Immagine La Niña e alcuni casi di siccità nel Mediterraneo: una possibile teleconn...
È ormai abbastanza diffusa la conoscenza di un fenomeno meteo-oceanografico, che si verifica saltuariamente nel Pacifico equatoriale, denominato poeticamente... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Meteorologia, Volume 6 - Peculiarità atmosferiche nel Mediterraneo e in Italia
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza... Leggi tutto...
Immagine Dal cuore dell'Umbria una collaborazione con App, dati e stazioni!
è una realtà ormai consolidata nel panorama meteorologico nazionale. Si tratta infatti di uno dei... Leggi tutto...
Immagine Previsioni del Tempo orarie e su località: avvertenze e modalità d'uso
Tante, troppe persone si affidano esclusivamente alle previsioni del tempo delle "app" degli... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Ogliastra
La provincia dell'Ogliastra era una provincia italiana della Sardegna, avente come capoluoghi... Leggi tutto...
Immagine Proverbi e detti popolari del mese di Ottobre
Wikipedia docet: << Ottobre è il decimo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano ed... Leggi tutto...
Immagine Il clima di Milano e Bologna: l'analisi del 2012
L’inverno 2012 è iniziato nel peggiore dei modi, con l’ingombrante presenza dell’anticiclone... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Alta pressione in gran forma... sul Nord Europa. L'italia sarà alle prese con infiltrazioni instabili

Venerdì 05 Luglio 2013 00:00

Alta pressione in gran forma... sul Nord Europa. L'italia sarà alle prese con infiltrazioni instabili


Dopo alcune incertezze la stagione estiva ha ripreso il suo "corso" stagionale, grazie al ritorno dell'Alta pressione delle Azzorre.La posizione assunta dall'Alta pressione delle Azzorre non permetterà alle perturbazione atlantiche di "penetrare" nel sul nostro territorio. Tuttavia il campo anticiclonico è in rinforzo sul Nord Europa, segnatamente sulle Isole Britanniche e così i flussi perturbati non riuscendo ad interessare i settori italici, faranno un "lungo" giro, e riusciranno ad "entrare" in parte da nord, ma anche dai settori orientali.

Nei prossimi giorni inoltre tale alta pressione riceverà anche un contributo di aria di matrice sub-tropicale in quota, grazie ad il rinforzo dell'ICTZ (Linea di Convergenza intertropicale), in spostamento verso il nord-Africa, e quindi più vicino a noi.La campana anticiclonica darà i suoi effetti massimi tra domani Venerdì 5 e Mercoledì 10 Luglio, proprio tra Spagna e le Isole Britanniche, pertanto anche alle quote superiori l'Italia avrò a che fare con intrusioni più o meno instabili.


A partire da Giovedì 11 Luglio/Venerdì 12 Luglio la cupola anticiclonica inizierà a dare i primi "segni" di cedimento. Le correnti instabili inizieranno a scendere ulteriormente di latitudine, "puntando" l'Europa orientale. Ancora, una parte di questa aria instabile, riuscirà ad interessare alcuni settori della Penisola, specie tra Alpi, Prealpi e Appennino.Nei giorni successivi non cambierà di molto lo "scenario" meteorologico, con l'Alta pressione nuovamente ben "salda" su buona parte dell'Europa, con geopotenziali leggermente" deboli" sull'est Europa.

Verso la terza decade di Luglio con un ulteriore rinforzo della Linea di Convergenza intertropicale (ITCZ), probabilmente l'Alta pressione delle Azzorre potrebbe "abdicare" verso il suo "omonimo" di matrice sub-tropicale, con un ulteriore rialzo termico.Ne riparleremo.A completamento del mio editoriale, vi accludo la mappa a 5000 metri, con "annesse" temperature e geopotenziali prevista dal nuovo modello della Marina USA NAVGEM per la giornata di Giovedì 11 Luglio.

Pressione e piogge attese per l'11 Luglio 2013


Fabio Porro


Stampa