Immagine Webcam - Aosta (Aosta)
Webcam Aosta (AO), capoluogo della regione Valle d'Aosta. Piazza Chanoux e l'Arco d'Augusto con bellissimo lo sfondo montano!

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine WRF RH 2m - Wind 10m (centro-nord) - ARW by ICON
Modello WRF-ARW con la tipica carta, qui per il Centro-Nord, dei venti previsti a 10 metri e... Leggi tutto...
Immagine Spaghetti Ensemble di Aosta
20 corse del modello americano GFS creano un gruppo chiamato spaghetti. Ovvero l'Ensemble con... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Bologna (Bologna)
Webcam Bologna (BO), capoluogo della regione Emilia Romagna. Panorami vari.
Immagine Webcam - Corvara In Badia (Bolzano)
Webcam Corvara In Badia, splendido panorama in provincia di Bolzano (BZ), nella regione Trentino... Leggi tutto...
Immagine ANALISI DELLO SCENARIO PIÙ PROBABILE A SCALA SINOTTICA PREVISTO PER LA SETTIMAN...
Nella nostra analisi relativa alla genesi di un anticiclone di blocco sull’Europa occidentale,... Leggi tutto...
Immagine Analisi climatologica Settembre 2013, Milano e Bologna
Il primo mese autunnale ha avuto uno stampo tipicamente estivo: sebbene molto mite, +0.89°C a... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

PIOGGE: POTREBBE ORA ARRIVARE IL TURNO DEL NORD-OVEST

Scritto da Andrea Corigliano Domenica 03 Aprile 2022 09:00

PIOGGE: POTREBBE ORA ARRIVARE IL TURNO DEL NORD-OVEST

Segnale dominante previsto a 10 giorniI due passaggi perturbati del 30-31 marzo e del 1-2 aprile hanno finalmente rotto l’incantesimo anticiclonico e ci hanno proiettato in una fase meteorologica più dinamica e consona al periodo. Passato il colpo di coda invernale, nei prossimi giorni le condizioni atmosferiche tenderanno a migliorare e le temperature a guadagnare i gradi persi, specie nei valori massimi.

Non andremo però incontro a un periodo di stabilità ben affermata, ma a condizioni di generale variabilità perché alle nostre latitudini scorreranno correnti occidentali abbastanza tese che fanno parte della circolazione ciclonica periferica particolarmente attiva sul Nord Atlantico e sul Nord Europa.

I calcoli della modellistica numerica propongono la formazione di una nuova ondulazione di questo flusso tra una decina di giorni, quando una nuova saccatura potrebbe avvicinarsi all’Europa e condizionare lo stato del tempo sul Mediterraneo occidentale con una nuova ciclogenesi.

Questa volta PARE che la rotazione della ventilazione possa essere favorevole alle precipitazioni sul Nord-Ovest, cioè proprio in quelle aree dove la fase perturbata di questi giorni è stata poco incisiva.

A tal proposito, infatti, analizzando il segnale dominante a scala sinottica che emerge dalla previsione media di ensemble e le previsioni stesse di ensemble relative agli scenari pluviometrici per esempio di Verbania si può pensare di essere di fronte a uno scenario certamente ancora da inquadrare, ma che possiamo iniziare a prendere in considerazione



Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa