Immagine Il Tempo per tutti e Tempo, Vita e Salute - Guido Caroselli
Nato a Roma il 28 Luglio 1946, è Meteorologo, esperto di clima e di ambiente, giornalista.È stato consigliere nazionale e membro del comitato scientifico di... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine La NEVE in Campania a Marzo 2016
È arrivata in Campania la seconda grande nevicata stagionale sui monti picentini, dopo il grande... Leggi tutto...
Immagine DOMENICA L’ARRIVO DI TEMPORALI PRE-FRONTALI AL NORD. IN ATTESA IL RESTO D’IT...
Mentre ci apprestiamo a vivere un’altra giornata molto calda, l’atmosfera sta iniziando a... Leggi tutto...
Immagine WRF 0C-24hSnow (ita)
Mappa sull'Italia del modello WRF NMM con l'altezza dello zero termico e l'accumulo nevoso nelle 24... Leggi tutto...
Immagine Snow Cover SE
Una mappa che esprime, per l'emisfero Sud, la distribuzione corrente della copertura nevosa.... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Cosenza
La provincia di Cosenza è la più estesa provincia della regione Calabria, la quinta in Italia per... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Carbonia-Iglesias
La provincia di Carbonia-Iglesias era una provincia italiana della Sardegna, avente come... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Ultima Decade di Agosto 2017 ancora all'insegna anticiclonica

Domenica 20 Agosto 2017 00:00

Ultima Decade di Agosto 2017 ancora all'insegna anticiclonica

L'Estate "infinita" come molti l'hanno definita continua a macinare record su record. Già dai primi mesi di Giugno il caldo non si era fatto attendere, piazzando in alcune località del Nord già i primi 30°C. Poi le ondate di caldo si sono succedute uno dietro l'altra, intervallate da alcuni break anche violenti. L'ondata di calore dei primi di Agosto è stata la più forte, con valori termici a 1500 metri fino a 26/28°C, nella libera atmosfera. Valori termici elevati su Val Padana, Sardegna, zone interne del Centro e della Puglia. Per molti giorni le temperature giornaliere hanno superato la soglia dei 40°C, con afa insopportabile specie nelle grandi città. Un po' fresco lungo le coste e sui monti, ma solo a quote levate. Ondate di caldo favorite anche da un Monsone di Guinea molto attivo, con la zona di convergenza intertropicale (ITCZ) sempre protesa verso il Bacino del Mediterraneo.

La depressione posizionata al largo della Penisola Iberica non riuscirà ad avanzare verso la nostra Penisola, come aveva preventivato il modello americano GFS. Ipotesi scartata già in partenza dal modello europeo, che difatti propone per l'intera ultima Decade di Agosto una nuova fiammata sub-tropicale.


Dopo l'intermezzo instabile dei giorni scorsi, l'anticiclone riprenderà nuovamente vigore e almeno per una decina di giorni le perturbazioni atlantiche non riusciranno a sfondare nel Bacino del Mediterraneo. Clima inizialmente gradevole, ma con temperature che gradualmente riprenderanno a salire e da Mercoledì 23 Agosto torneranno oltre i 30/32°C nelle zone interne delle regioni centrali tirreniche e 32-34°C in quelle sarde. Via via clima più caldo e afoso, con picchi temici elevati su Sardegna, Emilia Romagna e zone interne pugliesi tra 36-37°C. Altrove caldo e afa, con valori per lo più compresi tra 32-33°C. Tempo stabile e temperature elevate per il periodo fino alla conclusione della Decade e anche della stagione Estiva 2017. Questa concluderà il cammino (secondo il Calendario della Meteorologia) la fine del corrente mese.

Nonostante alcuni break instabili prosegue dunque la lunga fase siccitosa che interessa da mesi buona parte del nostro territorio. Probabilmente l'ennesima ondata di caldo si spingerà fino ad inizio Settembre, in attesa, si spera, di un cambio circolatorio più convincente.

Ricordiamo che si tratta di una stima di tendenza generale, attendibile come indicazione di massima. Occorre aggiornarsi quotidianamente, Seguendo anche le nostre previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona!

Mappa con i principali parametri atmosferici, modello GFS

Fabio Porro

Stampa