*** TWEET da CENTROMETEO ***

La nostra Newsletter!

Resta aggiornato sulle nostre meteo-novità!

Get our toolbar!

Stau e Foehn sulle Alpi: quando un'immagine vale più di mille parole

Stau e Foehn sulle Alpi: quando un'immagine vale più di mille parole

Una situazione davvero tipica per il nostro Paese: l’aria umida che risale il fianco di una montagna dà origine a precipitazioni sul versante sopravento del rilievo (Stau).

Sul versante sottovento l’aria discendente subisce un riscaldamento secondo il gradiente adiabatico secco. Il cielo si presenterà privo di nubi.

Tale moto discendente dell’aria costituisce il ben noto vento di Foehn.

Più i rilievi sono alti e più l’effetto sarà marcato.

Di conseguenza le nostre regioni Nord-occidentali sono maggiormente interessate da questo fenomeno.

Osservate nella foto satellitare come sia netta la linea di demarcazione fra nubi e cielo sereno che attraversa la cima delle montagne.

Si nota anche come il flusso d’aria aggiri le montagne per scendere su Trieste sotto forma di bora.

L’immagine risale al 08/11/99.

Stau e Foehn sulle Alpi



Di Fabio Gervasi