Immagine WRF 850hPa RH (ita)
WRF NMM: mappa sull'Italia del modello fisico-matematico con l'umidità relativa e all'altezza geopotenziale di 850 hPa.
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine Webcam - Monte Canin (Udine)
Il Monte Canin, è una montagna delle Alpi Giulie alta 2.587 m s.l.m. Segna il confine fra... Leggi tutto...
Immagine Meteosat. Italia. Canale: VIS (visibile)
Immagine dell'Italia nel canale visibile (VIS) del satellite MSG (Meteosat Second Generation) di... Leggi tutto...
Immagine Meteo Box
Aggiungete al vostro sito web o portale le nostre previsioni giornaliere scegliendo la località di... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Mantova
La provincia di Mantova è la propaggine sud-est della Lombardia e si incastra tra Veneto ed... Leggi tutto...
Immagine Orsi Polari, nuovo studio: potrebbero estinguersi prima del previsto
Un nuovo studio condotto dal US Geological Survey e dall'Università della California a Santa... Leggi tutto...
Immagine IL CALDO SI ATTENUA: NEI PROSSIMI TRE GIORNI INSTABILITÀ E CALO TERMICO ANCHE S...
La provvidenziale espansione dell’ala orientale dell’Anticiclone delle Azzorre, prevista tra... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Terza Decade Marzo 2018: inizialmente fredda e con occasioni instabili

Martedì 20 Marzo 2018 00:00

Terza Decade Marzo 2018: inizialmente fredda e con occasioni instabili

E' un inizio primaverile molto instabile, segnato dal transito di diversi fronti instabili e neve copiosa non solo sulle Alpi. La massa d'aria gelida scesa nuovamente dalla Siberia a fine della precedente Decade, ha stavolta compiuto un tragitto molto diverso. Aggirando la Catena Alpina ha interessato maggiormente il centro Europa, portando freddo e neve su Francia, Germania, Svizzera, ma anche nel Regno Unito.La strada intrapresa dalla nuova circolazione fredda raggiunge a fatica il Bacino del Mediterraneo. La depressione presente sui Mari della nostra Penisola da giorni sta però richiamando parte di questa aria gelida, attirandola verso alcune regioni italiane. Ma dopo la fase più fredda tra il 22 e il 25 Marzo, dall'Atlantico giungerà una nuova perturbazione, con l'obiettivo stavolta il Centro-Sud.Solo tra il 27/29 Marzo avremo una pausa asciutta mite, poi a ridosso delle Festività Pasquali avremo probabilmente altre ingerenze perturbate.


Ne conseguirà che da Martedì 20 Marzo avremo condizioni di maltempo invernale tra Medio Adriatico, Sardegna e Lazio verso il resto del Centro e poi al Sud. La neve scenderà nuovamente a quote basse sul Cuneese, ma anche sui rilievi di Marche, Abruzzo ed Emilia- Romagna. Più asciutto sul resto del Nord. Freddo in accentuazione ovunque, con picchi termici alla quota di 1500 metri sino a -9°C sulla verticale adriatica.

Mercoledì 21 Marzo instabile e freddo. Precipitazioni per lo più concentrate al Centro Sud, con neve a quote molto basse. Clima molto freddo e temperature sotto le medie stagionali.
Giovedì' 22 Marzo ancora clima molto freddo su gran parte delle regioni, precipitazioni nevose a quote basse tra medio Adriatico e Appennino meridionale e al Nord Est. Tempo più asciutto al Nord Ovest, Sardegna e Versante Tirrenico.
Venerdì 23 Marzo ultime nevicate su Adriatico e Appennino meridionale. Clima molto freddo al Centro Sud, leggermente mite al Nord.
Tra Sabato 24 e Domenica 25 Marzo nuovo peggioramento di stampo atlantico, prende di mira soprattutto il Centro Sud.
Lunedì 26 e Martedì 27 instabile al Sud, va meglio altrove. Tempo in ulteriore miglioramento da Mercoledì 28 Marzo, grazie all'arrivo di un debole campo di Alta Pressione. Temperature in rialzo, clima mite e abbastanza primaverile.Fase asciutta e mite che si allungherà fino a Venerdì 29 Marzo, con temperature in ulteriore aumento.
Venerdì 30 Marzo una nuova perturbazione atlantica potrebbe insidiare il tempo del weekend di Pasqua... Seguite i nostri aggiornamenti!

Attenzione! Ricordiamo che quella descritta è solo una stima di tendenza generale, un'indicazione di massima. Occorre aggiornarsi quotidianamente, seguendo le previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona e tenendo sempre presenta la nostra Guida pratica alle previsioni del tempo, le avvertenze e le modalità d'uso riportate in calce alla nostra sezione meteo-città.

Mappa con i principali parametri atmosferici, modello GFS


A cura di Fabio Porro

Stampa