Immagine Marte: scoperta una roccia misteriosa sul Pianeta Rosso
Su Marte continua l'esplorazione costruttiva grazie ad Opportunity, il rover gemello Curiosity, che ha raggiunto il Pianeta Rosso il 25 Gennaio 2004...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
Cosa sanno le nuvole? E' il nuovo libro del Capitano Paolo Sottocorona, grande Meteorologo e... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon. Gli estremi del passato...
Immagine Dati meteo xml, csv e sql
Vuoi un servizio totalmente personalizzato? Acquista i dati meteo in vari formati e usali come... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo: fino a quanti giorni ci si può spingere?
Previsioni meteo: fino a quanti giorni ci si può spingere? Perché si sbaglia? Piccola guida... Leggi tutto...
Immagine Glossario Meteo. Lettera W - Da Watt a Wind Shear
Glossario Meteo. Lettera W - Da Watt a Wind Shear. E poi wind chill e tanti altri termini meteo!
Immagine Il terremoto ad Ischia: i crolli e le vittime dell'abusivismo edilizio
Il terremoto ad Ischia: i crolli e le vittime dell'abusivismo edilizio...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Seconda Decade Dicembre 2017: marcata instabilità alternata a brevi fasi anticicloniche

Domenica 10 Dicembre 2017 00:00

Seconda Decade Dicembre 2017: marcata instabilità alternata a brevi fasi anticicloniche

La stagione Invernale 2017 al suo esordio sembra non ricalcare gli ultimi anni passati. Il monologo anticiclonico si è esaurito nella terza Decade di Novembre, favorendo più scambi meridiani. L'Alta pressione da giorni si è ritirata in Alto Atlantico, favorendo la discesa di alcuni impulsi artici. L'ultimo è scivolato lungo il Versante Adriatico nella giornata di Sabato 9 Dicembre, con precipitazioni diffuse e neve sul litorale romagnolo tra Ravenna e Rimini. Al Nord invece solo una sostenuta ventilazione settentrionale, seguita da intense gelate a tutte le quote (anche al Centro).Al suo seguito una perturbazione atlantica, che approfittando del freddo lasciato in eredità dal fronte artico, ha recato nevicate fino in Val Padana a fine Prima Decade.


Tra Lunedì 11 e Martedì 12 Dicembre si scaverà una profonda depressione al largo dei Mari occidentali italiani. Maltempo su gran parte della Penisola con precipitazioni anche intense su Liguria e settori alpini e prealpini. La quota neve a causa i forti venti di libeccio andrà salendo rapidamente, fino a raggiungere i 2000 metri. Comunque sulle Alpi avremo accumuli nevosi elevati, anche oltre mezzo metro sopra i 1800-2000 metri.

Mercoledì 13 Dicembre la depressione allenterà la presa sulla nostra Penisola, e si farà strada un pò di variabilità. Tempo migliore al Nord, qualche precipitazione residua al Sud. Temperature in leggera flessione ovunque.

Tra Giovedì 14 e Venerdì 15 Dicembre un nuovo impulso artico raggingerà il Bacino del Mediterraneo, con evoluzione al momento ancora incerta. Più probabile stavolta un maggior coinvolgimento dei Versanti Adriatici e il Sud, con precipitazioni nevose a quote relativamente basse.

Sicuramente un ottimo esordio invernale, con buoni propositi precipitativi.

Attenzione! Ricordiamo che quella descritta è solo una stima di tendenza generale, un'indicazione di massima. Occorre aggiornarsi quotidianamente, seguendo le previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona e tenendo sempre presenta la nostra Guida pratica alle previsioni del tempo, le avvertenze e le modalità d'uso riportate in calce alla nostra sezione meteo-città.

Mappa con i principali parametri atmosferici, modello GFS

Fabio Porro