Immagine Radar composito Europa e Italia
Mappa Radar composita Europa e Italia, interattiva. Di radareu.cz. 
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine JMA 6h Prec (Wz)
Precipitazioni previste (con gli accumuli su 6 ore) dal modello giapponese JMA.
Immagine WRF 850hPa Temp - Wind (centro-sud) - ARW by GFS
Modello WRF-ARW (base GFS) con la mappa, Centro-Sud Italia, della temperatura e della circolazione... Leggi tutto...
Immagine UNA SETTIMANA CON TESE CORRENTI OCCIDENTALI: LE CONSEGUENZE SUL TEMPO DELL’ITA...
Il nastro trasportatore che guida le correnti atlantiche si è abbassato di latitudine facendo... Leggi tutto...
Immagine LE LINEE GUIDA DEL TEMPO DELLA SETTIMANA E LE INCERTEZZE SULL’EVOLUZIONE SUCCE...
Una temporanea rimonta del promontorio subtropicale nord africano sull’area mediterranea sta per... Leggi tutto...
Immagine Anticiclone delle Azzorre e Africano: chiarimento definitivo
Ogni anno, specialmente durante la stagione estiva, nasce una piccola "polemica" sull'attribuzione... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Imperia
La provincia di Imperia occupa la parte più occidentale e meridionale della Liguria. Storicamente... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

Da metà settimana spazio alla Primavera fresca e piovosa

Scritto da Andrea Corigliano Lunedì 01 Aprile 2019 00:00

DA METÀ SETTIMANA SPAZIO ALLA PRIMAVERA FRESCA E PIOVOSA ANCHE LADDOVE FINORA HA DOMINATO LA SICCITÀ

Circolazione prevista tra il 3 e il 5 AprileLa dinamica atmosferica si sta lentamente incamminando verso un radicale cambio di circolazione che da metà della settimana entrante avrà il merito di riportare le precipitazioni anche in quelle regioni dove negli ultimi quattro mesi la scarsità di piogge ha lentamente aggravato il deficit idrico a tal punto da poter parlare in alcuni casi di siccità.

L’ingombrante campo anticiclonico presente a ovest del nostro continente, responsabile delle continue deviazioni del flusso perturbato atlantico verso le alte latitudini, cederà infatti il passo – e qui concedetemi un “finalmente!” – a un’ampia e strutturata saccatura che gradualmente si impossesserà delle nostre latitudini a partire da martedì per poi interessare in maniera decisa la nostra penisola tra mercoledì 3 e venerdì 5 con una stretta circolazione ciclonica che si andrà strutturando a tutte le quote.

Torneranno così la pioggia in pianura e le nevicate sulle Alpi (nel prossimo aggiornamento entreremo nei dettagli), con la speranza che questo sia un primo passo verso una maggiore dinamicità stagionale incline a favorire entro l’avvio dell'estate il passaggio di nuovi sistemi perturbati.

La primavera, dopo aver così mostrato in questo mese di marzo ormai terminato il proprio volto stabile e mite in particolare al Nord, sul versante tirrenico e sulla Sardegna, si accingerà ora anche su queste regioni a far vedere altri suoi segni caratterizzanti come la pioggia e aria più fresca.


A metà settimana, quindi, non sarà vero che la primavera si prenderà una pausa, né che sarà impazzita e nemmeno che inizierà a zoppicare.

E non sarà neanche vero che tornerà l’inverno sulle Alpi solo perché qui tornerà a cadere la neve, dopo un dicembre-febbraio da dimenticare specie al Nord-Ovest. Pensiamo invece che, meraviglia delle meraviglie, vivremo una fase tipica di questa stagione. Nulla di più e nulla di meno.

Stampa