Immagine Meteo e Clima in Provincia di Terni
La provincia di Terni confina a nord con quella di Perugia, a est, sud e ovest con il Lazio (provincia di Rieti e provincia di Viterbo), a nord-ovest con la... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Solstizio d'inverno e d'estate, Equinozio di autunno e primavera: significato e ...
Mentre la Terra percorre la sua orbita attorno al Sole, a causa dell'inclinazione "fissa" dell'asse... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Cisternino (Brindisi)
Webcam a Cisternino, in provincia di Brindisi (BR), regione Puglia.
Immagine L'estate nelle otto zone climatiche dell'Italia secondo Rosini
La posizione astronomica della nostra penisola, caratterizzata dalla notevole estensione... Leggi tutto...
Immagine ALLARME SABBIA: il nuovo rapporto delle Nazioni Unite
Di solito non pensiamo troppo alla sabbia finché non cerchiamo magari un posto perfetto sulla... Leggi tutto...
Immagine WW3 Mediterraneo - Wave Period, Direction
L'andamento del periodo dell'onda (wave period) previsto dal modello Wavewatch III (WW3) per il Mar... Leggi tutto...
Immagine Radiosondaggi di Belluno (WRF)
Radiosondaggi previsti per la città di Belluno. Modello WRF-NMM ad alta risoluzione

Virus mortali: tra le cause la rapida urbanizzazione e deforestazione dell'Asia

Virus mortali: tra le cause la rapida urbanizzazione e deforestazione dell'Asia

Rappresentazione del COVID-19, comunemente e tristemente noto come CoronavirusIl rapido ritmo di deforestazione, urbanizzazione e costruzione di strade sono i principali fattori nella diffusione delle malattie infettive in tutta l'Asia, incluso il coronavirus, hanno detto gli esperti di salute e ambiente. In tutto il mondo, oltre 119.000 persone, al momento in cui scriviamo, sono state infettate dal coronavirus COVID-19, che è emerso dalla Cina alla fine dello scorso anno, e più di 4.200 sono già decedute, secondo un rapporto di Reuters.

I coronavirus sono malattie zoonotiche o zoonosi, ovvero passano dagli animali all'uomo. Altri esempi includono la sindrome respiratoria acuta grave trasmessa dai gatti di civet, la sindrome respiratoria mediorientale trasmessa dai cammelli, nonché l'Ebola e l'influenza aviaria. "Le malattie trasmesse dagli animali agli umani sono in aumento, poiché il mondo continua ad assistere alla distruzione senza precedenti di habitat selvatici da parte dell'attività umana", ha affermato Doreen Robinson, capo della fauna selvatica al Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (UNEP).

COME IL CORONAVIRUS (SARS-COV-2) INFETTA LE CELLULE UMANE (vedi il video nel link dell'articolo originale).

"Gli esseri umani e la natura fanno parte di un sistema collegato e dobbiamo capire come funziona in modo da non spingere troppo le cose e affrontare conseguenze sempre più negative", ha detto. L'espansione delle popolazioni e il peggioramento degli impatti dei cambiamenti climatici stanno esercitando una maggiore pressione sulla terra, con la deforestazione, l'urbanizzazione, l'intensificazione dell'agricoltura e l'estrazione delle risorse che offrono maggiori opportunità agli agenti patogeni di riversarsi dagli animali alle persone, secondo l'UNEP in un rapporto del 2016.

Circa il 60% delle malattie infettive nell'uomo è zoonotico, così come il 75% di tutte le malattie infettive emergenti, con i cambiamenti nell'uso del suolo e i cambiamenti nell'industria agricola - inclusa la coltivazione più intensa - che sono i motori principali, ha affermato l'UNEP."Il cambiamento nell'uso del suolo, come la costruzione di strade o città dove un tempo c'erano foreste, crea una reazione a catena di impatti ecologici, socio-economici, umani e regionali sulla fauna", ha affermato Karen Saylors, amministratore delegato di Labyrinth Global Health, un'organizzazione di ricerca con sede in Florida. La richiesta di terreni coltivati ​​e pascoli e l'estrazione aggressiva delle risorse hanno anche portato a "drastiche trasformazioni ambientali", compresa la deforestazione.


Nel frattempo, l'urbanizzazione ha portato a una maggiore densità di popolazione nelle città, aumentando il potenziale per grandi focolai di malattie infettive, ha aggiunto. Ciò è particolarmente vero per l'Asia, dove le città affollate sono spesso mal pianificate e l'ampliamento della disuguaglianza aumenta la loro vulnerabilità alle epidemie di malattie in termini di preparazione e risposta. Istituzioni come l'Organizzazione mondiale della sanità e l'Organizzazione alimentare e agricola hanno ampliato l'approccio alla salute globale per includere la "salute dell'ecosistema", che considera l'influenza del clima, delle piante e della fauna selvatica.

I tropici hanno perso 12 milioni di ettari di copertura arborea nel 2018 a causa di incendi e disboscamento, con Brasile, Indonesia e Malesia tra i maggiori stati che hanno perso alberi, secondo il servizio di monitoraggio Global Forest Watch. Ma i governi del sud-est asiatico stanno riconoscendo sempre più che le comunità locali sono le migliori amministrazioni della foresta, ha affermato David Ganz, direttore esecutivo del centro per le persone e le foreste (RECOFTC) di Bangkok."La salute umana è collegata alla salute degli animali, ma anche alla salute delle foreste", ha detto alla Thomson Reuters Foundation. "Il rafforzamento dei diritti alla terra delle popolazioni locali attraverso la silvicoltura incentrata sulle persone può ridurre i rischi di epidemie virali causate dalla deforestazione", ha affermato Ganz.

A cura di Dario De Santis
Fonte: theweathernetwork.com

Stampa