Immagine METEOSAT | La Terra vista dallo Spazio
Meteosat: la Terra vista dallo spazio con il satellite MSG (Meteosat Second Generation)...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon. Gli estremi del passato...
Immagine La neve. Cos'è e come si prevede - Bertoni, Galbiati, Giuliacci
Nevicherà? E' la trepidante domanda che ogni inverno ci poniamo, fin dalla più tenera infanzia.... Leggi tutto...
Immagine WRF Thom Index (sard)
Indice di disagio per la Sardegna. La mappa della distribuzione prevista dell'indice di Thom o Thom... Leggi tutto...
Immagine Meteogramma di Napoli (WRF)
Meteogramma previsto per Napoli. E' una carta che fornisce l'andamento nel tempo previsto per i... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo Puglia e Basilicata 24h - Mappe grafiche riassuntive delle 24 o...
Le previsioni meteo con il tempo atteso per Puglia e Basilicata per i prossimi giorni. Riassunto... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo Liguria - Riassunto mattina, pomeriggio, sera, notte
Le previsioni meteo sulla regione Liguria per i prossimi giorni. Il riassunto del tempo atteso... Leggi tutto...
Banner Radiorete

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Terza decade di Luglio 2015: alta pressione nord africana in momentaneo ritiro?

Martedì 21 Luglio 2015 00:00

Terza decade di Luglio 2015: alta pressione nord africana in momentaneo ritiro?


Anche se il mese di Luglio non supererà i record del nefasto 2003, sebbene si sia contraddistinto per una certa persistenza del caldo, le temperature in buona parte del Continente europeo e sulla nostra Penisola si sono mantenute su valori elevati.

L'Alta pressione nord africana (o meglio, il promontorio dell'anticiclone sub-tropicale spintosi verso le nostre regioni) a più riprese ha portato temperature elevate su tutti i settori italici, con afa su alcuni centri urbani insopportabile.Ondate di caldo che hanno colpito inizialmente soprattutto le regioni del centro-nord, versanti tirrenici e la Sardegna. Le città si sono trasformate in fornaci, con temperature apparenti (heat index) spesso oltre i 40°C.

Nei prossimi giorni temperature ed umidità rimarranno su valori elevati, salvo eccezioni. Solo a partire dal prossimo fine settimana, il flusso atlantico scenderà di latitudine apportando un lieve calo termico ed un ritorno ad un clima un po' più vivibile.

Dopo il 27 Luglio i modelli fisico-matematici sono piuttosto discordanti al momento in cui scriviamo. Alcuni scenari propongono una breve fase più instabile e relativamente fresca a cui seguirebbe una nuova "fiammata", altri confermano il ripristino e il mantenimento della fase di caldo intenso. Non resta che tenerci aggiornati anche con le nostre mappe in continuo aggiornamento!

 

Vari parametri attesi per il 21 Luglio 2015

Fabio Porro