Immagine Meteo e Clima in Provincia di Campobasso
Il territorio della provincia di Campobasso, una delle due province della regione Molise, è molto variegato. Si parte dalle montagne della dorsale... Leggi tutto...
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine Meteo e Clima in Provincia di Rimini
Il territorio della provincia di Rimini, è parzialmente delimitato a nord dal torrente Uso,... Leggi tutto...
Immagine UN WEEK-END AUTUNNALE CON PIOGGE E TEMPORALI AL CENTRO-NORD, A TRATTI FORTI SU L...
Anche gli ultimi aggiornamenti confermano il disegno barico che da domani, sabato 24 settembre,... Leggi tutto...
Immagine PROSSIMA SETTIMANA ANCORA ALL’INSEGNA DEL CALDO ANCHE INTENSO
Mentre sulle regioni settentrionali si va completando il passaggio delle condizioni di... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
E' con il commento di Debora, una cara lettrice del nuovo libro del Capitàno Paolo... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

FASE INSTABILE E RELATIVAMENTE FRESCA FINO A MERCOLEDÌ, DA GIOVEDÌ SOLEGGIATO E TEMPERATURE IN RIALZO MA CON INCOGNITE PER IL WEEK-END SU PARTE DEL NORD

Scritto da Andrea Corigliano Lunedì 01 Luglio 2024 20:00

FASE INSTABILE E RELATIVAMENTE FRESCA FINO A MERCOLEDÌ, DA GIOVEDÌ SOLEGGIATO E TEMPERATURE IN RIALZO MA CON INCOGNITE PER IL WEEK-END SU PARTE DEL NORD

Geopotenziale del 2 luglio 2024Sul bacino centrale del Mediterraneo è iniziato il cambiamento di circolazione che nelle prossime 36-48 ore vedrà la nostra penisola essere attraversata da due distinti impulsi instabili, guidati dal nastro della corrente a getto polare in fase di temporanea accelerazione sul Nord Atlantico (fig. 1): il primo, entrato nel corso del pomeriggio odierno sulle regioni settentrionali, transiterà domani (martedì 2) e il secondo seguirà a ruota nella giornata di mercoledì 3. Oltre ad andare incontro a una fase piuttosto irrequieta della nostra atmosfera che impegnerà soprattutto il versante orientale della penisola, l’ingresso di aria relativamente più fresca causerà su tutta l’Italia un calo termico anche sensibile e porterà per qualche giorno le temperature su valori inferiori di qualche grado alle medie stagionali.

Domani, martedì 2 luglio, l’instabilità si presenterà particolarmente attiva sul versante adriatico centro-meridionale e sulle vicine aree appenniniche, dove sarà medio-alta la probabilità di avere rovesci e temporali localmente anche di forte intensità e quindi accompagnati da nubifragi, grandinate e colpi di vento (fig. 2, a sinistra). Qualche fenomeno più isolato potrebbe presentarsi anche su Calabria e Sicilia tirrenica, sui rilievi liguri-emiliani, sul Piemonte meridionale e tra basso Lazio e Campania dove non si esclude qualche sconfinamento temporalesco in arrivo dalle aree interne. Tra il pomeriggio e la serata, nuova accentuazione dell’instabilità sul Nord-Est per l’arrivo della parte più avanzata del secondo impulso. Temperature in sensibile diminuzione sul versante adriatico, al Sud e sulla Sardegna centro-occidentale, dove avremo variazioni negative per lo più comprese tra 5 e 10 °C (fig. 2, a destra). Lievi aumenti della temperatura, entro i 2-4 °C per effetto favonico e quindi in un contesto di aria più secca, sulle valli alpine, in Liguria, Toscana e costa orientale della Sardegna.

Mercoledì 3 luglio, il primo impulso porterà ancora residua instabilità sulle regioni meridionali con qualche fenomeno un po’ più organizzato che potrebbe presentarsi tra la Calabria e la Sicilia tirrenica (fig. 3, a sinistra). Il secondo impulso interesserà invece il Centro-Nord con ancora una volta rovesci e temporali che potrebbero risultare più diffusi e/o frequenti tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Temperature in diminuzione al Nord, sul versante tirrenico centro-settentrionale e in forma più isolata su Calabria e Sicilia, stazionarie o in lieve ripresa sul versante adriatico centro-meridionale (fig. 3, a destra).



Giovedì 4 luglio tenderanno ad affermarsi condizioni di stabilità atmosferica che si rafforzeranno ulteriormente nella giornata di venerdì 5 e che apporteranno in generale prevalenti condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso, con temperature in rialzo e su valori tipicamente estivi. Per il fine settimana, invece, bisognerà valutare un possibile nuovo ingresso in quota delle correnti atlantiche, a curvatura ciclonica, sulle regioni settentrionali (fig. 4): tende infatti a manifestarsi una certa titubanza dell’Anticiclone delle Azzorre a rimanere un po’ troppo defilato in Oceano Atlantico e a offrire il proprio fianco settentrionale allo scorrimento di aria fresca e instabile dai quadranti nord-occidentali. Non si prevedono invece sostanziali cambiamenti al Centro-Sud circa lo stato del cielo, mentre per quanto riguarda le temperature potrebbero aumentare ancora di qualche grado.

Previsioni per il 2 luglio 2024

Previsioni per il 3 luglio 2024

Mappe attese per il 6-7 luglio 2024

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa