Immagine WRF MSLP 3hPrec (ita - backup)
Mappa backup, modello WRF con pressione al suolo e accumulo delle precipitazioni. In questo caso nelle 3 ore precedenti.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine PEGGIORAMENTO CONFERMATO PER IL FINE SETTIMANA: CONSIDERAZIONI SULLE EMISSIONI M...
Nell’articolo pubblicato domenica avevamo accennato a un nuovo passaggio perturbato che si... Leggi tutto...
Immagine Dai Picentini al Partenio, l'Autunno 2016 in Campania
Nell'area tra Partenio e Picentini, tra bassa Irpinia e alto Salernitano i tre mesi autunnali si... Leggi tutto...
Immagine WRF MSLP 3hPrec (centro-sud) - ARW by ICON
Classica mappa del modello WRF-ARW con pressione al suolo e accumulo delle precipitazioni al... Leggi tutto...
Immagine Radiosondaggi di Reggio_Calabria (WRF)
Radiosondaggi prognosticati dal modello WRF-NMM per Reggio Calabria
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Brindisi
La provincia di Brindisi è una provincia italiana della Puglia istituita nel 1927 per... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Sondrio
La provincia di Sondrio, situata nel nord della Lombardia, è composta da un territorio... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Prima Decade Ottobre 2019: primo affondo instabile e "freddo" stagionale

Martedì 01 Ottobre 2019 00:00

Prima Decade Ottobre 2019: primo affondo instabile e freddo stagionale

Nei giorni scorsi si è molto parlato dell'Uragano Lorenzo, che potrebbe interferire sulle vicende meteo di alcuni Stati europei. Lorenzo nella giornata di Venerdì 27 Settembre ha raggiunto categoria 5, con venti che superano i 200 miglia orarie e una pressione di 937hPA. Questi raggiungerà ad inizio mese le Isole Azzorre, probabilmente scendendo a categoria 2. Lorenzo sarà declassato a ciclone extra -tropicale, che potrebbe agire nel prossimo fine settimana a ridosso delle Isole Britanniche. Non andrà ad interagire con il meteo di casa nostra, ma sarà un fronte freddo a determinare un severo cambiamento del Meteo nostrano.


La saccatura artica porterà condizioni instabili al Nord Ovest dalla giornata di Martedì 1° Ottobre, con rovesci e temporali, ventilazione sostenuta, e temperature in calo. La neve imbiancherà le Alpi oltre i 1700/2000 metri. Fenomeni che nei giorni successivi si trasferiranno al resto del Nord, con la quota neve in calo fino ai 1600 metri. Maltempo anche al Centro nei giorni successivi, in estensione al Sud e alla Sicilia. Deboli fenomeni in Sardegna. Clima più fresco nelle ore pomeridiane, freddo di prima mattina. Il calo termico si avvertirà maggiormente sui settori interni centro meridionali, nel range di 7/9°C in meno rispetto a fine Settembre. Freddo lungo il versante Adriatico ed in Sicilia, con calo termico attorno a 3/4°C. Poi nuovamente l'Alta pressione europea riporterà qualche giorno di stabilità (5/6 Ottobre), prima dell'arrivo probabilmente di un impulso perturbato atlantico.

Per i dettagli, vai alle previsioni per oggi, domani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Attenzione! Ricordiamo che quella descritta è solo una stima di tendenza generale, un'indicazione di massima. Occorre aggiornarsi quotidianamente, seguendo le previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona e tenendo sempre presente la nostra Guida pratica alle previsioni del tempo, le avvertenze e le modalità d'uso riportate in calce alla nostra sezione meteo-città.

Mappa con i principali parametri atmosferici, modello GFS


A cura di Fabio Porro

Stampa