Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon. Gli estremi del passato...
Immagine WRF Temp 850hPa 48h Diff (ita)
Modello WRF sull'Italia, dove è rappresentata la differenza di temperatura (altezza geopotenziale... Leggi tutto...
Immagine Radiosondaggi di Catania (WRF)
Radiosondaggi per la città di Catania. La previsione del modello WRF-NMM
Immagine Meteorologia e lotta contro gli incendi
L'esperienza sul campo, la conoscenza del territorio e della meteorologia: il contributo di... Leggi tutto...
Immagine Milano contro Bologna: analisi climatica Dicembre 2012
Milano contro Bologna: analisi climatica Dicembre 2012. Il resoconto del nostro Davide Santini...
Immagine Webcam - Firenze (Firenze)
Webcam Firenze, con veduta panoramica. Capoluogo della Toscana. Qui troverai solo le webcam... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Porto Santa Margherita (Caorle, Venezia)
Panorama visibile su Porto Santa Margherita di Caorle, in provincia di Venezia, Veneto.
Banner Radiorete

La neve in Irpinia e i record nevosi dei rilievi irpini

La neve in Irpinia e i record nevosi dei rilievi irpini

La neve, stupenda quanto temutaLe grandi nevicate avvenute questo inverno in Irpinia, come nell’inverno 2012 e in tanti altri inverni, balzanoall’occhio incredulo del meteoappassionato superficiale, che divide con una linea immaginaria il Tirreno dall’Adriatico…

L’Irpinia terra forte, così la definisce chi vi passa, una terra di mezzo tra l’Adriatico e il Tirreno. Il grande climatologo Mennella, che ha scritto i libri del clima italiano, ne aveva individuato per primo questa caratteristica e l’aveva ben descritta nelle sue enciclopedie climatiche.

Ma se ben nota è la grande piovosità della zona Irpina a e Picentina (tra le più elevate di Italia come medie pluviometriche), meno nota è la grande nevosità, in una zona esposta sia alle umide correnti occidentali che alle gelide correnti nord-orientali.

Ecco che il Mennella, nella sua analisi pluridecennale,
aveva individuato nel santuario del monte Vergine medie nivometriche decennali anche di 320cm annui, Roccamonfina (600 m) 125cm annui, Frigento (900m) 153cm annui.


Le medie nivometriche, individuate dal Mennella, alle quote collinari e montane Irpine tengono testa alle nevose località del medio adriatico e del cuneese!

Dopo questa premessa su uno dei microclimi meno noti, ma più complessi d’Italia, vi lasciamo con questa carrellata di immagini dell'inverno 2015 in Irpinia, con la neve che, ripetutamente, ha imbiancato i territori collinari fino ai 300 metri del settore Irpino e Picentino, raggiungendo accumuli davvero ingenti sulle zone montuose.

Accumuli, tuttavia, ben lontani dai record nevosi del febbraio 2012 che ha visto superare i 150 cm di neve già ai 400-500 metri!

Ringraziamo il presidente Capozzi del MVOBSV, per averci concesso queste immagini, assieme a tutte le persone che ne hanno fatto segnalazione alla rispettiva pagina.

La dama bianca in irpinia
Neve in Irpinia
Neve agli irti colli si potrebbe dire...
L'emozione di una forte nevicata...
Neve immortalata dala webcam
La neve, stupenda quanto temuta
 

A cura di Pierpaolo Gaudieri