Immagine Webcam - Firenze (Firenze)
Webcam Firenze: veduta parziale sulla splendida città, capoluogo della Toscana.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine 552 carati: il più grande diamante giallo mai trovato in Nord America
Il diamante giallo da 552 carati scoperto in una miniera canadese è la più grande pietra (di... Leggi tutto...
Immagine L'indice di Scharlau per il disagio climatico
Per via sperimentale, senza considerare il vento, Scharlau ha messo in relazione la temperatura... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Portoferraio (Livorno)
Webcam a Portoferraio (Isola d'Elba), in provincia di Livorno (LI), con lo splendido mare della... Leggi tutto...
Immagine Lanciato MSG-4, il nuovo satellite meteorologico per l'Europa
Il sistema Meteosat è una costellazione di satelliti artificiali meteorologici geostazionari... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...
Immagine La neve. Cos'è e come si prevede - Bertoni, Galbiati, Giuliacci
Nevicherà? Questa è la trepidante domanda che ogni inverno ci poniamo, fin dalla più tenera... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Fase autunnale instabile, poi molta incertezza dai modelli previsionali

Domenica 06 Ottobre 2013 00:00

Fase autunnale instabile, poi molta incertezza dai modelli previsionali


La stagione autunnale dopo tanta latitanza e rimandi si "affida" ad una profonda saccatura atlantica, riportando tanta pioggia su diverse regioni del Paese. La saccatura atlantica è penetrata nel Mediterraneo centrale, evolvendo subito in "goccia " fredda, o "Vortice Italico".La goccia fredda in queste ore sta causando fenomeni molto intensi, con numerosi allagamenti. Il Mediterraneo è ancora molto caldo in questa stagione, e rimane un buon "serbatoio" per accumuli precipitativi intensi, con generazione anche localmente di temporali, tornado e trombe d'aria.

Ad inizio settimana il vortice italico si attarderà sulla nostra Penisola almeno fino alla giornata di Giovedì 10 Ottobre, penalizzando nuovamente i versanti tirrenici ed il sud.Al nord la situazione andrà leggermente migliorando specie a partire da Martedì 8 Ottobre, mentre la circolazione depressionaria rimarrà attiva al centro-sud, accompagnata da "spunti" temporaleschi, localmente intensi. Al momento in cu iscriviamo da Giovedì 10 Ottobre i modelli previsionali vanno in "direzioni" differenti.Il prestigioso modello americano GFS "propone" per il prossimo fine settimana, il ritorno a condizioni di parziale maltempo, a causa dell''intrusione di una nuova saccatura atlantica.Mentre il modello inglese UKMO rilancia nuovamente un'evoluzione a medio termine "gelida".


Si tratterebbe di un "nocciolo" perturbato nel centro del vecchio Continente, in propagazione successiva verso la nostra Penisola.Il nord potrebbe già "sperimentare" le prime nevicate a quote medio-basse, evoluzione che nessun altro modello previsionale avvalla. Mediando fra i due modelli, la via d'uscita potrebbe essere una evoluzione di mezzo.L'Alta pressione sbilanciata verso nord-est, favorirebbe l'afflusso di correnti da est nei bassi strati in Val Padana, mentre al nord ovest arriverebbero solo alcuni corpi nuvolosi dall'Atlantico.

A completamento del mio editoriale, vi posto la mappa delle temperature a 5000 metri, previste per la giornata di Sabato 12 Ottobre, dal modello NAVGEM.

Mappa del modello NAVGEM per il 12 Ottobre


Fabio Porro


Stampa