Immagine WRF 0C-12hSnow (ita)
Modello fisico numerico WRF con l'accumulo di neve previsto sull'Italia in 12 ore (in cm) e lo zero termico.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Webcam - Assisi (Perugia)
Webcam ad Assisi, in provincia di Perugia (PG), regione Umbria. Situata nel luogo ove sorgeva... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Biella (Biella)
Webcam Biella (BI), bellissima panoramica nella regione Piemonte.
Immagine Meteorologia, Volume 7 - I MODELLI FISICO-MATEMATICI E LA PREVISIONE DEL TEMPO
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza... Leggi tutto...
Immagine Dal cuore dell'Umbria una collaborazione con App, dati e stazioni!
è una realtà ormai consolidata nel panorama meteorologico nazionale. Si tratta infatti di uno dei... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in America Meridionale
L'America Meridionale è la parte del continente americano posta a sud dell'. Viene attualmente... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo Valle d'Aosta - Mappe grafiche dettagliate delle 24 ore
Le previsioni meteo per la regione Valle d'Aosta. Il tempo atteso per i prossimi giorni. Riassunto... Leggi tutto...

FINE SETTIMANA TRA INSTABILE E IL PERTURBATO, AL NORD POI ANCHE AL CENTRO: PREVISIONE DEI FENOMENI INTENSI PER SABATO 29 AGOSTO

Scritto da Andrea Corigliano Venerdì 28 Agosto 2020 17:00

FINE SETTIMANA TRA L’INSTABILE E IL PERTURBATO, PRIMA AL NORD POI ANCHE AL CENTRO: PREVISIONE DEI FENOMENI INTENSI PER SABATO 29 AGOSTO

Mappa prevista per il 29 Agosto 2020Le prossime 48 ore vedranno il transito sul Mediterraneo occidentale della saccatura di origine atlantica in procinto ormai di affondare con il proprio carico di aria fresca ad ovest dell’Italia. Come abbiamo detto nelle analisi fin qui proposte, una simile evoluzione esporrà una buona parte della penisola ad un peggioramento strutturato delle condizioni atmosferiche che nella giornata di domani (sabato 29) interesserà soprattutto le nostre regioni settentrionali e domenica 30 estenderà la propria influenza anche a parte di quelle centrali.

In particolare, nella giornata di domani alle ore 14 la situazione sinottica sull’Europa centro-meridionale sarà governata da un’ampia circolazione ciclonica con centro principale tra la Germania e il settore meridionale della penisola scandinava, a cui sarà collegata una depressione satellite di circa 1000 hPa sul Golfo Ligure.

Come si può osservare in figura, l’intera struttura di bassa pressione sarà in parte alimentata da aria fredda in discesa lungo il bordo orientale dell’Anticiclone delle Azzorre in posizione meridiana in Oceano Atlantico (frecce blu) e in parte da aria calda in risalita dall’entroterra nord africano (frecce rosse): sull’Italia il richiamo meridionale si concretizzerà con un’intensificazione delle correnti sciroccali che, risalendo il Mar Tirreno e il Mar Adriatico con venti di velocità oscillante tra 50 e 60 km/h, causeranno un massiccio trasporto di aria umida proprio verso il nostro settentrione e l’arco l’alpino, proprio dove domani sarà in azione il fronte caldo della perturbazione. Simultaneamente, l’aria fredda che avrà raggiunto con la sua parte più avanzata la Francia inizierà a entrare sul Mediterraneo dal Golfo del Leone, segnando così anche l’ingresso del fronte freddo di questa intensa perturbazione.

In questo contesto, saranno allora due le forzanti in grado di incentivare lo sviluppo di fenomeni organizzati, con elevata probabilità di avere precipitazioni anche intense e persistenti: da un lato l’azione di sbarramento orografico offerto alle correnti meridionali dalla catena alpina e prealpina dove sarà in piena azione il fronte caldo e dall’altro l’azione della depressione sul Golfo Ligure. La presenza di questo minimo, infatti, potrebbe generare tra la Riviera di Levante e la Toscana settentrionale l’innesco di convergenze tra flussi provenienti da direzioni in contrasto tra loro e quindi in grado di inasprire la fenomenologia.

Piogge al nord per il 29 Agosto 2020
Tenendo conto del quadro analizzato, ecco perché per domani si prevedono precipitazioni a carattere diffuso e persistente sul settore alpino e prealpino, con cumulate abbondanti e localmente molto abbondanti, specie tra il Piemonte settentrionale e la Lombardia settentrionale, settore ovest.

Fenomeni da sparsi a diffusi, anche a carattere temporalesco localmente di forte intensità, in Pianura Padana, ad eccezione dell’Emilia orientale e della Romagna dove la fenomenologia risulterà probabilmente meno distribuita.

Temporali localmente intensi anche tra il Levante Ligure e la Toscana settentrionale, con cumulate anche abbondanti. Meno interessato il Ponente Ligure dove, molto probabilmente, le precipitazioni saranno a carattere sparso.

Temperature in sensibile diminuzione al Nord-Ovest, in aumento al Centro-Sud per l’azione dei venti di scirocco.Dal momento che la situazione potrebbe riservare criticità idrogeologiche, si raccomanda di mettere in pratica le misure di auto-protezione e di seguire i bollettini di allerta meteo emessi dalla Protezione Civile.



Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera


Stampa