Immagine Webcam - Barbiano (Bolzano)
Webcam Barbiano, provincia di Bolzano, in Trentino Alto Adige. Da noi solo le webcam più selezionate!
Immagine Webcam - Marta (Viterbo)
Webcam a Marta, (VT), regione Lazio. Panorama sul Lago di Bolsena da meteomarta.it
Immagine Webcam - Bonorva (Sassari)
Webcam panoramica presso Bonorva (SS), provincia di Sassari. Regione Sardegna.
Immagine Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (...
Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (AISAM)
Immagine Il Cavaliere delle rose e delle nuvole - A. Venditti
Finalmente il libro sul Generale Andrea Baroni! Scritto dalla maestria della giornalista RAI... Leggi tutto...
Immagine CFS Temp 850hPa
Modello CSFv2 oceano-terra-atmosfera per le previsioni stagionali. Media della temperatura a 850hPa
Immagine WRF Prec Type (nord)
Mappa del Nord del modello WRF con la temperatura a 850hPa e il tipo di precipitazione (pioggia,... Leggi tutto...
Banner Radiorete

Fake news, foto meteo false e abusate: come riconoscerle e non condividerle

Fake news, foto meteo false e abusate: come riconoscerle e NON condividerle

La supercella... super usataLe fake news e le foto false fanno sempre il giro sui social media, spesso rapidamente e amplificandosi, diventando cioè virali, come si dice. Come qualunque strumento, se usato bene può avere dei benefici: mentre i social media sono infatti utili per le previsioni del tempo, per diffondere rapidamente ad esempio avvisi meteorologici, offrono tuttavia alle persone una piattaforma per diffondere rapidamente anche falsità (troppo spesso con maggiore efficacia).

Individuare le foto false non è sempre facile, ma (quasi) lo diventa se ci si attiene a una massima: se è troppo bello per essere vero, probabilmente vero non è. Un'altra buona regola empirica è la seguente: foto divertenti o ironiche sono molto probabilmente false. Per quanto riguarda le foto meteo riciclate provenienti da un evento passato, strumenti come Google Reverse Image Search o TinEye Reverse Image Search possono aiutare a individuare le immagini riutilizzate pubblicate su Internet molto tempo fa. Per utilizzare Tineye o Google Image Search, è sufficiente salvare la foto in questione e caricarla su entrambi i siti. Ti diranno se quella foto è stata precedentemente condivisa da qualche parte.

Ecco alcuni esempi di immagini meteorologiche simulate o riproposte che sono diventate virali in passato. Tienile d'occhio, non si sa mai...

Lo squalo vanitoso...
Lo squalo che vedete (seconda foto) è stato avvistato mentre nuotava lungo una strada a Puerto Rico durante l'uragano Irene nel 2011, per poi apparire 14 mesi dopo nella metropolitana di New York, quando la super tempesta Sandy è arrivata a riva. È stato riciclato sui social media durante le inondazioni della Carolina del Sud. Eh già: lo squalo non è sempre nel posto sbagliato nel momento sbagliato, è solo "Photoshoppato" più in là. Lo squalo è stato originariamente fotografato per un numero del 2005 di Africa Geographic, perciò se vedi le foto di uno squalo che assomiglia a quello riportato qui nuotare in una posizione improbabile durante una tempesta, probabilmente non è una foto reale. Un'altra immagine falsa di uno squalo è stata rimessa in circolazione durante le inondazioni della Carolina del Sud. Ancora una volta, se sembra troppo bello per essere vero, è quantomeno sospetto.


Lo squalo... onnipresenteLa foto degli aerei sott'acqua a Houston è falsa.
C'è una ragione per cui questa foto sembra legittima - era pensata per sembrare incredibilmente realistica quando il Climate Central prendeva in giro le proiezioni di quello che potrebbe essere l'aeroporto di La Guardia di New York City dopo l'innalzamento del livello del mare. Ma non è una foto aerea dell'aeroporto di Houston.

La Supercella... super usata.
Dai un'occhiata da vicino alla foto più in alto e studia la struttura di questa supercella rotante. Questa immagine è particolarmente delicata perché è noto che le persone prendono la struttura della tempesta e la sovrappongono a dei punti di riferimento, come la Statua della Libertà durante la terribile tempesta Sandy.

Si trova anche su diverse zone delle pianure americane e non solo durante le tempeste, quindi tieni d'occhio questa immagine - e se la vedi, non condividerla.

La foto originale è stata scattata da Mike Hollingshead, un cacciatore di tempeste che gestisce il sito Web Extreme Instability. Da allora, l'immagine è stata copiata e Photoshoppata durante molti eventi meteorologici più o meno gravi.

Tornado e fulmine vicino a una piattaforma petrolifera.
Vediamo ora le 4 foto più in basso, da sinistra verso destra e dall'alto in basso.
La prima è una foto che si vede frequentemente negli Stati Uniti durante la stagione meteorologica dei tornado. Fondamentalmente, ogni volta che c'è un reportage di tornado notturno, questa foto viene passata sui social media come se fosse una foto nuova di zecca. Non lo è. Il National Weather Service ha pubblicato la foto originale del 1991, e la piattaforma petrolifera è stata inserita nell'immagine in un secondo momento.
Aerei... sommersi
Un non-tornado...
Quasi ogni volta che si manifesta un tornado, questa foto viene diffusa su Twitter e trasmessa come nuova di zecca. Sembra essere un enorme tornado in procinto di distruggere tutto ciò che si vede nella foto stessa. Ma attenzione! Questa immagine non è falsa. Quello che vedi è realmente accaduto, e potete usarla al fine di risalire all'origine a immagini meteorologiche più abusate. Lori Mehman ha catturato questa foto il 10 giugno 2008 a Orchard, Iowa, come confermato dall'Associated Press.

Oltretutto il fenomeno è probabilmente un funnel o una wall cloud, non un tornado, e ha lasciato ben pochi danni. Eppure è diventata l'immagine ideale per i "testimoni" dei tornado che vogliono dire al mondo che hanno appena visto un enorme e tipico "imbuto". Non cadere nella trappola!

Una foto molto... affollata.
Le foto piene di fenomeni incredibili sono di solito foto false. Se c'è più di un tipo di "pazzo" fenomeno che si verifica in una foto, probabilmente dunque è falso. Più di un tornado in una singola area è raro, anche se non impossibile. Anche tre fulmini che colpiscono contemporaneamente nello stesso punto sono rari. Ma addirittura tre fulmini che colpiscono contemporaneamente dietro una coppia di trombe d'aria? Mmmm... è troppo bello per essere vero.

I fulmini sono stati catturati in quella che era probabilmente un'immagine composita di Daniel Loretto il 14 agosto 2010, secondo l'utente di Reddit "MrDorkESQ". La tempesta si è verificata a Graz, in Austria, e non c'erano tornado che accompagnavano quei fulmini.

Tornado che inghiotte un arcobaleno.
Dobbiamo commentare??? :-)


Tornado e petroliera (foto falsa)
Una nuvola tornado (foto vera ma non è un tornado)
Cielo affollato da tornado e fulmini (foto falsa)
Un tornado che inghiotte un arcobaleno (foto falsa)


A cura di Dario De Santis
Fonte: weather.com, dove potete trovare altre foto interessanti...