Immagine La neve. Cos'è e come si prevede - Bertoni, Galbiati, Giuliacci
Nevicherà? Questa è la trepidante domanda che ogni inverno ci poniamo, fin dalla più tenera infanzia.Questo agile volume, , è dedicato a tutti i... Leggi tutto...
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine WRF 0C-12hSnow (centro-sud)
Modello fisico numerico WRF con l'accumulo di neve previsto sul Centro-Sud Italia in 12 ore (in cm)... Leggi tutto...
Immagine WRF Temp 2m (centro-nord) - ARW by GFS
Modello WRF-ARW (GFS) con la classica carta, qui riguardante il Centro-Nord, della temperatura a 2m... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 6 - Peculiarità atmosferiche nel Mediterraneo e in Italia
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza... Leggi tutto...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
E' con il commento di Debora, una cara lettrice del nuovo libro del Capitàno Paolo... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Vibo Valentia
Affacciata ad ovest sul mar Tirreno, la provincia di Vibo Valentia confina a nord-est con la... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Vicenza
La provincia di Vicenza si insinua fino alla zona di Schio e Thiene. A nord abbiamo le Prealpi... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

ANCORA GIORNATE MITI, MA ORMAI UN CAMBIAMENTO DIVENTA SEMPRE PIÙ PROBABILE

Scritto da Andrea Corigliano Sabato 03 Febbraio 2024 00:00

ANCORA GIORNATE MITI, MA ORMAI UN CAMBIAMENTO DIVENTA SEMPRE PIÙ PROBABILE

Stima delle temperature 3-4 febbraio 2024In questi giorni abbiamo seguito l’evolvere di una situazione anticiclonica che si è tramutata in una condizione atmosferica di stallo, caratterizzata essenzialmente da una marcata stabilità atmosferica e da temperature miti per il periodo soprattutto in quota e nelle aree non soggette al fenomeno dell’inversione termica.

Il quadro meteorologico resterà immutato almeno fino a lunedì 5 febbraio, per cui fino all’inizio della prossima settimana non ci saranno sostanziali variazioni sullo stato del tempo previsto: prevalenza di giornate soleggiate ma con tendenza tra sabato sera e domenica ad avere addensamenti da nubi basse in Liguria e lungo il versante tirrenico, formazioni di nebbie sulle pianure del Nord, nelle valli del Centro e occasionalmente lungo i litorali e ancora temperature di stampo primaverile (13-18 °C) nelle ore centrali del giorno quasi ovunque, ad eccezione della Pianura Padana centro-orientale e di quella veneta dove i valori saranno probabilmente più contenuti e oscillanti intorno ai 9-11 °C.

Non si esclude infine qualche picco intorno ai 20 °C in Sardegna, sul foggiano, sul materano e in Sicilia (fig. 1). Tra martedì 6 e mercoledì 7 il campo di alta pressione inizierà a cedere, permettendo così alle prime infiltrazioni di aria umida atlantica di raggiungere la nostra penisola e di apportare un primo aumento della nuvolosità, ma ancora senza precipitazioni degne di nota (fig. 2).

Sarà questa una tappa necessaria per spianare la strada al passaggio di un impulso perturbato di origine atlantica che proprio verso la metà della prossima settimana dovrebbe entrare in fase di approfondimento sul vicino Oceano Atlantico e poi entrare sul Mediterraneo occidentale nei giorni successivi.



Per il momento non aggiungo altro a quanto è stato già descritto nelle precedenti analisi e mi limito a confermare la linea di tendenza già tracciata nei due precedenti interventi: nei prossimi giorni, passo dopo passo, scopriremo qualche dettaglio in più su un cambiamento di circolazione che, da possibile, ormai sta diventando sempre più probabile.

Situazione attesa per il 7-8 febbraio 2024


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera


Stampa