Immagine Webcam - Branzi (Bergamo)
Webcam a Branzi, panorama in provincia di Bergamo (BG), regione Lombardia.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Messico: tempesta di cenere dopo l'eruzione del vulcano Popocatépetl
E' il 18 Aprile 2016, Messico: una grande eruzione di tipo "stromboliano" coinvolge il vulcano... Leggi tutto...
Immagine PROSSIMI GIORNI: DALL’ANTICICLONE NORD AFRICANO AL SENSIBILE CALO TERMICO SENZ...
L’ultima settimana di gennaio sta trascorrendo all’insegna della variabilità dettata da un... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Isola del Giglio (Grosseto)
Webcam Isola del Giglio, con panorama sul mare. Provincia di Grosseto (GR), regione Toscana.
Immagine Webcam - Biella (Biella)
Webcam Biella (BI), bellissima panoramica nella regione Piemonte.
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
E' con il commento di Debora, una cara lettrice del nuovo libro del Capitàno Paolo... Leggi tutto...

La piena del Mississippi potrebbe portare alla storica seconda apertura di Bonnet Carré Spillway

La piena del Mississippi potrebbe portare alla storica seconda apertura di Bonnet Carré Spillway

La Bonnet Carré Spillway della LouisianaLe acque in aumento nel fiume Mississippi potrebbero portare a un altro evento storico legato al clima: l'apertura dello sfioratore di Bonnet Carré, a circa 44 km a monte di New Orleans, per la seconda volta quest'anno. Lo sfioratore si trova nella Parrocchia di St. Charles. Una volta aperto, aiuta a proteggere New Orleans e altre comunità a valle dalle inondazioni, deviando le acque dal fiume Mississippi al lago Pontchartrain e nel Golfo del Messico. È stato inaugurato all'inizio di quest'anno per la tredicesima volta dal 1937, secondo il dott. Jeff Masters di Weather Underground. Il canale di scarico è stato nuovamente chiuso l'11 aprile, ma mentre il Mississippi continua a salire, il Corpo degli ingegneri dell'esercito americano sta pensando di aprirlo di nuovo, ha riportato il Times-Picayune.

Sarebbe la prima volta che lo sfioratore viene aperto due volte in un anno. Se tale decisione sarà presa dipenderà almeno in parte dalle previsioni sulle precipitazioni imminenti per la valle del fiume Mississippi, ha riferito al portavoce Corps Ricky Boyett. "Siamo propensi a farlo, ma dovremo monitorare da vicino ciò che sta accadendo nella valle la prossima settimana prima di avere una migliore comprensione", ha detto Boyett.

Il Lower Mississippi River Forecast Center di Slidell, in Louisiana, ha previsto che il fiume potrebbe salire a 5,15 metri a New Orleans l'11 maggio (2019) e rimanere a quel livello per tre giorni. Lo sfioratore è generalmente aperto quando l'acqua raggiunge 5,20 metri, secondo la Associated Press. Gran parte del sistema di levata di New Orleans è stato ricostruito dopo l'uragano Katrina per resistere a acque fino a 6,70 metri.


Il Mississippi si alza quasi regolarmente ogni primavera, ma negli ultimi anni ha registrato un trend più alto , secondo i ricercatori dell'istituto oceanografico di Woods Hole. Quest'anno non fa eccezione, grazie alle forti precipitazioni nel Midwest. "Ogni pioggia che cade nell'upper e nel mezzo del Mississippi River Basin scorre verso sud verso il basso bacino del Mississippi prima di gettarsi nel Golfo del Messico, quindi le precipitazioni a monte hanno fatto sì che i livelli del fiume rimanessero alti vicino a New Orleans", ha detto a weather.com il meteorologo Brian Donegan. "Il fiume Mississippi drena anche molti dei fiumi più piccoli nelle pianure e nel Midwest, che hanno avuto alti livelli in questa primavera a causa dell'abbondanza di piogge".

Il Climate Prediction Center di NOAA sta pronosticando quantità di precipitazioni superiori alla media su parti della valle del Mississippi per almeno le prossime settimane.Quando lo sfioratore fu aperto a gennaio, fu la prima volta in cui era stato aperto per due anni consecutivi. La logistica di apertura del Bonnet Carré non è facile. Lo sfioratore è composto da 350 campate recintate, ciascuna con 20 spilli di legno o "aghi". I 7000 aghi devono essere estratti uno per uno da una gru, anche se in genere solo alcune delle baie vengono aperte. Il processo può richiedere diversi giorni, secondo il Times-Picayune, a seconda di quanti degli aghi devono essere tirati.L'uso dello sfioratore comporta anche problemi ambientali. Il Biloxi Sun-Herald ha riferito che l'acqua dolce che scorreva dallo scarico del Bonnet Carré nel Golfo del Messico nei 43 giorni aperti finora quest'anno potrebbe aver causato la morte di almeno 13 delfini e 23 tartarughe marine lungo la costa del Mississippi. L'intrusione di acqua dolce è stata anche accusata di danni alle barriere coralline.

A cura di Dario De Santis
Fonte: weather.com

Stampa