Immagine La neve. Cos'è e come si prevede - Bertoni, Galbiati, Giuliacci
Nevicherà? Questa è la trepidante domanda che ogni inverno ci poniamo, fin dalla più tenera infanzia.Questo agile volume, , è dedicato a tutti i... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Il grande freddo del Dicembre 1996: anomalia, ciclicità o tendenza?
Una morsa di gelo ha bloccato l’Italia settentrionale al finire del ‘96 con valori intorno a... Leggi tutto...
Immagine Probabile cambio di circolazione tra il 3 e il 5 aprile
Trova ormai sempre più conferme il cambio di circolazione atteso per i giorni centrali della... Leggi tutto...
Immagine Satelliti programma Modis. Italia. Canale: VIS (visibile)
Italia canale visibile, satellite Terra (Modis-Nasa, rielaborazione Meteociel). Aggiornamento tra... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Bionaz (Aosta)
Bellissima webcam a Bionaz, splendido panorama in provincia di Aosta (AO), regione Valle d'Aosta.
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Ancona
La provincia di Ancona è una provincia italiana delle Marche di 476.192 abitanti (dati ISTAT 2016)... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo Sardegna 24h - Mappe grafiche riassuntive delle 24 ore
Le previsioni meteo per la regione Sardegna con il tempo previsto per i prossimi giorni. Riassunto... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Seconda decade instabile, affondi atlantici sempre più incisivi

Venerdì 17 Maggio 2013 00:00

Seconda decade instabile, affondi atlantici sempre più incisivi


Dopo alcuni giorni di "relativa" calma, le precipitazioni sono ritornate diffuse al centro-nord e anche il mese di Maggio potrebbe "proseguire" con il trend molto perturbativo.Nei prossimi giorni l'indice NAO rimarrà ancora nella "negatività", confermando un proseguo mensile fortemente perturbato, con accumuli precipitativi localmente ingenti.

La saccatura atlantica che già nel pomeriggio-sera di ieri ha riportato i primi rovesci sui settori di nord-ovest, ha determinato un forte peggioramento, con il rischio di esondazioni di alcuni fiumi.Nei prossimi giorni la saccatura nord atlantica "evolverà" in una "goccia" fredda, che rimarrà "incastrata" tra due figure di Alta pressione. Il profondo "corridoio" ciclonico sarà alimentato da correnti fresche atlantiche, "ingabbiato" tra l'Alta pressione oceanica e quella posizionata sui Paesi Balcanici.


L'analisi a medio termine "ripropone" una "continuità" instabile.Secondo gli ultimi aggiornamenti anche per la terza di Maggio non si "intravede" un ritorno a condizioni meteo anticiclonici, ma viene prospettato dai maggiori modelli previsionali un nuovo affondo nord-atlantico.Il mese di Maggio per i settori settentrionali italici, potrebbe concludersi con un'altro "carico" precipitativo ingente, con termiche autunnali e nuovamente il ritorno a rischi alluvionali da non sottovalutare.A completamento di questo editoriale, accludo la mappa delle precipitazioni previste per la giornata di Venerdì 17 Maggio.Il modello previsionale conferma una nuova fase instabile, con precipitazioni diffuse e persistenti su Alpi, Prealpi, zone Pedemontane, Liguria.

Piogge 17 Maggio


Fabio Porro


Stampa