Immagine Previsioni meteo Basilicata - Mappe grafiche dettagliate esaorarie
Le previsioni meteo per la regione Basilicata. Il tempo atteso di notte, mattina, pomeriggio, sera

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine LA SACCATURA EVOLVERÀ IN GOCCIA FREDDA E LA PREVISIONE DELLA SUA EVOLUZIONE SI ...
Grazie alla modellistica numerica stiamo seguendo la simulazione dell’evoluzione della saccatura... Leggi tutto...
Immagine A proposito di previsioni meteorologiche sbagliate: un classico esempio
Campi geopotenziale e termico. Periodo 1-8 Gennaio 1997Dopo l’ondata di gelo, puntualmente... Leggi tutto...
Immagine Il Cavaliere delle rose e delle nuvole - A. Venditti
C'era molta attesa riguardo all'uscita del libro di Annalisa Venditti su . Centrometeo ha... Leggi tutto...
Immagine Guida Pratica al Meteo per l'Escursionista - Marco Virgilio
Pensato per tutti gli appassionati delle montagne friulane che vogliono affrontare le loro uscite... Leggi tutto...
Immagine WRF CAPE - CIN (centro-nord)
Modello WRF con la carta per il Centro-Nord di due tipici indici termodinamici: il CAPE (misura... Leggi tutto...
Immagine Ukmo 850hPa-Temp (Wz)
Geopotenziale e temperatura 850hPa attesi dal modello inglese UKMO.

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

Sabato 2 Aprile rodanata e clima invernale

Scritto da Andrea Corigliano Mercoledì 30 Marzo 2022 10:00

Sabato 2 Aprile rodanata e clima invernale

Proiezione per sabato 2 Aprile 2022Con buona probabilità l’impulso artico in ingresso dalla Valle del Rodano nel corso di venerdì 1 aprile andrà a incastonarsi, con la parte più fredda del proprio nucleo rotante attorno ad un minimo di pressione al suolo tra i 990 e i 995 hPa, sul Golfo Ligure.

Entro la mattina di sabato 2 la superficie di 500 hPa si abbasserà di quota, fino a posizionarsi ad una altezza di geopotenziale minima oscillante intorno ai 5240 metri che è un valore davvero significativo per inizio aprile. Di pari passo, anche la superficie di 850 hPa subirà le stesse sorti, portandosi ad altezze di geopotenziali inferiori ai 1300 metri e accompagnando il passaggio dell’irruzione con la sua parte più intensa indicativamente rappresentata da isoterme che potrebbero oscillare intorno ai -3/-4 °C, cioè su valori anche di 8-10 °C al di sotto delle medie climatologiche del periodo.

Questa dinamica renderà l’atmosfera spiccatamente instabile e quindi capace di dar luogo a rovesci anche di tipo temporalesco e grandinate di piccole dimensioni tra il Piemonte meridionale, la Liguria e la Toscana settentrionale. Considerando il contesto termico sono ovviamente probabili anche nevicate, spesso a carattere di rovescio, fino a quote collinari (orientativamente intorno ai 300-600 metri). Sabato 2 aprile sarà quindi una giornata invernale a tutti gli effetti.



Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa