Immagine Meteo e Clima in Provincia di Ravenna
Un classico della costa romagnola, la provincia di Ravenna include zone costiere, pianeggianti e di montagna. La parte costiera della pianura padana è il... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Meteorologia, Volume 3 - Le masse d'aria e le loro caratteristiche fisiche
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo e della vita - Piero Angela
Non che ci sia bisogno di evidenziarlo, ma ancora una volta Piero Angela conferma come sempre la... Leggi tutto...
Immagine Meteo Martedì Italia
Meteo Italia Martedì, le previsioni del tempo con mappe e simboli riassunte per un'immediata... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Catanzaro
La provincia di Catanzaro con una superficie di 2.391 km² occupa il 15,9% del territorio della... Leggi tutto...
Immagine WRF Wind 10m (centro-nord) - ARW by ICON
Modello WRF-ARW per il Centro-Nord con la carta dei venti previsti a 10 metri. Rappresentati sia i... Leggi tutto...
Immagine WRF 0C-12hSnow (centro-nord)
Modello fisico numerico WRF con l'accumulo di neve previsto sul Centro-Nord Italia in 12 ore (in... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

ULTIMA SETTIMANA DI GENNAIO ALL’INSEGNA DELLA MITEZZA E DELLA VARIABILITÀ

Scritto da Andrea Corigliano Domenica 26 Gennaio 2020 00:00

ULTIMA SETTIMANA DI GENNAIO ALL’INSEGNA DELLA MITEZZA E DELLA VARIABILITÀ

Scenario atteso per l'ultima settimana di gennaio 2020Anche nella settimana che ci traghetterà nell’ultimo mese dell’inverno meteorologico il freddo si manterrà a debita distanza dalle nostre latitudini.
Sarà ancora l’intensa circolazione depressionaria atlantica, messa in moto dall’intenso Ciclone d’Islanda, a dettare le regole e quindi a pilotare verso il contente masse d’aria umide e insolitamente miti che continueranno ad accompagnare il passaggio di sistemi perturbati destinati a interessare, con la loro parte più attiva e organizzata, i settori a nord del 45° parallelo.
Le nostre regioni, invece, verranno a trovarsi al confine tra questo ricorrente flusso zonale e la fascia anticiclonica subtropicale, il cui segnale più robusto sarà probabilmente confinato ai settori meridionali del nostro Mediterraneo.
Ne conseguirà un regime di variabilità e lo stato del tempo vedrà quindi, nel corso della settimana, l’alternanza tra fasi soleggiate e fasi nuvolose associate a precipitazioni per lo più di modesta entità che, per via della provenienza delle correnti, risulteranno più probabili sui settori di ponente.


Le temperature, nel complesso, seguiteranno a mantenersi ancora superiori alle medie stagionali.

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa