Immagine Meteogramma di Milano (WRF)
Meteogramma: tanti parametri atmosferici attesi nel tempo inseriti una sola cartina. Qui è raffigurata la località di Milano, con l'andamento dei venti,... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Webcam - Colfiorito (Perugia)
Webcam a Colfiorito, frazione di Foligno in provincia di Perugia (PG), Umbria.
Immagine Webcam - Castelluccio di Norcia (Perugia)
Webcam incantevole a Castelluccio di Norcia, frazione del comune di Norcia, in provincia di Perugia... Leggi tutto...
Immagine Piccolo Atlante delle Nubi
Ma cos’è una nube? E’ un insieme di minutissime goccioline d’acqua o cristallini di ghiaccio... Leggi tutto...
Immagine Uragani 2019: una stagione insolitamente di bassa attività (finora...)
In . Intanto, a quanto pare in questa estate 2019 la stagione degli uragani atlantici si presenta,... Leggi tutto...
Immagine GFS 850hPa Temp - Wind Italia
GFS 850hPa Temp, Wind: temperatura e venti previsti dal modello americano in corrispondenza della... Leggi tutto...
Immagine JMA 6h Prec (Wz)
Precipitazioni previste (con gli accumuli su 6 ore) dal modello giapponese JMA.

TRA DOMENICA 24 E LUNEDÌ 25 DA SEGUIRE L’EVOLUZIONE VERSO IL SUD ITALIA DI UNA DEPRESSIONE NORD AFRICANA AD ALTO POTENZIALE PIOVOSO

Scritto da Andrea Corigliano Giovedì 21 Ottobre 2021 16:00

TRA DOMENICA 24 E LUNEDÌ 25 DA SEGUIRE L’EVOLUZIONE VERSO IL SUD ITALIA DI UNA DEPRESSIONE NORD AFRICANA AD ALTO POTENZIALE PIOVOSO

Mappa sinottica per il 24 Ottobre 2021La coda della saccatura nord atlantica che tra oggi e domani accompagnerà il passaggio sull’Italia di una modesta perturbazione condizionerà la dinamica atmosferica sul Mediterraneo centro-occidentale fino all’inizio della prossima settimana.

Incalzato da ovest da una rimonta dell’Anticiclone delle Azzorre, nei prossimi giorni il cavo dell’onda vedrà aumentare la propria ampiezza fino a raggiungere l’entroterra marocchino nella giornata di sabato 23, per poi evolvere verso levante e spostarsi dall’Algeria alla Tunisia nei due giorni successivi.

Con buona probabilità, tra domenica 24 e lunedì 25 ottobre la circolazione in quota tenderà a isolarsi parzialmente dal flusso perturbato atlantico principale che continuerà invece a condizionare il tempo sull’Europa occidentale, ma avrà comunque modo di avviare in piena autonomia un peggioramento delle condizioni meteorologiche destinato a interessare le nostre regioni meridionali.

La dinamica che causerà questa evoluzione è comune perché riguarderà l’attivazione di una divergenza effettiva in quota del flusso sud-occidentale in scorrimento lungo il ramo ascendente della conca depressionaria che in figura vediamo sulla superficie di 500 hPa.



La corrispondente convergenza dei venti al suolo attiverà così la formazione di un modesto minimo depressionario che proprio tra domenica e lunedì potrebbe risalire verso nord-est e passare dallo stretto di Sicilia al Mare Ionio, richiamando davanti a sé una circolazione piuttosto sostenuta oscillante tra sud-est e nord-est. Per il momento non possiamo aggiungere ulteriori dettagli alla descrizione della situazione prevista perché l’esperienza insegna che l’evoluzione di queste depressioni presenta un’incertezza non trascurabile soprattutto per quanto riguarda la traiettoria e il grado di approfondimento. La situazione andrà quindi seguita nei prossimi aggiornamenti perché questo peggioramento potrebbe essere ad alto potenziale piovoso nel caso in cui il minimo, durante la sua evoluzione verso nord-est, riuscisse ad esporre il settore ionico della Sicilia e della Calabria a uno sbarramento orografico delle correnti umide ben impostato che darebbe luogo a precipitazioni copiose e prolungate. Ci ritorneremo quindi in un prossimo intervento.

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa