Immagine Meteorologia, Volume 6 - Peculiarità atmosferiche nel Mediterraneo e in It...
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza dell’atmosfera e un lavoro che mi ha fatto vestire i panni di docente e... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine WRF Cloud Type (ita - backup)
Mappa di backup del modello WRF con le nubi e loro tipologia (alte, medio, basse o miste) anziché... Leggi tutto...
Immagine GENS MSLP 500hPa
Media di 21 corse (run) del modello GFS: geopotenziale a 500hPa e pressione al suolo.
Immagine Riflessioni sulla Meteorologia
Come per tutte le discipline scientifiche c’è ancora tanta strada da fare per capire a fondo i... Leggi tutto...
Immagine Le alluvioni in Campania: breve ma significativa carrellata di eventi
Iniziamo questa analisi occupandoci del 29 ottobre 2015, quando una forte pertubazione Atlantica... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Matera
La provincia di Matera è dal punto di vista geografico divisa in due tipologie, una pianeggiante... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Enna
La provincia di Enna si trova nel cuore della Sicilia. Non solo, ma il centro geografico dell'isola... Leggi tutto...

Messico: tempesta di cenere dopo l'eruzione del vulcano Popocatépetl

Messico: tempesta di cenere dopo l'eruzione del vulcano Popocatépetl

La tempesta di cenere dopo l'eruzione del vulcanoE' il 18 Aprile 2016, Messico: una grande eruzione di tipo "stromboliano" coinvolge il vulcano Popocatépetl. Per diverse ore è stata caratterizzata dall'emissione di frammenti incandescenti e altissime colonne di cenere.

L'eruzione è iniziata alle 07:32 UTC (02:32 ora locale), aumentando gradualmente e presentando brevi segmenti di tremore armonico di bassa ampiezza.

Durante la fase intensa di questo episodio, sono stati osservati frammenti che hanno raggiunto una distanza di 1.6 km, principalmente sul settore nord.

Le colonne di cenere hanno raggiunto un'altezza di 3000 metri sopra il cratere e quindi fino ad oltre 8000 metri sul livello del mare, deviati poi dai venti verso est-nord-est. Di conseguenza, è stato segnalata "pioggia di cenere" a Puebla, San Pedro Benito Juárez, San Nicolás de los Ranchos, Tianguismanalco, San Martín Texmelucan e Huejotzingo.


Il Popocatépetl (5.452 metri), è un vulcano in attività situato nella regione di Puebla, in Messico. Si trova a 70 km a sudest di Città del Messico e solo 45 km a ovest della città di Puebla.

Il suo nome, che in lingua nahuatl significa "montagna (tepētl) che emette vapore (popōca)", è dovuto alla sua continua attività, fin dai tempi dell'epoca precolombiana.

Il Popocatépetl ha una forma conica simmetrica, con ghiacciai perenni vicino al cratere, sulla cima della montagna.

È il secondo vulcano più alto del Messico, secondo solamente ai 5.610 metri del Citlaltépetl (o "Pico de Orizaba").

Conosciuto anche come Popo o Don Goyo, è uno dei vulcani più attivi del Paese.

Tipicamente la sua attività è moderata, ma costante, con emissioni di fumarole, composte da gas e da vapore acqueo, e da repentine e impreviste eruzioni minori di ceneri e materiale vulcanico.

Nel 1994 i monasteri costruiti sulle sue pendici all'inizio del XVI secolo furono dichiarati Patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

Il video seguente mostra una tempesta di cenere, un fenomeno insolito creato dai forti venti, che inghiotte la città di Puebla:


La spettacolare eruzione del vulcano Popocatepetl del 18 Aprile:



Stampa