*** TWEET da CENTROMETEO ***

La nostra Newsletter!

Resta aggiornato sulle nostre meteo-novità!

Get our toolbar!

Il clima con la "N", "O", "P", "Q" di Norvegia, Olanda, Portogallo, Qatar... e non solo

Viaggio vacanze? Lavoro? Il clima di Namibia, Nepal, Nicaragua, Niger, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Oman, Pakistan, Panama, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo, Principato Di Monaco, Qatar

L'Olanda

Descrizione fisica

È situata a Sud dell’Africa, sulla costa atlantica. Confina con il Botswana ad oriente e con l’Angola a Nord. La quasi totalità del territorio è semidesertico. Meravigliosi e inusuali i suoi spazi immensi di natura aspra e selvaggia. Il deserto del Namib, che occupa tutta la costa da Lüderitz, al confine con l’Angola, è il più antico del mondo, e presenta un susseguirsi di pianure di pietrisco, aspre montagne valicabili tramite ripidi passi, altissime dune di sabbia color albicocca che giungono fino al mare.

Caratteristiche climatiche

Il clima è semi-desertico, con caldo di giorno e fresco di notte. Durante i mesi estivi le temperature possono raggiungere i 40°C. Clima arido nelle zone Nord-orientali. Lungo la costa fresche correnti mitigano la calura del deserto, rallentano le piogge e provocano nebbia (protagonista dell’area desertica costiera del Sud-Ovest durante l’autunno, l’inverno e la primavera). Nelle zone interne della Namibia si contraddistinguono due stagioni delle piogge: la prima, di breve intensità e durata, da Ottobre a Dicembre; la seconda (anche con manifestazioni temporalesche), da Gennaio ad Aprile. Le piogge sono più cospicue nelle regioni di Nord-Est che in quelle Sud-occidentali.

La partenza ottimale

Quasi tutto l’anno, meglio però la stagione secca invernale (da metà Maggio ad Ottobre). I periodi di maggior calura sono quelli compresi fra il mese di Dicembre e quello di Marzo.

Descrizione fisica

Prevalentemente montuoso, il paese comprende a Nord la sezione più elevata dell’imponente sistema himalaiano con le vette dell’Everest (8848 m), del Kanchenjunga (8585 m), del Dhaulagiri (8172 m), dell’Annapurna (8078 m). Verso Sud i rilievi, incisi da strette valli in cui scorrono brevi e irruenti corsi d’acqua affluenti del Gange, si fanno meno aspri ed elevati lasciando posto a una stretta fascia pianeggiante (Terai).

Caratteristiche climatiche

Il clima assai rigido nella parte settentrionale, è più mite nella parte meridionale per le abbondanti precipitazioni dei mesi estivi.

La partenza ottimale

Le temperature invernali delle zone montane sono molto rigide e non permettono di fare escursioni. Non è cosi invece al Centro-Sud del paese dove ci si può recare in ogni periodo dell’anno. Nei mesi estivi si verificano forti precipitazioni a Sud della regione.

Descrizione fisica

Confinante con Honduras e Costa Rica, è il paese più grande dell’America centrale. Ad Est si trova il Mar dei Caraibi, dalla parte opposta è bagnato dall’Oceano Pacifico. Il suo territorio presenta una zona pianeggiante verso il Mar dei Caraibi, una montuosa che occupa la parte centro-settentrionale e zone pianeggianti verso il Pacifico.

Caratteristiche climatiche

Per la sua posizione compresa, tra 11º e 15º latitudine Nord, il Nicaragua ha un clima tropicale, ampiamente influenzato però dall’aliseo di Nord-Est sul fronte caraibico e, nell’interno, mitigato dall’altitudine. Lungo la fascia costiera caraibica la temperatura media si aggira sui 26 ºC con lievissime escursioni diurne e stagionali; l’aliseo investe costantemente il versante caraibico apportando piogge abbondanti che, più copiose a Sud (4500 mm annui nella zona tra i fiumi San Juan ed Escondido) vanno gradatamente scemando verso Nord e verso l’interno (2600-2200 mm annui tra Escondido e Río Coco, 2000-1500 mm annui sulle zone più interne dell’altopiano). Alcune aree alle spalle della Costa dei Mosquitos, riparate da basse colline che bloccano gli alisei, ricevono precipitazioni relativamente scarse e presentano temperature di oltre 30ºC, con punte anche superiori ai 40ºC. Al di sopra dei 600-800 m le temperature oscillano tra i 14ºC delle zone più elevate e i 22ºC delle valli. Sul versante pacifico il clima è sempre di tipo subtropicale, ma con precipitazioni più ridotte (in media 1500 mm annui); inoltre si individua una netta stagione secca da Dicembre a Maggio.

La partenza ottimale

La stagione asciutta va da Aprile a Maggio. A Managua, la capitale, i mesi più piovosi sono Settembre e Ottobre. La costa pacifica è preferibile visitarla a Dicembre e a Gennaio: su questo lato del paese piove poco e non fa molto caldo. Non esiste comunque un mese sconsigliato per visitare questo paese.

Descrizione fisica

Il paese è costituito da un vasto altopiano semidesertico (300-500 m di altezza media), interrotto nella parte centrale e settentrionale da massicci montuosi più elevati (altezza massima di 2000 metri), che si spinge a Nord-Est fino alle estreme propaggini occidentali del Ribesti e a Sud-Est si affaccia sul Lago Ciad. La parte Sud-occidentale del paese, attraversata per più di 500 km dal fiume Niger, è pianeggiante.

Caratteristiche climatiche

Nel Niger si distinguono due fasce climatiche differenti: la settentrionale arida e desertica, e la meridionale che riceve precipitazioni concentrate nei mesi estivi (a Niamey 750 m annui).

La partenza ottimale

Presenta estati con temperature piuttosto elevate, si consiglia quindi l’inverno, quando il clima è molto più sopportabile (23.5°C di media a Niamey). Ad Aprile e Maggio si toccano i 34°C. I mesi con più alto tasso di umidità sono quelli estivi, Settembre e Ottobre.

Descrizione fisica

La costa si sviluppa per 3400 km, costellata da numerosi fiordi. L’interno invece è montagnoso e sono presenti i più grandi ghiacciai europei. Sebbene una buona parte del suo territorio sia compreso nel Circolo Polare Artico il clima non è rigidissimo, grazie alla benefica azione della Corrente del Golfo. Per questo le coste occidentali non ghiacciano mai.

Caratteristiche climatiche

Le precipitazioni sono abbondanti (fino a 2000 mm) nella costa, e diminuiscono verso l’interno, ove il clima ha il carattere continentale con accentuate escursioni stagionali. Durante l’estate nella parte settentrionale del paese, a causa della latitudine, il Sole si mantiene alto sull’orizzonte anche per 80 giorni consecutivi.

La partenza ottimale

Sconsigliato il periodo invernale (eccetto per gli appassionati dello sci), il periodo più favorevole per visitare il paese è sicuramente la bella stagione, buoni anche Maggio e Settembre. Si può osservare il sole di mezzanotte da metà Maggio a fine Luglio.

Descrizione fisica

Arcipelago dell’Oceania situato nell’Oceano Pacifico meridionale, a circa 2000 km dall’Australia. La Nuova Zelanda comprende due isole maggiori (Isola del Nord e Isola del Sud), separate dallo stretto di Cook, e altre minori considerate parte integrante del territorio. Le coste dell’isola del Nord sono caratterizzate da ampi golfi con buoni approdi e al settentrione dalla frastagliata penisola di Auckland. Ad oriente ci sono delle catene montuose. L’isola del Sud ha una forma di un rettangolo orientato in direzione Sud-Ovest/Nord-Est e percorso nel senso della lunghezza da una catena di monti, le cosiddette Alpi Neozelandesi.

Caratteristiche climatiche

Il clima è temperato con valori più bassi nel Sud; ad Auckland la media di Luglio (il mese più freddo) è di circa 10°C e quella di Febbraio (il mese più caldo) è di circa 20°C, mentre a Invercagill le medie degli stessi mesi sono rispettivamente di circa 5°C e 15°C. Le piogge, portate dai venti dell’Ovest, sono ben distribuite nell’anno, ma più abbondanti sui versanti occidentali.

La partenza ottimale

Per trovare un po’ di caldo bisogna scegliere i mesi di Dicembre, Gennaio e Febbraio. Le temperature comunque non sono troppo elevate. A Gennaio la media non arriva a 20° ad Auckland. Nessun mese però è sconsigliato per visitare questo paese. A Luglio ed Agosto si può praticare lo sci nei rilievi montuosi.

Descrizione fisica

Il paese è costituito prevalentemente da territorio pianeggiante, spesso acquitrinoso. Più della metà della superficie è stata sottratta al mare e si trova sotto il suo livello. Qualche collina si trova solo nella parte Sud-orientale del paese. Confina con Belgio e Germania.

Caratteristiche climatiche

Il clima è temperato e piuttosto umido, con precipitazioni abbondanti in tutte le stagioni. Ottobre il mese più piovoso con 80 mm. Le temperature medie in estate si aggirano sui 17°C, d’inverno (Gennaio) sui 3°C.

La partenza ottimale

Conviene partire d’estate, per evitare le giornate grigie e piovose che predominano il resto dell’anno. Anche nella bella stagione comunque non mancano le piogge. La primavera è caratterizzata dalla fioritura dei tulipani.

Descrizione fisica

Si trova nella punta orientale della penisola arabica. È confinante a Sud-Ovest con lo Yemen, ad Ovest con l’Arabia Saudita e a Nord-Ovest con gli Emirati Arabi Uniti. L’estremità più orientale, dista solo 50 km dall’Iran, nello stretto di Ormuz.

Caratteristiche climatiche

Il clima è tropicale, caldo-umido d’estate e caldo d’inverno. In Maggio, Giugno e Luglio, la temperatura può toccare i 36-39°C. Le precipitazioni atmosferiche sono scarse.

La partenza ottimale

Il momento migliore per visitare l’Oman va da Ottobre a Marzo, quando il termometro non supera i 30 gradi. Negli altri mesi il caldo è torrido.

Descrizione fisica

La regione settentrionale è formata da alti rilievi formati dalla catena del Karakoru (K2, 8611 m), e dalle estreme propaggini dell’Hindukush a occidente e dell’Himalaya ad oriente. Troviamo poi la regione del Belucistan, costituita dalle estreme propaggini orientali dell’Altopiano dell’Iran. La costa meridionale è bagnata dal Mare Arabico. Le pianure, circa un terzo del territorio, costituiscono la parte centrale del paese. Nella valle dell’Indo scende l’omonimo fiume che sfocia nel Mare Arabico dopo una corsa di ben 2500 km.

Caratteristiche climatiche

Il clima è suddiviso in tre distinte stagioni: da Luglio a Settembre soffiano i venti da Sud ed il clima è umido, clima temperato da Ottobre a Febbraio, più caldo da Marzo a Giugno. Il monsone di Sud-Ovest, tocca marginalmente il Punjab, nella valle dell’Indo. A Nord nelle alte montagne il clima è chiaramente rigido tutto l’anno. Caldo afoso invece al Sud durante il periodo caldo.

La partenza ottimale

Quando fa più caldo, da Giugno a Settembre meglio recarsi nelle regioni montuose settentrionali del paese, che sono anche i mesi più adatti per le spedizioni in alta quota. Al meridione è meglio recarsi quando non fa troppo caldo, ovvero da Ottobre a fine Marzo.



Panama

Descrizione fisica

Il territorio si affaccia con coste piuttosto articolate, sia sul Pacifico (a Sud) dove sporge la Penisola de Azzuero e dove sorgono al largo numerose isole, sia sul Mar Caraibico (a Nord). Diviso in due dalla zone del canale è percorso da rilievi che continuano la Cordigliera costaricana, con numerosi vulcani e profondi solchi vallivi scavati da fiumi e torrenti.

Caratteristiche climatiche

Il clima è tipicamente equatoriale, con temperature elevate (mitigate dai rilievi) e piogge abbondanti, specie sul versante caraibico (3000 mm annui), interessato dagli umidi alisei.

La partenza ottimale

Gran parte del turismo si concentra nella più favorevole stagione secca e cioè da Dicembre ad Aprile. Nelle zone interne, durante la stagione piovosa, le temperature possono salire di molto come pure il tasso di umidità. Le precipitazioni sono molto frequenti nell’arco di una giornata.

Papua Nuova Guinea

Descrizione fisica

Questa regione è situata a Nord dell’Australia, non molto lontana dall’equatore situato poco più a Nord. Fa parte della Nuova Guinea, occupando il settore orientale. Al centro del paese è presente la catena montuosa dell’Owen Stanley Range con altezze anche superiori a 4000 metri.

Caratteristiche climatiche

Il clima risente dell’influenza monsonica ed è molto caldo e con abbondanti precipitazioni nei mesi invernali (195 mm a Febbraio a Port Moresby). Le temperature sono costanti tutto l’anno e si attestano sui 25-27°C. Nella stagione secca che va da Maggio ad Ottobre le piogge non superano i 40 mm circa. Piogge molto abbondanti invece a Lae, addirittura 537 mm nel mese di Agosto e 4500 annui!

La partenza ottimale

Se non volete bagnarvi tanto, evitate la stagione delle piogge (Dicembre-Marzo). Molta umidità ad Aprile e Novembre. Meglio viaggiare dunque nella stagione secca, da Maggio ad Ottobre. Tenete presente che a Lae piove tantissimo, in ogni mese dell’anno.

Paraguay

Descrizione fisica

Si colloca nel centro america, senza nessuno sbocco al mare. La regione ad Est del Rio Paraguay è attraversata, da Nord a Sud, da una serie di rilievi che costituiscono le ultime propaggini dell’altopiano del Mato Grosso. A occidente questi rilievi digradano dolcemente verso la pianura del Paraguay, mentre a oriente si affacciano con ripide scarpate nella valle dell’alto Paranà. La parte Sud-occidentale è pianeggiante e sparsa di acquitrini.

Caratteristiche climatiche

Il clima è caldo umido, ma con notevoli escursioni stagionali e precipitazioni soprattutto estive.

La partenza ottimale

Le piogge sono distribuite in modo uniforme e si attestano sui 140 mm al mese. I mesi più asciutti sono Luglio e Agosto che registrano una cinquantina di millimetri. Questi mesi però sono anche i più freddi. Consigliato comunque partire nella stagione invernale, che va da Maggio a Settembre.

Perù

Descrizione fisica

Il territorio è suddiviso in tre regni ben distinti: Costa, Sierra e Montana. Le coste sono prevalentemente unite, talora fronteggiate. A Nord la regione costiera è formata da una fascia pianeggiante e desertica, ampia fino a 500 km, che si riduce e scompare man mano che si procede verso Sud, dove la Cordigliera delle Ande giunge fino al mare.

Caratteristiche climatiche

Il clima di tutta la regione costiera è estremamente arido (Lima riceve 20 mm di pioggia all’anno), nonostante l’umidità atmosferica sia elevata e si manifesti con estese nebbie che sostano lungo la costa da Maggio ad Ottobre. Nelle Ande, la stagione secca va da Maggio a Settembre, mentre quella delle piogge copre il resto dell’anno. Sui fianchi orientali delle Ande il tempo nei mesi più asciutti assomiglia alla stagione secca degli altipiani. Le temperature sono uniformi e piuttosto basse. Ciò è dovuto in gran parte alla corrente fredda di Humboldt che lambisce la coste del Pacifico.

La partenza ottimale

Il turismo è frequente nel periodo che va da giungo ad Agosto, quando domina la stagione secca. Sulla costa prevale il Sole fra Dicembre e Marzo. Nei mesi rimanenti prevalgono le nebbie. Sconsigliata la visita sugli altopiani nei mesi più piovosi, da Gennaio ad Aprile: il terreno si riempie di fango. Sulla fascia costiera il periodo più bello va da metà Novembre a Marzo.

Polonia

Descrizione fisica

È collocata nell’Europa orientale. Gran parte del paese è costituito da un immensa pianura che si estende fino al mare. Ai margini è cinta da una fascia montuosa che procedendo da Ovest verso Est comprende i versanti settentrionali delle due lunghe catene dei Sudati e dei Beschidi.

Caratteristiche climatiche

Il clima è continentale con forti escursioni termiche, più sensibili nella fascia orientale. Gli inverni sono molto rigidi ed in alcune località il suolo rimane coperto di neve per un terzo dell’anno. Le estati sono calde. La temperatura è ovunque molto variabile, le precipitazioni sono piuttosto scarse (500-700 mm annui). Soltanto la costa baltica gode di un clima alquanto mite e stabile.

La partenza ottimale

L’inverno è lungo e freddo, adatto maggiormente per visitare le città. Il semestre caldo è sicuramente il più consigliato, favorevole anche l’inizio autunno.

Portogallo

Descrizione fisica

Il tavolato iberico si frantuma qui, in una serie di altopiani gradualmente più bassi man mano che si avvicina al mare. A Nord i rilievi più massicci delimitano gli altipiani dell’interno e scendono sulle coste con ripide scarpate.

Caratteristiche climatiche

Le regioni del Nord-Ovest sono dominate dalle influenze atlantiche e le montagne che le delimitano sono tra le aree più piovose d’Europa (2500 mm annui). Andando verso Sud le precipitazioni diminuiscono notevolmente: nella parte meridionale cadono solo 500 mm annui ed il clima è quasi subtropicale.

La partenza ottimale

Le perturbazioni atlantiche scaricano molta acqua nella parte settentrionale, nel periodo autunnale ed invernale. A Sud del paese (Algarve), va molto meglio: qui il tempo è generalmente buono.

Principato di Monaco

Descrizione fisica

Il piccolo (ma ricco) Stato situato a Sud della Francia, presenta una breve tratto di costa con alle spalle dei ripidi rilievi montuosi.

Caratteristiche climatiche

Gode di un clima simile a quello della Liguria. Inverni miti ed estati calde e abbastanza asciutte. I monti alle spalle del Principato fungono da barriera ai freddi venti settentrionali.

La partenza ottimale

È visitato tutto l’anno, d’estate il clima è più che gradevole e d’inverno le temperature non sono quasi mai rigide. La stagione più piovosa è l’autunno.

Qatar

Descrizione fisica

Lo Stato del Qatar è una penisola che si affaccia sul Golfo Arabico. Confina con l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti.

Caratteristiche climatiche

Il clima è di tipo desertico con una lunga estate caldissima. L’inverno molto mite con precipitazioni molto scarse. Da Giugno a Ottobre non cade quasi una goccia e annualmente solo 82 mm. Molto alte le temperature: da Giugno ad Agosto massime sui 41°C.

La partenza ottimale

Preferibile l’inverno, quando le temperature massime non superano i 22-26°C.