Immagine Obiettivo europeo: -40% di emissioni di gas serra entro il 2030
Obiettivo europeo: -40% di emissioni di gas serra entro il 2030 A cura di Fabio Porro...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Meteorologia e lotta contro gli incendi
L'esperienza sul campo, la conoscenza del territorio e della meteorologia: il contributo di... Leggi tutto...
Immagine Hannibal vs Ignaz: la Meteorologia al Luna Park
Hannibal contro Ignaz o Fantozzi contro tutti? La denuncia del nostro Massimo Marchetti sulla... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Reggio Calabria
Meteo e Clima in Provincia di Reggio Calabria, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Brescia
Meteo e Clima in Provincia di Brescia, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine WRF MSLP 6hPrec (ita - backup)
Backup mappa del modello WRF con accumulo delle precipitazioni sull'Italia e la pressione ridotta... Leggi tutto...
Immagine WRF Cloud Type (nord)
Anche questa mappa del modello WRF rappresenta le nubi (al Nord), ma la loro tipologia (alte,... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Seconda Decade Novembre 2018: arriva l'Alta pressione

Domenica 11 Novembre 2018 00:00

Seconda Decade Novembre 2018: arriva l'Alta pressione

Buone notizie (secondo i punti di vista) giungono dai maggiori centri di calcolo (GFS e ECMWF) per i prossimi giorni, dopo la lunga fase di maltempo. Maltempo che ha coinvolto in più fasi alcune settori della nostra Penisola, le Regioni del Nord, il Sud e la Sicilia. Maltempo che ha causato anche perdite umane, ma dietro c'è sempre l'incuria dell'uomo. Accumuli precipitativi elevatissimi nelle zone a ridosso delle Prealpi, allagamenti in Liguria e Sicilia, migliaia di alberi abbattuti dai forti venti di scirocco. Anche il Triveneto è stato assediato dal maltempo, con l'acqua alta nella Laguna veneta.


Non parliamo poi di frane, smottamenti e fiumi esondati. Danni per milioni di euro anche per il settore agricolo. Finalmente il maltempo concederà una lunga tregua. L'espansione dell'Alta pressione europea verso il Bacino del Mediterraneo, riporterà giornate più tranquille. Con locali eccezioni specie ad inizio decade, tempo stabile per tutti i settori italici per tutto il periodo, temperature sempre miti e ventilazione per lo più assente. Attenzione però alle nebbie, che ritorneranno in Valpadana nelle ore più fredde e nelle vallate interne del Centro. Inversioni termiche molto pronunciate sulle Alpi, con temperature più elevate nelle ore più fredde rispetto ai settori di pianura.

Sarà forse l'ultimo periodo di mitezza, prima dell'arrivo di correnti fredde da est e "sorprese" nevose a quote basse. Ma è presto per parlarne: appuntamento fra 10 giorni!

Attenzione! Ricordiamo che quella descritta è solo una stima di tendenza generale, un'indicazione di massima. Occorre aggiornarsi quotidianamente, seguendo le previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona e tenendo sempre presente la nostra Guida pratica alle previsioni del tempo, le avvertenze e le modalità d'uso riportate in calce alla nostra sezione meteo-città.

Mappa con i principali parametri atmosferici, modello GFS


A cura di Fabio Porro

Stampa