Immagine Meteorologia, Volume 5 - Nubi e precipitazioni
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza dell’atmosfera e un lavoro che mi ha fatto vestire i panni di docente e... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine La paleoglaciologia: una scienza per l’ambiente
Analisi chimiche molto analitiche del ghiaccio ottenuto dal carotaggio effettuato a diverse... Leggi tutto...
Immagine Acquapendente, la regina delle inversioni termiche della Tuscia!
La cittadina ha una altimetria di 420 metri s.l.m e consta di un clima decisamente particolare... Leggi tutto...
Immagine Dal cuore dell'Umbria una collaborazione con App, dati e stazioni!
è una realtà ormai consolidata nel panorama meteorologico nazionale. Si tratta infatti di uno dei... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 2 - Gli elementi meteorologici principali
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Giappone
Il Giappone è in realtà un arcipelago, composto da più di 3.000 tra isole e isolette. Molto... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Forlì-Cesena
La provincia di Forlì-Cesena è una provincia italiana della regione Emilia-Romagna con capoluogo... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Seconda decade di Settembre: Atlantico vs Alta pressione "africana"

Sabato 12 Settembre 2015 00:00

Seconda decade di Settembre: Atlantico vs Alta pressione "africana"


Nonostante l'Estate 2015 vada verso la chiusura stagionale, l'Alta pressione di matrice afro mediterranea in quota non sembra affatto intenzionata a rientrare nella sua sede naturale.Nelle settimane scorse il rinforzo delle depressione islandese ha "spezzato" l'egemonia anticiclonica inviando alcuni fronti instabili verso il bacino del Mediterraneo, ma a tratti anche verso alcuni settori della nostra Penisola.Al seguito dei fronti perturbati è giunta aria fresca dal nord Europa, ma anche dalla Penisola Balcanica apportando un calo termico di una decina di gradi e perfino neve sulle Alpi sotto i 2000 metri.

Nei prossimi giorni avremo un doppio attacco atlantico sulle nostra Penisola, riservato per lo più alle regioni centro -settentrionali.Il primo agirà tra Domenica 13 e Lunedì 14 Settembre, dapprima interesserà le regioni di Nord-ovest poi a seguire tutto il Nord-est.Entro Lunedì 14 Settembre interesserà i settori centrali della Penisola, per lo più Toscana e Lazio.I fenomeni potrebbero risultare molto intensi e causare alluvioni lampo.Bel tempo invece sulle regioni meridionali con temperature di nuovo in aumento, specie sulla Sardegna a causa di masse d'aria calda provenienti dal nord Africa.

Il secondo step perturbato sarà ancora diretto alle regioni centro settentrionali, tra mercoledì 16 e giovedì 17 settembrecon nuove precipitazioni intense, scenario questo da confermare.

Dunque una fase settembrina a due velocità, con un Centro-Nord interessato a più riprese da fronti instabili e settori meridionali ancora alle prese con aria umida e calda di matrice sub tropicale.Meteo a due velocità che ritroveremo anche probabilmente per la terza decade di Settembre. Ma per tutto questo e altri dettagli non resta che tenervi informati anche con le nostre mappe in continuo aggiornamento!

 

Pressione e distribuzione termica attesa per il 17 Settembre 2015

Fabio Porro

Stampa