Immagine WRF Wind Gust (centro-sud) - ARW by ICON
Modello WRF-ARW con la mappa del Centro-Sud Italia dei venti a 10 metri. La peculiarità di questa carta è l'individuazione dei picchi massimi.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Ambiente e Qualità della vita: Trento la migliore, Crotone fanalino di coda
Come ogni anno l'Università La Sapienza per conto di Italia Oggi Sette, ha stilato il ritratto... Leggi tutto...
Immagine Le mappe all'altezza geopotenziale di 500hPa
Continuando nel "cammino" delle mappe più significative dei maggiori centri di calcolo, la mappa... Leggi tutto...
Immagine Meteogramma di Grosseto (WRF)
La previsione dei parametri atmosferici raffigurati in un'unica mappa che prende il nome di... Leggi tutto...
Immagine JMA 850hPa-Temp (Wz)
Geopotenziale e temperatura 850hPa attesi dal modello giapponese JMA.
Immagine Meteorologia, Volume 6 - Peculiarità atmosferiche nel Mediterraneo e in Italia
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza... Leggi tutto...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
E' con il commento di Debora, una cara lettrice del nuovo libro del Capitàno Paolo... Leggi tutto...

La (rara) nube a ferro di cavallo (o Horseshoe Vortex Cloud)

La (rara) nube a ferro di cavallo (o Horseshoe Vortex Cloud)

Una rara nube a ferro di cavalloUna delle forme di nuvole più rare è stata avvistata sui cieli del Nevada settentrionale su Battle Mountain, l'8 marzo 2018. Ed è proprio quella ritratta nella foto a fianco.

La nuvola, chiamata Horseshoe Vortex Cloud (letteralmente nuvola di vortice a ferro di cavallo) dalla "The Cloud Appreciation Society", è una delle nuvole più difficili da trovare e una delle più veloci a scomparire.

Queste nuvole "piegate" in un modo che appunto ricorda la forma del ferro usato per i cavalli si formano quando una nube piatta, di solito originata da un piccolo cumulo, si sposta su una colonna di aria calda che sale chiamata termica.

A volte, queste nuvole possono formarsi "dal nulla" poiché il vapore naturalmente diventa visibile solo quando condensa, mentre l'aria che contiene tale vapore sale verso l'alto, quindi non è detto che la nube si formi già prima di assumere la forma "finale". Ora, l'aria sale più velocemente dove la colonna è più calda, quindi in questo caso il centro della nuvola sale di quota più velocemente mentre le estremità della stessa non subiscono la stessa sorte. Questo è ciò che dà alla nuvola l'aspetto di un ferro di cavallo o di un fiocco.


Le diverse velocità conferiscono anche un po' di rotazione a questa formazione di nuvole e infatti si osserva tipicamente anche una notevole vorticità della massa d'aria che interessa la nube stessa. Quando la nuvola si alza, spesso trova venti più forti a quote più elevate e, quindi, la parte superiore (o centrale) della nuvola ruota più velocemente e gli consente di alzarsi e allontanarsi più rapidamente, cosa che offre un contributo ulteriore alla sua tipica forma.

Queste nuvole di solito non durano a lungo, in genere meno di 20 minuti, e quasi sempre si formano durante le ore pomeridiane o serali quando cioè il sole ha riscaldato l'atmosfera nei bassi strati a sufficienza per provocare la salita delle termiche.

A cura di Dario De Santis
Fonti: wunderground.com

Stampa