Immagine WRF 850hPa RH (ita)
WRF NMM: mappa sull'Italia del modello fisico-matematico con l'umidità relativa e all'altezza geopotenziale di 850 hPa.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Novembre 1994, Piemonte: i perché di un alluvione
Dal 4 al 6 di Novembre del 1994 il Nord Italia, ed in particolare il settore occidentale, è stato... Leggi tutto...
Immagine PASSAGGI INSTABILI TRA DOMANI E SABATO AL CENTRO-NORD. POI PROBABILE PRIMA ONDAT...
Nella giornata di ieri il lieve cedimento del campo di pressione in quota sulle regioni... Leggi tutto...
Immagine WRF Wind 10m (ita) - ARW by GFS
Modello WRF-ARW inizializzato su GFS con la tipica carta, qui per l'Italia, dei venti previsti a 10... Leggi tutto...
Immagine GFS 850hPa Temp - Wind
GFS 850hPa Temp, Wind: temperatura e venti previsti dal modello americano in corrispondenza della... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 4 - La circolazione atmosferica: dalla grande scala al Medi...
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (...
Centrometeo è orgoglioso di annunciare di far parte, nella persona di Fabio Febbraro Gervasi (lo... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

Analisi situazione al 27 Luglio 2021

Scritto da Andrea Corigliano Martedì 27 Luglio 2021 00:00

Analisi situazione al 27 Luglio 2021

Circolazione attesa per il primo agosto 2021Scrivo due righe per spiegare che cosa sta succedendo. La configurazione sinottica che sta interessando e che interesserà almeno fino alla fine del mese il Mediterraneo centro-occidentale è purtroppo la fabbrica di due eventi estremi in particolare: elevate temperature e violenti temporali. La situazione prevista per la notte tra il 31 luglio e il 1° agosto (in allegato) può essere presa come esempio anche per comprendere la ripetitività con cui nelle ultime settimane il Nord Italia è stato spesso teatro di nubifragi e di grandinate anche devastanti, mentre il Sud ha dovuto e dovrà ancora sperimentare fasi a tratti eccessivamente calde. Tutto scorre lungo quella linea nera tratteggiata che si alza e si abbassa di latitudine e segna il confine tra due tipi di tempo: a nord quello instabile legato alla circolazione depressionaria del Nord Europa che sospinge aria fresca atlantica in direzione del continente e a sud quello stabile legato all’espansione del promontorio nord africano che trasporta soprattutto verso il nostro meridione aria subtropicale continentale. Dal momento che questa situazione si presenta sostanzialmente stazionaria e tale resterà ancora nei prossimi giorni, sull’Italia l’atmosfera continuerà a trovarsi nelle condizioni di accumulare e rilasciare energia a ripetizione, come se ci fosse un nastro che viene continuamente riavviato per vedere il solito film. L’energia potenziale è massima a sud della linea nera tratteggiata, mentre quella cinetica è massima a nord della linea nera tratteggiata perché qui l’instabilità dell’aria converte il potenziale energetico in nubifragi, grandinate e colpi di vento. Fin tanto la configurazione non evolve o si modifica, il serbatoio non si svuoterà di carburante e ci sarà sempre una miccia pronta ad accendere intensi moti convettivi.





Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera


Stampa