Immagine Webcam - Todi (Perugia)
Webcam a Todi, che inquadra la splendida città in provincia di Perugia, regione Umbria. Solo le webcam migliori, su centrometeo!

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine WRF TT-SWEAT (sard)
Mappa, Sardegna, del modello WRF con altri due classici indici termodinamici: il Total Totals e lo... Leggi tutto...
Immagine Radiosondaggi di Venezia (WRF)
Radiosondaggi previsti per Venezia. La previsione del modello matematico WRF-NMM
Immagine Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo e della vita - Piero Angela
Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo e della vita - Piero Angela
Immagine Meteorologia, Volume 5 - Nubi e precipitazioni
Meteorologia, la collana di Andrea Corigliano, il Volume 5 dedicato alle Nubi e alle precipitazioni
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Vibo Valentia
Meteo e Clima in Provincia di Vibo Valentia, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Medio Campidano
Meteo e Clima in Provincia di Medio Campidano, le previsioni del tempo per tutti i comuni

Agosto 2012: Milano e Bologna, climi a confronto

Il mese di agosto s’è rivelato decisamente caldo ed avaro di precipitazioni su tutta Italia e, ovviamente, le due città non fanno eccezione...

Cielo molto vario. Si intravede il Monte Rosa


Milano ha chiuso con una media integrale di 25.57°C (+2.47), mentre Bologna di 28.26°C (ben +4.36).

Mese quindi eccezionale per la città emiliana, alle prese con un’estate 2012 davvero di fuoco (per l’Emilia-Romagna è stata paragonabile alla 2003): a ogni modo è stato il mese più caldo dell’intera estate per ambo le città, anche se Milano ha avuto scarti più contenuti.

Il caldo è stato atroce con la settima ondata di calore dell’anticiclone africano, nel periodo che va dal 15 al 23: in ambo le città non c’è mai stata praticamente una nuvola (!) e in particolare dal 19 al 25 a Bologna non si è mai scesi sotto i 25°C neppure di notte!

Da qui è evidente che per la città felsinea il mese di agosto è stato davvero terribile, ben 15 giorni sopra i 35°C di massima, senza contare le 25 giornate tropicali...

Proprio negli ultimi due giorni del mese, però, una goccia fredda proveniente dalla Scandinavia è penetrata fin sul Mediterraneo e ha dato luogo a una profonda e vasta ciclogenesi: Milano accumula 22 mm negli ultimi due giorni del mese (il 30 una grigia giornata simil-autunnale e il 31 una straordinaria giornata ricca di rovesci e temporali), mentre Bologna ancora una volta riceve una miseria, 2.2 mm, tutti concentrati nella mattinata del 31 grazie a un debolissimo temporale. In totale la città meneghina ha avuto 23.6 mm (-70%), mentre quella felsinea 2.2 (-96%): accumuli quindi scarsissimi per entrambe, ma con la siccità che su Bologna s’è fatta quasi storica.

Mese ancora una volta molto soleggiato per entrambe, con 9 ore per Milano e 9 e 50 minuti per Bologna.Infine la consueta battaglia dei cieli più belli la vince -ancora una volta- Milano: il capoluogo lombardo ha surclassato quello emiliano sia in numero di temporali, sia in magnificenza di cieli per tutta l’estate.

In particolare, il mese di agosto era stato assolutamente anonimo e piatto fino al 30, ma il 31 è stata una giornata memorabile, che vale l’intero mese (tutte le foto sono di questa giornata!): ben 3 rovesci e 2 temporali, linea frontale con
flaking line sul basso milanese con rigenerazione di temporali, alternanza di sprazzi di sole con cielo limpidissimo (tra un rovescio e l’altro vedevo distintamente il Monviso, distante da me oltre 200 km!) e veri e propri nubifragi tanto violenti quanto brevi.Con il 30 agosto s’è definitivamente conclusa la caldissima estate 2012, un vero sollievo per molti di noi.

Nella foto in alto a sinistra osserviamo un cielo estremamente vario, si intravede il Monte Rosa e parte dell’Arco Alpino occidentale.

Temporale... molto elettrico

Monviso e montagne adiacenti

Temporale... molto elettrico in arrivo!

Monviso e montagne adiacenti avvolte da cumuli (presi con un obiettivo 70-220, data la loro lontananza!)


Davide Santini