Immagine
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera e un lavoro che mi ha fatto vestire i panni di docente e di... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Meteo e Clima in America Settentrionale (USA)
Gli Stati Uniti d'America (USA, United States of America, sono una repubblica federale... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo Toscana - Riassunto mattina, pomeriggio, sera, notte
Le previsioni meteo sulla regione Toscana per i prossimi giorni. Il tempo riassunto e suddiviso in... Leggi tutto...
Immagine Calcolo parametrico o esplicito? Dipende...
Secondo Mark Z.Jacobson (Fundamentals of atmospheric modeling, Cambridge University Press) in... Leggi tutto...
Immagine Maggio 2012: Milano e Bologna a confronto
Maggio è stato un mese piovoso per entrambe (sopramedia pluviometrica), caratterizzato da... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Capaci (Palermo)
Webcam a Capaci, in provincia di Palermo (PA), regione Sicilia.
Immagine Webcam - Forni di Sopra (Udine)
Webcam Forni di Sopra, in provincia di Udine (UD), regione Friuli Venezia Giulia. Panorama di... Leggi tutto...

UN’IRRUZIONE DI ARIA FREDDA METTERÀ L’AUTUNNO IN CARREGGIATA

Scritto da Andrea Corigliano Domenica 27 Ottobre 2019 10:00

UN’IRRUZIONE DI ARIA FREDDA METTERÀ L’AUTUNNO IN CARREGGIATA

Carta di previsione per il 30-31 Ottobre 2019Il cambio di circolazione atteso tra mercoledì 30 e giovedì 31 ottobre avrà il merito di scuotere una stagione autunnale che fino a questo momento è stata amorfa e priva gli elementi salienti caratterizzanti.

La dinamica atmosferica responsabile della nuova situazione prevista è da ricercare in una temporanea espansione verso le alte latitudini dell’anticiclone atlantico, fino a stuzzicare quanto basta una depressione scandinava e sollecitare la discesa verso sud della prima irruzione di aria fredda di questa stagione.

Sia chiaro: non arriverà l’inverno! Alle nostre latitudini la massa d’aria giungerà infatti in parte mitigata e avrà caratteristiche tardo-autunnali dal momento che, secondo gli ultimi aggiornamenti, il calo termico atteso sarà comunque tale da portare le temperature anche al di sotto delle medie del periodo tra il 30 ottobre e il 2 novembre, specie al Centro-Nord.

Il salto termico rispetto a questi giorni di caldo anomalo sarà quindi ben avvertito, anche perché l’arrivo dell’aria fredda sarà anticipato dal passaggio di condizioni di marcata instabilità atmosferica, in accentuazione già nel corso di martedì 29 a partire dal Nord e in trasferimento lungo la penisola nei due giorni successivi.


A seguire le temperature riguadagneranno qualche grado, ma questa volta si manterranno entro i valori climatologici attesi per novembre grazie all’abbassamento di latitudine del flusso perturbato atlantico che dovrebbe investire più direttamente la nostra penisola e quindi aprire una fase più piovosa, tipica di questa stagione.

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano

Stampa