale veicolata dall’Alta africana con l’aria fresca oceanica, interessando in primis Piemonte, Lombardia e Veneto. Danni ingenti, ma senza la perdita di vite umane.

Tra Sabato 10 e Lunedì 12 Luglio le perturbazioni atlantiche transiteranno al di là delle Alpi, mentre un campo di Alta pressione favorirà condizioni stabili su tutta l’intera Penisola.

Da metter in conto lo sviluppo di qualche temporale sui rilevi del Nord, ma stavolta di moderata intensità.A metà della prossima settimana (secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli) dal Nord Atlantico si avvicinerà una nuova saccatura, e nuovamente rovesci e temporali si ripresenteranno al Centro Nord localmente di forte intensità.

Fenomeni che stavolta potrebbero spingersi fino al Sud, facendo ripiegare l’Anticiclone africano nei propri luoghi d’origine. Tutto accompagnato da un buon calo termico, benefico al Sud dopo settimane di forte calura.

Instabilità che sarà difficile da estirpare al Centro-Nord, a causa della goccia fredda presente in quota che genererà temporali e rovesci specie nelle ore più calde del giorno.

Solo a fine Decade con l’espansione dell’Alta pressione tutta la nostra Penisola vedrà il ritorno a condizioni stabili e soleggiate, al Sud e nelle Isole Maggiori il caldo potrebbe farsi nuovamente fastidioso.


Per i dettagli, vai alle previsioni per oggi, domani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Attenzione! Ricordiamo che quella descritta è solo una stima di tendenza generale, un'indicazione di massima. Occorre aggiornarsi quotidianamente, seguendo le previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona e tenendo sempre presente la nostra Guida pratica alle previsioni del tempo, le avvertenze e le modalità d'uso riportate in calce alla nostra sezione meteo-città.

A cura di Fabio Porro

Stampa