Immagine Webcam - Scanno - Passo Godi (L'Aquila)
Webcam Passo Godi, Scanno (AQ), regione Abruzzo. Panorama verso Est, Monte Serra Rocca Chiarano

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Meteo e Clima in Provincia di Asti
Meteo e Clima in Provincia di Asti, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Lucca
Meteo e Clima in Provincia di Lucca, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine WRF 700hPa RH - Wind (sard)
La mappa 700hPa del nostro modello WRF per la Sardegna con umidità relativa (RH) e il vento... Leggi tutto...
Immagine GFS 24h Snow
GFS 24h Snow, la neve attesa in termini di accumulo nelle 24 ore precedenti previsto dal modello... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Palermo (Palermo)
Webcam Palermo, capoluogo della Sicilia. Bellissimo panorama. Su Centrometeo solo webcam... Leggi tutto...
Immagine METEOSAT | La Terra vista dallo Spazio
Meteosat: la Terra vista dallo spazio con il satellite MSG (Meteosat Second Generation)...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Torna l'Atlantico accompagnato da forte maltempo

Domenica 02 Novembre 2014 00:00

Torna l'Atlantico accompagnato da forte maltempo


Dopo una fase anticiclonica al Nord ed una molto perturbata al Centro- Sud, attivata da giorni da correnti fredde orientali, le saccature atlantiche ritornano ad interessare il Mediterraneo.L'attuale fase di Alta pressione sarà sostituita da una profonda depressione in formazione tra Baleari e Golfo del Leone. Aria fredda proveniente dal Nord Atlantico attraverserà tutto l'ovest del Continente Europeo, per poi gettarsi attorno al 4 Novembre a ridosso tra Spagna e Francia.La vasta saccatura atlantica tenterà di avanzare verso ovest, ma ad est l'Anticiclone Russo ne frenerà l'avanzata.Il blocco causato dall'Alta russa, causerà lo sprofondamento della saccatura atlantica nel nord Africa. Si attiveranno così forti venti sciroccali in direzione del baluardo alpino, Liguria e versante Tirrenico.

In questa prima fase di maltempo, tra il 4-5 Novembre, sarà elevato il rischio di nubifragi tra il Nord Ovest, la fascia alpina e la Sardegna.Nella seconda fase, tra 6-9 Novembre, la saccatura atlantica evolverà in goccia fredda per poi dirigersi verso il nord Africa. Da qui potrebbe attivare sistemi temporaleschi molto insidiosi. In questa fase sarebbero colpite maggiormente le due Isole Maggiori ed i settori centro-meridionali. Per il resto del Paese avremo sempre condizioni di maltempo, localmente intensi.

Ma la fase di maltempo non si fermerà. Secondo gli ultimi rum dei maggiori centri previsionali, una nuova saccatura atlantica potrebbe nuovamente scendere verso il Mediterraneo subito dopo il 9 Novembre, andando nuovamente a colpire le stesse aree.Gli accumuli stimati sono elevati, sia per il Nord Ovest, Liguria, versanti tirrenici ed Isole Maggiori.Solo la prevenzione può limitare ed evitare le vicende alluvionali che troppo spesso caratterizzano i nostri territori.Facciamo molta attenzione nei prossimi giorni anche ai Bollettini della Protezione Civile, poiché la fase di maltempo potrebbe durare anche l'intera settimana.

 

Pressione al suolo e piogge previste per il 5 Novembre 2014

Fabio Porro

Stampa