Immagine Aprile 2016, zona Milano Sud: un mese "stranamente" caldo
Il mese di Aprile 2016, contrariamente a quanto si possa in primo luogo pensare, è stato molto caldo (+2.17°C, riferito come sempre a Milano Sud) e poco... Leggi tutto...
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine GENS PREC PROB 5mm ITALIA
Probabilità precipitazioni maggiori di 5mm intesa come numero di occorrenze in rapporto alle corse... Leggi tutto...
Immagine WRF Fog-Dpt (ita - backup)
Mappa WRF per l'Italia (backup) per determinare, assieme alla dew point (temperatura di rugiada)... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Livorno
La parte nord della provincia di Livorno, alle spalle del porto, è pianeggiante e con un ambiente... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Teramo
In provincia di Teramo ci troviamo sul versante orientale dell'Appennino abruzzese, con vallate che... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Palermo (Palermo)
Webcam Palermo: una splendida città, capoluogo della regione Sicilia. Veduta dell'ingresso della... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Viterbo
Webcam a Viterbo (VT), regione Lazio. Vista direzione Ovest, con la cupola del Santuario di Santa... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

UNA SETTIMANA DECISAMENTE PIÙ PIOVOSA DEL NORMALE

Scritto da Andrea Corigliano Martedì 09 Maggio 2023 18:00

UNA SETTIMANA DECISAMENTE PIÙ PIOVOSA DEL NORMALE

Campi di pressione su 5 giorni: 9-13 e 14-19 maggio 2023Come una sorta di pietra preziosa, una circolazione depressionaria è destinata a incastonarsi sull’Italia nel corso del prossimi giorni. Il processo, piuttosto lento e graduale, inizierà con il sistema nuvoloso in arrivo che tra questa sera e domani dispenserà molte piogge sulla nostra penisola e in modo particolare sul Nord-Est, dove secondo gli ultimi aggiornamenti le cumulate potrebbero essere localmente molto abbondanti. Dal segnale calcolato dalla modellistica numerica in chiave probabilistica, emerge la persistenza che potrebbe avere la fase instabile e a tratti perturbata che si trova ormai ai nastri di partenza.

Chiusa tra due figure antagoniste di alta pressione, la buca barica che andrà scavandosi sulla nostra penisola si troverà impossibilitata a traslare verso ogni direzione e quindi sarà costretta a esaurire a più riprese i propri fenomeni sulle nostre regioni, impegnando così alternativamente più settori almeno fino alla fine della seconda decade di maggio (fig. 1). Come abbiamo già anticipato, saranno infatti diversi gli impulsi instabili che cadranno all’interno di questa circolazione ciclonica e quindi è realistico pensare che, giorno dopo giorno, vadano aumentando le cumulate complessive delle piogge.

Per quanto sia ovviamente una stima grossolana la cumulata totale prevista per questa settimana per le ovvie ragioni legate alla predicibilità relativa alla localizzazione dei fenomeni a medio e lungo termine (fig. 2, a sinistra), è comunque importante il segnale che emerge perché è un segnale che inizia ad avere un certo peso nel plasmare un’anomalia positiva in ambito pluviometrico che potrebbe risultare significativa. Sappiamo che in alcuni settori c’è ancora una grave siccità da sanare, ma allo stesso tempo sappiamo anche che si sono altri settori in cui di pioggia ne è già caduta molta e a questa molta molto probabilmente se ne aggiungerà altra.



È questo il volto piovoso della primavera? In parte sì, perché la climatologia per esempio ci informa che proprio maggio per alcuni settori del Nord Italia è il mese più piovoso dell’anno. Allo stesso modo, per correttezza di informazione, è doveroso però anche sottolineare che questo volto primaverile per alcuni settori potrebbe alla fine essere un po’ troppo piovoso proprio per la persistenza di una circolazione ciclonica bloccata che a tratti potrebbe avere anche connotati di maltempo. Potremmo quindi trovarci, in alcune regioni, nella situazione in cui in una decina di giorni si riverserà al suolo la pioggia di un’intera stagione.

Anche questi sono estremi: è bene farlo presente, come è bene parlare degli estremi legati alla carenza di perturbazioni atlantiche. Valuteremo passo dopo passo le varie fasi di questo lungo periodo in cui, questa volta, le aree di alta pressione saranno spettatrici del nostro tempo e non le protagoniste.

Piogge e anomalie per la seconda decade di maggio 2023

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla
pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa