Immagine WRF MSLP 3hPrec (ita)
Classica mappa del modello WRF con pressione al suolo e accumulo delle precipitazioni sull'Italia. In questo caso nelle 3 ore precedenti.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Meteorologia, Volume 5 - Nubi e precipitazioni
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 4 - La circolazione atmosferica: dalla grande scala al Medi...
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine Aride riflessioni - Gli estremi del clima
Quello a cui mi riferisco non è il classico discorso sulle estati troppo calde, le cosiddette... Leggi tutto...
Immagine Lo straordinario temporale del 30 Maggio 2013 sul basso milanese
Per un meteo appassionato come me è difficile ricevere un regalo migliore del multicella... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Agrigento
La provincia di Agrigento (AG) è un libero consorzio comunale di 445.129 abitanti (nel momento in... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Gorizia
La provincia di Gorizia venne istituita nel 1927 dal regime fascista; il territorio della nuova... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Aprile 2014: instabilità diffusa almeno fino a fine mese

Giovedì 24 Aprile 2014 00:00

Aprile 2014: instabilità diffusa almeno fino a fine mese


La stagione primaverile prosegue nel suo percorso molto dinamico, e dopo le Festività di Pasqua con temporali e rovesci diffusi, arrecherà nuova instabilità nel prossimo fine settimana.Dopo queste giornate di attesa, le saccature si faranno sempre più incisive, e blocccate da due cellule anticicloniche, coinvolgeranno il Mediterraneo in diverse fasi di maltempo.La fase più acuta la ritroveremo tra il 26 ed il 30 Aprile. Le regioni settentrionali potranno registrare accumuli precipitativi ingenti, ed un calo termico notevole, a causa dell'irruzione di aria più fresca dal nord Europa.L'instabilità ci accompagnerà anche per il lungo Ponte del 1° Maggio, insidiato da diversi vortici freddi.Dopo il passaggio perturbativo di fine Aprile, le condizioni di forte instabilità si protranno per tutta la giornata del 1° Maggio, segnatamente al centro-nord.


Tra Venerdì 2 e Sabato 3 Maggio, l'insidiosa saccatura evolverà in goccia fredda, formando un profondo minimo depressionario sul'alto Tirreno, localizzando così rovesci e temporali al centro-sud.Al nord ovest avremo delle schiarite solo temporanee, poiché già da Domenica 4 Maggio, un nuovo profondo vortice depressionario entrerà nel Mediterraneo occidentali.Avremo una nuova accentuazione dei fenomeni sulle regioni settentrionali, localmente con forti precipitazioni.Successivamente la depressione potrebbe collocarsi a ridosso della Penisola Iberica, favorendo così una breve rimonta anticiclonica, di matrice sub-tropicale.Avremo un primo assaggio estivo, con clima gradevole, esteso a tutti i settori della Penisola.Dunque una continuità dinamica, come i maggiori modelli previsionali, avevano già pronosticato le scorse settimane. Come sempre l'invito è ad aggiornarsi più spesso possibile. Intanto, a completamento del mio editoriale, vi allego la mappa delle precipitazioni previste per la giornata del 26 Aprile, dal modello americano GFS:

La previsione per il 26 Aprile 2014

Fabio Porro

Stampa