Immagine L’automazione nella previsione del tempo
Agli inizi del nostro secolo, attraverso il graduale affermarsi delle teorie dinamiche e fisiche della Meteorologia generale, soprattutto per merito della... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Sembrerebbe appartenere alla Luna quella che potrebbe essere la più antica rocc...
Quella che potrebbe essere la roccia più antica della Terra è stata trovata quasi 50 anni fa, ma... Leggi tutto...
Immagine LA CONFIGURAZIONE BARICA DELLA VECCHIA ESTATE NEL CUORE DELL’INVERNO
Non c’è molto da dire sull’evoluzione meteorologica attesa a medio termine perché, nelle... Leggi tutto...
Immagine WRF Thom Index (ita) - 5km NMM by GFS
Disagio percepito dalla popolazione usando l'indice di Thom. Parametri dal modello WRF-NMM-5km, su... Leggi tutto...
Immagine WRF Temp 850hPa Diff (ita) - ARW by GFS
In questa mappa del modello WRF-ARW (GFS) sull'Italia, è rappresentata la differenza di... Leggi tutto...
Immagine Vittime e danni: quando la Meteorologia (non) è un gioco
Tempo fa, in occasione dell'alluvione in Francia del 2015, Carlo Cacciamanni, Dirigente... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Terza decade di Luglio 2016: Estate sempre in forma

Venerdì 22 Luglio 2016 00:00

Terza decade di Luglio 2016: Estate sempre in forma

Il mese di Luglio a parte qualche passaggio perturbato localmente incisivo, ha sancito il ritorno a condizioni stabili e con termiche spesso sopra le medie stagionali di alcuni gradi. Il flusso perturbato atlantico dopo aver imperversato per buona parte del mese di Giugno su buona parte del Continente europeo e sulla nostra Penisola, con diversi passaggi perturbati e temperature da inizio Primavera, da inizio del nuovo mese ha rallentato vistosamente l'invio di perturbazioni atlantiche. La distensione dell'Alta pressione oceanica con contributo anche di masse d'aria provenienti dal Nord Africa, ha assicurato da alcuni giorni stabilità e buon soleggiamento per buona parte del Territorio italiano. Di tanto in tanto a ridosso della Catena alpina transitano le "code" delle perturbazioni atlantiche, ma sono solo "briciole" rispetto al grosso "malloppo" che da Nord a Sud ha attraversato la nostra Penisola con fenomeni localmente intensi, venti sostenuti ed un calo termico vistoso.

La depressione del nord Europa cercherà con tutti mezzi a sua disposizione di indebolire la campana di Alta pressione, che da alcuni giorni protegge buona parte dell'Europa e la nostra Penisola. Tra Sabato 23 e Domenica 24 una goccia fredda attiverà al Nord, parte del Centro e zone interne, nuova instabilità con annessi rovesci e temporali e un lieve calo termico. L'afa dei giorni scorsi sarà sostituita da aria più respirabile, ma solo momentaneamente.

Da Lunedì 25 e probabilmente fino alla fine del mese corrente, l'Alta pressione oceanica si riprenderà nuovamente i suoi "spazi", con l'ausilio anche di nuova aria calda a causa dell'affondo di aria fresca a ridosso della Penisola Iberica. Il caldo e la stabilità ci accompagneranno per più giorni, con valori termici che stavolta potrebbero toccare picchi elevati su buona parte dei settori italici. Qualche temporale di calore potrebbe interessare la Catena alpina, ma sarà poco "rinfrescante".

Come sempre avvertiamo che si tratta di una stima di tendenza generale, piuttosto attendibile presa come indicazioni di massima, ma mai da mettere "in tasca" senza aggiornarsi quotidianamente! Seguite quindi le nostre previsioni giornaliere e le mappe relative!

 

Temperature a 850hPa attese per il 31 Luglio 2016

Fabio Porro

Stampa