Fulminazioni a cura di Blitzortung
Mappa delle fulminazioni interattiva e georeferenziata a cura di
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine La neve in Emilia Romagna: fattori meteorologici favorevoli e distribuzione
La neve, la cui formazione è legata alla sublimazione del vapore acqueo in cristalli di ghiaccio o... Leggi tutto...
Immagine EQUINOZIO D'AUTUNNO E TENDENZA METEO PER I PROSSIMI GIORNI
Inizia OGGI (per l'esattezza alle ore 8:50 locali) l’autunno astronomico e la dinamica... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 5 - Nubi e precipitazioni
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza... Leggi tutto...
Immagine Il Tempo per tutti e Tempo, Vita e Salute - Guido Caroselli
Nato a Roma il 28 Luglio 1946, è Meteorologo, esperto di clima e di ambiente, giornalista.È stato... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Gorizia
La provincia di Gorizia venne istituita nel 1927 dal regime fascista; il territorio della nuova... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Ragusa
Circa i due terzi della provincia di Ragusa sono formati da colline, con la parte centrale... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

TRA STABILITÀ E VARIABILITÀ, IN UN CONTESTO SEMPRE MITE

Scritto da Andrea Corigliano Lunedì 12 Febbraio 2024 19:00

TRA STABILITÀ E VARIABILITÀ, IN UN CONTESTO SEMPRE MITE

Carta del tempo prevista per il 14-16 febbraio 2024Passata la perturbazione di stampo autunnale che darà ancora qualche fenomeno sparso nella giornata di domani sul versante del medio Adriatico e al Sud, ci aspettano tre giornate all’insegna della stabilità atmosferica e di temperature in lieve aumento.

Tra mercoledì 14 e venerdì 16 saremo infatti interessati dal passaggio di un promontorio mobile di origine nord africana (fig. 1) a cui si legherà l’ennesima avvezione di aria molto mite per il periodo, diretta in prevalenza verso la penisola iberica e la Francia dove l’indice EFI per la temperatura a 2 metri, previsto maggiore o uguale alla soglia di 0.8 su una vasta area, suggerisce l’elevata probabilità che si possano registrare valori marcatamente anomali per il periodo (fig. 2).

L’Italia resterà ai margini della parte più intensa dell’avvezione, ad eccezione del settore alpino che si troverà invece più esposto alla massa d’aria subtropicale e che quindi sperimenterà l’innalzamento della quota dello zero termico fino a 3000-3500 metri, specie tra giovedì 15 e venerdì 16.

La figura di alta pressione non sarà però particolarmente robusta e solida. Nel corso di venerdì, infatti, l’inserimento in quota di infiltrazioni di aria nord atlantica in scorrimento da nord-ovest potrebbe comportare il ritorno di condizioni di variabilità che dovrebbero proseguire anche nel prossimo fine settimana.

Non si verificheranno invece sostanziali variazioni per quanto riguarda le temperature che, al più, potranno guadagnare e perdere qualche grado rispettivamente nei valori minimi e in quelli massimi per via della maggiore copertura nuvolosa in transito. In linea di massima, ci aspetta quindi una settimana caratterizzata da condizioni atmosferiche tutto sommato tranquille, in cui ci sarà ancora spazio per temperature di stampo primaverile specie nelle ore centrali della giornata.



Tra mercoledì e venerdì sarà più accentuata l’escursione termica giornaliera perché, per via del cielo in prevalenza sereno, sarà ancora notevole la perdita di calore verso lo spazio nelle ore notturne: mattinate e serate decisamente fresche saranno rispettivamente seguite e precedute da pomeriggi in cui si potranno raggiungere facilmente i 14-17 °C, con qualche picco superiore non escluso specie sulle nostre regioni di ponente.

Mappa efi 14-16 febbraio 2024


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera


Stampa