Immagine Analisi termica degli ultimi anni Milano Sud
In questo breve articolo voglio focalizzare l’attenzione sull’andamento termico degli ultimi anni a Milano Sud. Come avevo già espresso in altri lavori,... Leggi tutto...
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine Guida Pratica al Meteo per l'Escursionista - Marco Virgilio
Pensato per tutti gli appassionati delle montagne friulane che vogliono affrontare le loro uscite... Leggi tutto...
Immagine Il Tempo per tutti e Tempo, Vita e Salute - Guido Caroselli
Nato a Roma il 28 Luglio 1946, è Meteorologo, esperto di clima e di ambiente, giornalista.È stato... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Corvara In Badia (Bolzano)
Webcam Corvara In Badia, splendido panorama in provincia di Bolzano (BZ), nella regione Trentino... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Ostuni (Brindisi)
Webcam da mozzare il fiato ad Ostuni, in provincia di Brindisi (BR), regione Puglia.
Immagine Radiosondaggi di Cosenza (WRF)
Radiosondaggi attesi sulla città di Cosenza per i prossimi giorni
Immagine WRF 850hPa Temp - Wind (centro-sud)
Modello WRF con la mappa, Centro-Sud Italia, della temperatura e della circolazione dei venti... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

ANCORA CALDO INTENSO, MA LA «BURRASCA» DI FINE ESTATE SI AVVICINA

Scritto da Andrea Corigliano Mercoledì 23 Agosto 2023 13:00

ANCORA CALDO INTENSO, MA LA «BURRASCA» DI FINE ESTATE SI AVVICINA

Blocco omega anticiclonico agosto 2023C’è sempre una situazione meteorologica ingessata dietro a un’onda di calore intensa e duratura. Anche la terza ondata di caldo di questa estate 2023 non smentisce la configurazione sinottica di blocco che ne è principalmente l’artefice e che, ancora una volta, vede il disegno barico assumere la forma della lettera greca «omega» con il promontorio subtropicale stretto ai lati da due circolazioni depressionarie (fig. 1, a sinistra).

In questo modo la bolla di calore agisce indisturbata sempre sulle stesse aree che subiscono non solo il continuo apporto di aria calda dalle latitudini subtropicali, ma anche l’effetto della compressione verso il basso della massa d’aria stessa che va così incontro a un ulteriore processo di riscaldamento. Gli effetti si ripercuotono inevitabilmente sulle temperature che si registrano anche a circa due metri dal suolo e che si portano così su valori ben al di sopra delle medie climatologiche del periodo, fino a 10-14 °C per esempio sulla penisola iberica settentrionale e sulla Francia meridionale (fig. 1, a destra), dove negli ultimi giorni sono stati battuti numerosi record di caldo non solo in pianura, ma anche in quota.

Una situazione analoga sta interessando anche il settore alpino, il Nord Italia e il versante tirrenico centro-settentrionale, dove a dare un ulteriore aiuto al raggiungimento di temperature molto elevate ha contribuito l’effetto favonico a cui sono sopposte le correnti nord-orientali che, discendendo dall'Appennino, chiudono la circolazione anticiclonica lungo il suo fianco orientale. Sull’Europa sud-occidentale la situazione resterà sostanzialmente invariata anche domani (giovedì 24), con il caldo intenso ancora a farla da padrone assoluto: si prevedono infatti temperature massime localmente superiori ai 40 °C sulla Spagna e sulla Francia centro-meridionale e valori diffusamente superiori ai 34-35 °C sul Nord Italia e regioni tirreniche centro-settentrionali, dove i picchi potrebbero oscillare tra 38 e 40 °C.

Venerdì 25 inizierà invece il cambio di circolazione a partire da ovest, con l’aria più fresca di origine atlantica che avrà raggiunto la Francia dove si attende un calo termico anche dell’ordine di 10-15 °C: sarà questo il primo passo che compirà la saccatura, responsabile di questo cambiamento, nel momento in cui inizierà a compiere i primi passi verso il nostro continente e il settore occidentale del Mediterraneo dove il suo ingresso è previsto nel corso di domenica 27.



Nella notte su lunedì 28 (fig. 3), il cavo d’onda si sarà ormai portato a due passi dalla nostra penisola e sarà pronto a dare il via all'ingresso della nuova massa d'aria anche sulle nostre regioni che usciranno così, in 24-48 ore, da questa fase molto calda per il periodo. Visto il drastico passaggio di consegne tra l’aria molto calda preesistente e quella più fresca in arrivo, dovremo però mettere in conto un’elevata probabilità di fenomeni intensi che potranno manifestarsi sotto forma di temporali, nubifragi, grandinate e colpi di vento: analizzeremo a tempo debito questa evoluzione per fornire una stima della localizzazione di questi eventi.

Le temperature in europa attese per il 24 agosto 2023

La saccatura in arrivo attesa da domenica 27 agosto 2023


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera


Stampa