Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine Meteo e Clima in Provincia di Prato
La provincia di Prato ha vari tipi di microclima in dipendenza dall'altitudine e dall'orografia. A... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Enna
La provincia di Enna si trova nel cuore della Sicilia. Non solo, ma il centro geografico dell'isola... Leggi tutto...
Immagine Uragani 2019: una stagione insolitamente di bassa attività (finora...)
In . Intanto, a quanto pare in questa estate 2019 la stagione degli uragani atlantici si presenta,... Leggi tutto...
Immagine NEI PROSSIMI GIORNI NORD AMERICA ED EUROPA OCCIDENTALE SOTTO POTENTI ANTICICLONI...
Da alcuni giorni siamo sotto l’influenza di una potente circolazione anticiclonica che apporta... Leggi tutto...
Immagine WRF Wind 10m (centro-sud) - ARW by GFS
Modello WRF-ARW (dati GFS) per il Centro-Sud con la carta dei venti previsti a 10 metri.... Leggi tutto...
Immagine WRF Li-K (ita) - 7km ARW by GFS
Modello WRF-ARW-7km, GFS, con la mappa sull'Italia del Lifted Index e del K index, entrambi indici... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

PIOGGIA IN PIANURA E NEVE SULLE ALPI: LA PROSSIMA SETTIMANA POTREBBE ARRIVARE ANCHE IL TURNO DEL NORD

Scritto da Andrea Corigliano Martedì 29 Novembre 2022 18:00

PIOGGIA IN PIANURA E NEVE SULLE ALPI: LA PROSSIMA SETTIMANA POTREBBE ARRIVARE ANCHE IL TURNO DEL NORD

Configurazione media 5-11 dicembre 2022In attesa di sciogliere la prognosi relativa alle condizioni atmosferiche che ci attendono sul finire di questa settimana, desidero darvi qualche breve anticipazione su quello che potrebbe essere il segnale dominante del tempo della prossima settimana, dal 5 all’11 dicembre.

Potremmo infatti essere di fronte a una svolta significativa per vedere il ritorno di precipitazioni più organizzate sulle regioni settentrionali e in particolar modo sul Nord Ovest che, in questo autunno iniziato con notevole ritardo, ha raccolto sempre le briciole dai passaggi dei sistemi perturbati che hanno interessato la maggior parte delle nostre regioni. La collocazione dei campi anticiclonici alle alte latitudini – con un polo sulla Groenlandia e un altro sulla Russia europea – lascerà molto probabilmente campo libero al flusso perturbato atlantico che sarà costretto ad abbassarsi di latitudine e a indirizzare probabilmente il proprio canale depressionario lungo i paralleli passanti per il Mediterraneo.

All’interno di questo corridoio verranno così a interagire masse d’aria dalle caratteristiche molto diverse tra di loro: una di matrice artico-marittima che si muoverà lungo il fianco orientale dell’anticiclone groenlandese e una di matrice subtropicale marittima che seguirà il bordo meridionale del canale depressionario. Sarà proprio la confluenza tra questi due flussi a creare le condizioni per sviluppare i sistemi perturbati che, a questo punto, potrebbero entrare dalla porta occidentale senza dover subire le ingerenze della fascia anticiclonica subtropicale che, come sappiamo, è spesso diventata un ostacolo a questo tipo di evoluzione.

Pur sapendo che non è ancora possibile definire meglio la dinamica perché in questo palcoscenico che si sta allestendo la modellistica deve ancora definire con maggiore affidabilità le comparse e la relativa tempistica, non ci sono dubbi sul fatto che siamo di fronte ad una configurazione favorevole al ritorno di precipitazioni organizzate anche sulle regioni settentrionali e quindi anche al Nord-Ovest.



Seguiremo anche questa evoluzione nel corso dei prossimi giorni.

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla
pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa