Immagine Meteo e Clima in Provincia di Verbano-Cusio-Ossola
La provincia di Verbano-Cusio-Ossola è nata dalla fusione di 3 territori distinti: il Verbano, il Cusio e la Val d'Ossola i cui centri abitati più importanti... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Vittime e danni: quando la Meteorologia (non) è un gioco
Tempo fa, in occasione dell'alluvione in Francia del 2015, Carlo Cacciamanni, Dirigente... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Ogliastra
La provincia dell'Ogliastra era una provincia italiana della Sardegna, avente come capoluoghi... Leggi tutto...
Immagine Il Tempo per tutti e Tempo, Vita e Salute - Guido Caroselli
Nato a Roma il 28 Luglio 1946, è Meteorologo, esperto di clima e di ambiente, giornalista.È stato... Leggi tutto...
Immagine Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (...
Centrometeo è orgoglioso di annunciare di far parte, nella persona di Fabio Febbraro Gervasi (lo... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Monte Montasio (Udine)
Il Jôf di Montasio è una montagna delle Alpi Giulie alta 2.754 m, situata in Friuli-Venezia... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Cupra Marittima (Ascoli Piceno)
Webcam Cupra Marittima, panoramica sulla spiaggia in provincia di Ascoli Piceno (AP),... Leggi tutto...

Da metà settimana spazio alla Primavera fresca e piovosa

Scritto da Andrea Corigliano Lunedì 01 Aprile 2019 00:00

DA METÀ SETTIMANA SPAZIO ALLA PRIMAVERA FRESCA E PIOVOSA ANCHE LADDOVE FINORA HA DOMINATO LA SICCITÀ

Circolazione prevista tra il 3 e il 5 AprileLa dinamica atmosferica si sta lentamente incamminando verso un radicale cambio di circolazione che da metà della settimana entrante avrà il merito di riportare le precipitazioni anche in quelle regioni dove negli ultimi quattro mesi la scarsità di piogge ha lentamente aggravato il deficit idrico a tal punto da poter parlare in alcuni casi di siccità.

L’ingombrante campo anticiclonico presente a ovest del nostro continente, responsabile delle continue deviazioni del flusso perturbato atlantico verso le alte latitudini, cederà infatti il passo – e qui concedetemi un “finalmente!” – a un’ampia e strutturata saccatura che gradualmente si impossesserà delle nostre latitudini a partire da martedì per poi interessare in maniera decisa la nostra penisola tra mercoledì 3 e venerdì 5 con una stretta circolazione ciclonica che si andrà strutturando a tutte le quote.

Torneranno così la pioggia in pianura e le nevicate sulle Alpi (nel prossimo aggiornamento entreremo nei dettagli), con la speranza che questo sia un primo passo verso una maggiore dinamicità stagionale incline a favorire entro l’avvio dell'estate il passaggio di nuovi sistemi perturbati.

La primavera, dopo aver così mostrato in questo mese di marzo ormai terminato il proprio volto stabile e mite in particolare al Nord, sul versante tirrenico e sulla Sardegna, si accingerà ora anche su queste regioni a far vedere altri suoi segni caratterizzanti come la pioggia e aria più fresca.


A metà settimana, quindi, non sarà vero che la primavera si prenderà una pausa, né che sarà impazzita e nemmeno che inizierà a zoppicare.

E non sarà neanche vero che tornerà l’inverno sulle Alpi solo perché qui tornerà a cadere la neve, dopo un dicembre-febbraio da dimenticare specie al Nord-Ovest. Pensiamo invece che, meraviglia delle meraviglie, vivremo una fase tipica di questa stagione. Nulla di più e nulla di meno.

Stampa