Immagine Meteorologia, Volume 5 - Nubi e precipitazioni
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza dell’atmosfera e un lavoro che mi ha fatto vestire i panni di docente e... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Sondrio
La provincia di Sondrio, situata nel nord della Lombardia, è composta da un territorio... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Crotone
Il territorio della provincia di Crotone si estende fra il Mar Ionio e i monti della Sila. Da... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 2 - Gli elementi meteorologici principali
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 1 - L’atmosfera: costituzione, struttura e proprietà
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine L’AUTUNNO CI PROVA
Nell’ultima analisi relativa all’evoluzione meteorologica prevista a cavallo tra la seconda e... Leggi tutto...
Immagine FINE SETTIMANA ALL’INSEGNA DEL PASSAGGIO DI DUE PERTURBAZIONI
Dopo aver illustrato ieri a grandi linee la configurazione sinottica che sarà responsabile del... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

UNA FINESTRA SULL’OCEANO ATLANTICO PER SEGUIRE DANIELLE ED EARL

Scritto da Andrea Corigliano Martedì 06 Settembre 2022 12:00

UNA FINESTRA SULL’OCEANO ATLANTICO PER SEGUIRE DANIELLE ED EARL

Immagine satellitare 6 settembre 2022Nell’ultimo articolo abbiamo fatto cenno alla tempesta tropicale Earl. Ampliando gli orizzonti al settore atlantico centro-settentrionale possiamo osservare, grazie all’immagine da satellite (fig. 1), le condizioni attuali dei due sistemi tropicali. Nella scala Saffir-Simpson, Danielle è un uragano di categoria 1, registra una pressione minima al suo interno di 986 hPa e genera venti la cui velocità raggiunge i 120 km/h.

La tempesta tropicale Earl, nato come disturbo tropicale il 27 agosto a sud-ovest delle isole di Capo Verde, si trova attualmente a nord-est di Santo Domingo, registra al suo interno una pressione minima di 996 hPa e i suoi venti spirano ad una velocità di poco superiore ai 100 km/h. Questa figura ciclonica si intensificherà nei prossimi giorni e, evolvendo verso nord-est, potrebbe raggiungere all'incirca la posizione attuale dell’uragano Danielle.

Secondo le previsioni di ensemble multi-modello (fig. 2), entro le prossime 24 ore l’uragano Danielle tornerà ad essere una tempesta tropicale e nei giorni successivi continuerà a perdere gradualmente intensità e la fisionomia di una struttura tropicale. Earl, invece, evolverà probabilmente in un uragano di categoria 3 entro venerdì 9 settembre – diventando così uragano «major» – per poi attenuarsi rapidamente nelle successive 36-48 ore e tornare ad essere una tempesta tropicale.



Da una visione d’insieme dei due sistemi (fig. 3), partendo dalle traiettorie percorse per finire a quelle previste che cadono all’interno del cono di evoluzione, possiamo infine osservare come il loro spostamento verso latitudini più settentrionali comporti inevitabilmente l’indebolimento delle strutture cicloniche: è infatti piuttosto chiaro il confine (linea nera tratteggiata) oltre il quale le acque superficiali dell’Oceano Atlantico diventano più fredde e non sono più capaci di garantire la loro alimentazione tramite i flussi di calore e di umidità che invece sono ben attivi alle latitudini tropicali e sub-tropicali.

Fonte immagini:
Fig. 1: www.meteoblue.com
Fig. 2: www.tropicaltidbits.com
Fig. 3: https://zoom.eart

Ensemble con Danielle e Earl

Caratteristiche d'insieme di Danielle e Earl



Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa