Immagine La primavera in Italia, con il Generale Andrea Baroni
(a cura del Generale Andrea Baroni) La primavera, nel linguaggio letterario celebrata come la prima e la più bella stagione dell'anno, si rivela spesso... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

L'indice Summer Simmer Index (SSI)
Si tratta di un indice di benessere più recente, presentato all’ottantesimo meeting dell’AMS... Leggi tutto...
Immagine Il terremoto in Friuli, Messina e Reggio Calabria
ll terremoto friulano del 6 maggio 1976 è stato il più grande evento sismico mai registrato... Leggi tutto...
Immagine GENS 500hPa Spag
Spaghetti Ensemble del modello GFS (21 membri) con le isoipse al geopotenziale 500hPa.
Immagine GENS 500hPa StD
Ensemble GFS che rappresenta l'altezza geopotenziale a 500hPa con la media di 21 membri e la loro... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...
Immagine La neve. Cos'è e come si prevede - Bertoni, Galbiati, Giuliacci
Nevicherà? Questa è la trepidante domanda che ogni inverno ci poniamo, fin dalla più tenera... Leggi tutto...

Il progetto Energizair, il Meteo delle Fonti Rinnovabili

Il progetto Energizair, il Meteo delle Fonti Rinnovabili

Il Meteo delle RinnovabiliIl progetto Energizair, noto anche come il Meteo delle Fonti Rinnovabili, ha vinto nel 2012 il premio come miglior progetto di comunicazione nell’ambito del Sustainable Energy Award. Si tratta di una interessante iniziativa che vede coinvolti ben 10 paesi europei.

Per l’Italia se ne occupa l’Agenzia Energetica della provincia di Livorno (EALP) che gestisce le attività progettuali a livello nazionale.

EnergizAIR mira ad aggiungere alle usuali previsioni meteorologiche, informazioni di qualità in campo energetico.

Il sole e il vento non sono infatti soltanto elementi meteorologici: sono anche fonti di energia rinnovabile e noi di Centrometeo siamo particolarmente sensibili a questi temi. Tanto più che i nostri server sono in gran parte alimentati da un impianto fotovoltaico, permettendoci di ridurre i costi e dare il nostro contributo alla salvaguardia ambientale.


L’idea di base, ad esempio, è quella di inserire per ogni fonte rinnovabile alcuni indicatori che rappresentino il fabbisogno energetico (elettrico e termico) coperto grazie alle condizioni climatiche (di sole o vento) che si sono avute nei giorni passati.

In questo modo gli indicatori possono mettere in evidenza il collegamento tra lo stato del tempo e la percentuale di energia che si potrebbe ottenere se ogni famiglia potesse approvvigionarsi attraverso i pannelli solari oppure se una comunità potesse ottenere energia elettrica grazie alle pale eoliche.

Su Meteorinnovabili.it si possono trovare non solo tante informazioni sul progetto, ma anche le mappe relative agli indicatori e la possibilità di aggiungere sul proprio sito dei widget che mostrano la produzione "verde" ottenibile per le località scelte.

Per ulteriori approfondimenti è anche possibile ascoltare l'intervista realizzata alla Dott.ssa Sussanna Ceccanti, che all'EALP si occupa di Educazione Ambientale e Progetti Comunitari.


 




Stampa