Immagine Meteo e Clima in Provincia di Asti
La provincia di Asti è una provincia italiana del Piemonte; conta 217.574 abitanti (secondo i dati della Camera di Commercio). Il capoluogo di provincia è,... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine A proposito di previsioni meteorologiche sbagliate: un classico esempio
Campi geopotenziale e termico. Periodo 1-8 Gennaio 1997Dopo l’ondata di gelo, puntualmente... Leggi tutto...
Immagine Frittelle di San Giuseppe (Zeppole)
Ingredienti per 4 personePreparazioneCotturaNote250 ml di acqua150 gr di farina50 gr di burro50 gr... Leggi tutto...
Immagine GFS Wind 10m Italia
GFS Italia Wind 10m, il vento alla quota di 10 metri espresso in nodi. Sulla mappa anche i vettori... Leggi tutto...
Immagine CFS MSLP + Prec
Media pressione e precipitazioni dal modello CSFv2 oceano-terra-atmosfera, previsioni stagionali.
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Ancona
La provincia di Ancona è una provincia italiana delle Marche di 476.192 abitanti (dati ISTAT 2016)... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Verona
La provincia di Verona è la seconda provincia del Veneto e del Triveneto per numero di abitanti... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Italia contesa tra correnti gelide russe e Anticiclone: chi la spunterà?

Venerdì 15 Febbraio 2013 00:00

Italia "contesa" tra correnti gelide russe e Anticiclone: chi la "spunterà"?


Si avvia alla conclusione una settimana densa di forti "emozioni" per tutti i nevofili del centro-nord,con una nevicata da "addolcimento"con valori precipitativi su alcuni settori tra moderate e forti.

Da alcuni giorni il Modello Europeo ECMWF "insisteva" su un'evoluzione invernale molto efficace per il centro-nord, con neve fino in pianura, dal Piemonte al Friuli, dalla Liguria alla Toscana. Contrariamente il suo "antagonista" americano GFS non concordava l'ipotesi del modello europeo, proponendo un campo di Alta pressione in grado di tener lontane sia le perturbazioni atlantiche, che le "bordate" gelide. Poi anche GFS si è messo nella "carreggiata" di Reading. Questa volta quindi ha vinto la "tenacia" del modello europeo e la neve è ritornata al centro-nord tra Lunedì e Martedì abbondante fino a quote pianeggianti.

Con l'allontanamento del profondo vortice depressionario verso la Penisola balcanica, le condizioni meteo sulla nostra Penisola sono sensibilmente migliorate, con freddo in attenuazione, a seguito della rimonta di un campo di Alta pressione.Nei prossimi giorni la depressione presente sulla Penisola balcanica, continuerà a far affluire correnti gelide orientali verso i settori centro-meridionali della Penisola, con precipitazioni nevose tra i 600-800 metri di quota.


Dalla metà della prossima settimana si attenuerà la ventilazione orientale, ritroveremo gli ultimi fenomeni tra Calabria e Puglia, in un contesto termico in aumento.Stagione invernale già al "capolinea"?Nonostante nuovamente i modelli previsionali non siano concordi nell'evoluzione a lungo termine, il "bacino" europeo rimane sempre "colmo" di aria gelida. I "movimenti" dell'Alta pressione sub-tropicale saranno "decisivi" per il proseguimento della stagione invernale, che nella terza decade di Febbraio potrebbe regalarci nuove "emozioni" nevose.

Temperatura e geopotenziali s 500hpa

Proiezione delle temperature attese per il 1 Marzo 2013

Fabio Porro


Stampa