Immagine Webcam - Passo San Pellegrino (Trento)
Webcam a Moena (in basso) e al Passo San Pellegrino, nel comune di Trento, regione Trentino Alto Adige. E' un valico alpino delle Dolomiti posto a quota 1.918... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Il Grande Gelo del Gennaio 1985: cronaca di un inverno mitico
Le prime due decadi del mese furono caratterizzate da una storica ondata di freddo, gelo e da... Leggi tutto...
Immagine Intensa tempesta di polvere in Medio Oriente e il cielo diventa rosso scuro
Una forte tempesta di sabbia ha inghiottito parte della Turchia, Iraq e Siria alla fine... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Brunico (Bolzano)
Webcam a Brunico, in provincia di Bolzano (BZ), regione Trentino Alto Adige.
Immagine Webcam - Branzi (Bergamo)
Webcam a Branzi, panorama in provincia di Bergamo (BG), regione Lombardia.
Immagine GFS 700hPa VVEL Italia
GFS 700hPa VVel, le velocità verticali previste dal modello gfs all'altezza geopotenziale di... Leggi tutto...
Immagine Meteogramma di Palermo (WRF)
La previsione dei parametri atmosferici raffigurati in un'unica carta: il meteogramma della città... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Terza decade di Novembre 2015: instabile e poi nuovo rinforzo anticiclonico

Sabato 21 Novembre 2015 00:00

Terza decade di Novembre 2015: instabile e poi nuovo rinforzo anticiclonico


La vistosa saccatura artica è a ridosso della cerchia alpina e a breve con i suoi venti impetuosi attraverserà dapprima le regioni del Nord, per poi raggiungere tra Domenica 22 e Lunedì 23 Novembre le regioni meridionali.I fenomeni saranno più accentuati sul Nord-est con locali precipitazioni sul Triveneto, mentre al Nord-Ovest soffieranno forti venti favonici.

Il veloce sistema si aprirà la "strada" verso il Sud italiano, con rovesci e temporali anche di forte intensità. La neve cadrà per lo più lungo i versanti esteri, ma anche sull'Emila a quote collinari e lungo la dorsale appenninica.

Tutto sarà seguito da un calo termico stimato dai Centri di Calcolo, superiore ai 10°C. Il picco del freddo sarà raggiunto nella notte tra Lunedì 23 e Martedì 24 con punte tra -5°C / -6°C alla quota di 1500 metri.Freddo che ritroveremo anche a quote inferiori, a causa dei cieli sereni notturni ma anche del ritorno di forti inversioni termiche. Tempo instabile che ritroveremo ancora, ma più attenuato tra Mercoledì 25 e Sabato 28 Novembre, con precipitazioni sparse su basso e medio Adriatico.

A seguire la Corrente a getto riprenderà la sua sfrenata "corsa" ed il nuovo rinforzo del Vortice Polare deporrà per il ritorno a condizioni stabili con temperature nuovamente il rialzo.Il nuovo rinforzo dei venti zonali ci metterà sicuramente al "riparo" da ulteriori intrusioni artiche almeno fino alla scadenza dell'ultima decade novembrina.

Le temperature dopo il brusco calo termico dei prossimi giorni riprenderanno la risalita, sforando di alcuni gradi dalle medie stagionali.

Non resta che tenervi informati anche con le nostre mappe in continuo aggiornamento!

 

Pressione attesa per il giorno 28 Novembre 2015

Fabio Porro

Stampa