Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine WRF MSLP 12hPrec (ita) - ARW by ICON
Mappa sull'Italia del modello WRF-ARW con la pressione al suolo (MSLP) e l'accumulo precipitativo... Leggi tutto...
Immagine GENS PREC PROB 10mm ITALIA
Probabilità precipitazioni maggiori di 10mm intesa come numero di occorrenze in rapporto alle... Leggi tutto...
Immagine ULTIMI GIORNI DELL’ANNO CON ARIA FREDDA IN ARRIVO SPECIE AL CENTRO-SUD.
Un cordiale saluto a tutti voi e ancora tanti auguri di Buon Natale.A proposito della linea di... Leggi tutto...
Immagine Proverbi e detti popolari del mese di Maggio
Wikipedia docet: << Maggio è il quinto mese dell'anno secondo il calendario gregoriano ed il... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 1 - L’atmosfera: costituzione, struttura e proprietà
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
E' con il commento di Debora, una cara lettrice del nuovo libro del Capitàno Paolo... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

FINALMENTE, LA PIOGGIA!

Scritto da Andrea Corigliano Sabato 26 Marzo 2022 17:00

FINALMENTE, LA PIOGGIA!

Proiezione per la prima decade di Aprile 2022Si conferma il netto cambio di passo dello stato del tempo dalla fine del mese.

Il campo anticiclonico di blocco sarà smantellato dal flusso perturbato atlantico che riuscirà con gradualità a entrare in modo piuttosto convinto sul Mediterraneo occidentale, accompagnando la costruzione di una circolazione ciclonica che esporrà la nostra penisola a un flusso prevalentemente sud-occidentale in quota e quindi in grado di trasportare a più riprese nubi e precipitazioni verso le nostre regioni.

L’inizio della nuova fase meteorologica è fissato per martedì 29, con l’aggancio da parte del flusso atlantico di una nuova goccia fredda parcheggiata sulla penisola iberica. Da qui dovrebbe iniziare un periodo caratterizzato dall’abbassamento di latitudine dei sistemi perturbati che potrebbe interessarci almeno per la maggior parte della prima decade di aprile.

Non possiamo ovviamente scendere nei dettagli, ma risulta piuttosto chiaro dal segnale che emerge dalle previsioni di ensemble (per esempio relative a Milano per il Nord Italia e a Firenze per il versante tirrenico) come il volto della primavera vada ora a mostrare quella dinamicità atmosferica che è proprio tipica di questa stagione. Dopo le lunghe e pesanti anomalie, l’atmosfera finalmente prova a rientrare in carreggiata, nella speranza che ci resti il più a lungo possibile: viviamo infatti troppo spesso anomalie che diventano la regola e normalità che diventano eccezioni.



Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa