*** TWEET da CENTROMETEO ***

La nostra Newsletter!

Resta aggiornato sulle nostre meteo-novità!

Get our toolbar!

Il clima con la "B" di Brasile... e non solo

Viaggio vacanze? Lavoro? Il clima di Bahamas, Bahrein, Bangladesh, Barbados, Belgio, Belize, Benin, Bielorussia, Bolivia, Bosnia e Erzegovina, Botswana, Brasile, Brunei, Burkina Faso, Burundi

Il Brasile

Descrizione fisica

Arcipelago dell’Oceano Atlantico, costituito da 700 fra isole e isolette. Solo una trentina di isolesono abitate.

Caratteristiche climatiche

Il clima è molto mite (le isole si trovano a cavallo del tropico del Cancro), con temperaturecomprese fra i 21°C e i 26°C e brevi rovesci di tipo temporalesco. 1100 mm la media annua,concentrata soprattutto nel periodo Maggio-Ottobre. Il Sole splende quasi tutto l’anno. Alcuniuragani possono talvolta rompere l’equilibrio climatico di questo paradiso terrestre.

La partenza ottimale

Chi arriva d’estate alle Bahamas, non sbaglia mai, anche se questo periodo corrisponde a quellodelle piogge brevi ma insistenti. Il caldo umido si mescola ad un venticello che spira costantementee rende la stagione la migliore dell’anno. D’inverno la temperatura rimane quasi invariata, il mareinvece tende a raffreddarsi, rendendo poco stimolanti le immersioni marine.

Descrizione fisica

Il territorio è costituito da un arcipelago corallino che si trova nel Golfo Persico, fra la penisola delQatar e la regione costiera chiamata El Hasa, dell’Arabia Saudita.

Caratteristiche climatiche

Il clima è molto caldo (temperature comprese fra 16°C e i 34°C.), ed arido (solo 72 mm di pioggiaannua).

La partenza ottimale

Il momento preferibile per viaggiare, nelle isole e nello stato del Bahrein è il periodo invernale,dal clima mite secco (e calde estati). Questa particolare conformazione climatica è data dallasua particolare posizione geografica nel Golfo Persico, che la rende poco soggetta agli influssimonsonici estivi. Di conseguenza a ciò, nel territorio il clima predominante del resto dell’anno èquello caldo torrido proveniente dal deserto arabico.

Descrizione fisica

Stato del Sud-Est asiatico affacciato al Golfo del Bengala. Ad Est è costituito da un territorio inlarghissima parte uniforme e piatto, salvo a Nord dove è bordato dalle colline.

Caratteristiche climatiche

Il clima è tipicamente monsonico, con temperature comprese fra 18°C e 30°C. La piovosità èabbondante (2700 mm), tanto che a Cherrapungi si registra la massima quantità d’acqua caduta inun anno (11.789 mm), concentrata nei 7 mesi in cui soffia il Monsone Tropicale di Sud-Ovest (daAprile ad Ottobre). Disagi, alluvioni, tifoni, sono frequenti in questo paese (da Giugno-Settembre).Le estreme temperature minime registrate (caso raro), sono di circa di 4-5°C.

La partenza ottimale

Per viaggiare e visitare il paese, il periodo delle piogge è da escludere, che è quello che va daGiugno a Settembre. Il periodo più opportuno è da Ottobre a Febbraio. Il clima temperato di questimesi, permette a tutti facili spostamenti.

Descrizione fisica

Appartenente all’arcipelago delle Piccole Antille ne risulta l’isola più orientale, circondatadall’Atlantico a Est del festone delle isole Sottovento. Per la sua collocazione geografica, Barbados(il suo nome deriva molto probabilmente dalla presenza di numerose piante di Ficus barbata), risultal’isola meno tropicale dell’Arcipelago che corona il Mar Caraibico fra il Tropico del Cancro el’Equatore. Di natura corallina, presenta un terreno fertilissimo e leggermente ondulato che trovanel monte Hillabay (336 m), il più elevato rilievo.

Caratteristiche climatiche

Molto mite il clima, con temperature che assumono valori costanti. Sui 21°C nei mesi più freddi(Gennaio-Marzo) e sui 30°C nei mesi più caldi (Luglio-Settembre). Le variazioni stagionali sonocaratterizzate dalle precipitazioni, intense tra il solstizio d’estate e l’Equinozio d’autunno, conmedie annue che s’aggirano sui 1700 mm.

La partenza ottimale

Da Febbraio a Maggio sono i mesi da preferire per le partenze turistiche, il clima e le temperaturesono le più gradevoli.

Descrizione fisica

Situato nell’Europa occidentale, confina a Nord e a Nord-Est con i Paesi Bassi, a Est con la Repubblica Federale Tedesca e il Lussemburgo, a Sud e a Ovest con la Francia ed è bagnato dalMare del Nord.

Caratteristiche climatiche

La posizione geografica del Belgio conferisce al suo territorio un clima di tipo Atlantico, fresco eumido, ma dai contrasti stagionali a volte accentuati, specialmente verso l’interno, sulle Ardenne,dove gli inverni sono sensibilmente più rigidi, con venti persistenti tutto l’anno. Le temperaturemedie di Gennaio si mantengono comunque superiori, anche se di poco, allo zero, mentre quelle diLuglio oscillano tra i 17°C e i 19°C. Le precipitazioni, frequenti durante tutto l’anno, variano dai700 ai 900 mm.

La partenza ottimale

Sconsigliato il periodo invernale per visitare le Ardenne. Il resto dell’anno è abbastanza buono per iviaggi. Non bisogna però dimenticare che spesso piove ed il cielo è tristemente grigio.

Descrizione fisica

Si estende su una sezione Sud-orientale della penisola dello Yucatàn (America centrale), affacciatasul golfo di Honduras (Mare Caraibico) e confinante all’interno sia con il Guatemala sia con il Messico. Il territorio è prevalentemente montuoso con rilievi di media altezza e dispostiirregolarmente. Poche le aree pianeggianti, limitate al litorale e al fondo delle valli.

Caratteristiche climatiche

Le piogge estive sono più abbondanti sul versante caraibico; il clima tropicale è temperato dalsoffio degli Alisei di Nord-Est, anche se le precipitazioni sono piuttosto copiose (oltre 3.000 mmannui) e non frequenti gli uragani. Le temperature, elevate lungo le coste, sono più miti sui rilievi.

La partenza ottimale

Nel Belize, ci sono due periodi ben definiti da scegliere: Luglio-Novembre è il periodo estivo,molto piovoso, con precipitazioni anche a carattere temporalesco, però più tranquillo a livelloturistico. Dicembre-Maggio è invece il periodo secco, affollato da migliaia di turisti, chesolitamente mettono in difficoltà i vari complessi alberghieri.

Descrizione fisica

Regione dell’Africa centro-occidentale, confinante con il Togo, Nigeria e Golfo di Guinea.

Caratteristiche climatiche

Lungo la costa regna un clima subequatoriale con minime variazioni annue. Le piogge, deboli trafine Febbraio e Luglio, abbondanti tra Settembre e Novembre (media annua tra 1.500 e 1.600 mm).Nel centro del paese le piogge sono scarse, però gli sbalzi di temperatura sono più accentuati.

La partenza ottimale

Il momento più opportuno per viaggiare nel Benin è la stagione secca (Novembre-Marzo). Ilpeggiore è il periodo delle piogge (Maggio-Ottobre). Da visitare le suggestive cascate di Tanogou formate dai dislivelli dell’altopiano.

Descrizione fisica

Chiamata anche Russia Bianca è situata tra la repubblica Russa, l’Ucraina, la Polonia, la Lettoniae la Lituania. Territorio pressoché interamente pianeggiante, salvo nella zona mediana dove èpercorsa da una leggera ondulazione.

Caratteristiche climatiche

Il clima è di tipo continentale, con estati calde e piogge frequenti, d’inverno invece il freddo èrigido e pungente. Ci sono migliaia di laghetti e, nella parte meridionale del paese, zone paludoseper gran parte risanate. I fiumi principali, Nijemen e Dvina sfociano nel mar Baltico, il Pripjet e ilDnepr nel Mar Nero.

La partenza ottimale

L’inverno è da escludere. Il momento da preferire è la tarda primavera fino la fine dell’estate.

Descrizione fisica

Situata nell’America Meridionale, confina col Brasile, col Paraguay, con l’Argentina, col Cile,e col Perù. Il territorio della Bolivia, privo di sbocco al mare, è formato da una vasta regione pianeggiante a Est, e da una montuosa a Ovest. La regione montuosa e costituita da una sezionedelle Ande, che appaiono qui divise in due poderosi rilievi, fra i quali è racchiuso un altopiano(altezza 3.700 m) che costituisce il bacino dei laghi Titicaca e Poopo. I corsi d’acqua che si formanodurante il disgelo delle nevi, non hanno scolo al mare e si esauriscono sul suolo poroso oppure siperdono nelle paludi salmastre (Salares).

Caratteristiche climatiche

La Cordigliera Reale con la Sierra de Cochabamba e altre diramazioni, formano una regionemontuosa, incisa da vallate profonde (Yungas), ove si ha un clima con temperature medie inferioria 20°, escursioni modeste, siccità estiva, e dove la foresta tropicale si alterna a colture locali. ANord di queste propaggini della Cordigliera Reale, il bassopiano è attraversato dai fiumi (Beni,Mamorè) che confluiscono nel bacino del Rio delle Amazzoni, che si presenta ricco di paludi eacquitrini e coperto da un fitto manto di foreste equatoriali. Il clima è caldo-umido con temperaturerelativamente costanti intorno a una media annua di 26°C. Al centro del paese, le montagne dellaSierra de Cochabamba si esauriscono in una regione di altipiani (Ilanos), attraversata da alcunifiumi, affluenti del Guaporè. Le precipitazioni sono sempre più scarse man mano che si scendeverso Sud ove gli Ilanos digradano nel basso piano desertico e sabbioso del Chaco.

La partenza ottimale

Per visitare la Bolivia (in particolare l’altopiano e i bassi piani), il periodo Aprile-Ottobre è dapreferire, per la sua stabilità climatica. Sconsigliata l’estate (Novembre-Marzo), perché è la stagionedelle piogge. In alta montagna (6.000-6.500 m) per chi cerca l’avventura, mai avventurarsi senzaun’adeguata attrezzatura, l’aria rarefatta può riservare spiacevoli sorprese.

Bosnia e Erzegovina

Descrizione fisica

Repubblica della penisola balcanica, confina a Nord-Ovest con la Croazia, a Est con la Serbia e aSud con il Montenegro.

Caratteristiche climatiche

Le zone prospicienti con l’Adriatico godono per tutto l’anno di una temperatura gradevole, ilterritorio rimanente del paese è in prevalenza montuoso e contraddistinto da inverni ricchi dinevicate e freddo intenso.

La partenza ottimale

L’estate, caratterizzata da un clima mite, invoglia il turista a visitare il paese. L’inverno è rigido ebuona parte del territorio è ricoperta dalla neve.

Botswana

Descrizione fisica

Situato nell’Africa meridionale, confina con lo Zambia, con la Namibia, il Sudafrica, e con laRodesia. Il territorio, se si eccettuano talune dorsali rocciose innalzatisi verso Est, è costituito daun vasto altipiano sedimentario (altezza media 1000 m). Il paese è caratterizzato dal deserto delKalahari che si estende dal lago Ngami fino al fiume Molopo, (con temperature notturne di normasotto lo zero in Giugno e Luglio) e da paludi e conche saline che terminano nella depressionesemidesertica di Mababe.

Caratteristiche climatiche

La sezione centro-meridionale del paese è attraversata dal Tropico del Capricorno: il clima subtropicale è caratterizzato quindi da un’accentuata continentalità. Le temperature sonocostantemente elevate e la piovosità (Ottobre-Aprile) è molto scarsa, con precipitazioni intorno ai200-250 mm annui sul territorio. I mesi più piovosi sono tra Novembre e Marzo, i meno piovosisono tra Giugno e Agosto.

La partenza ottimale

Normalmente per visitare un paese, ci vuole il bel tempo. Qui nel Botswana il periodo buono èMaggio-Agosto, momento favorevole dato da un clima mite e piovosità relativamente brevi. Questonon avviene nel periodo estivo, piogge abbondanti, piste impercorribili, rendono difficoltosi i varispostamenti, specialmente nella zona del bacino dell’Okavango.

Brasile

Descrizione fisica

Situato nell’America Meridionale, confina con tutti gli Stati del continente Sudamericano, aeccezione dell’Ecuador e del Cile, è bagnato dall’Oceano Atlantico sul quale si affaccia con 7400km di coste. Nonostante la sua topografia accidentata, il Brasile non è un paese di grandi montagne,ma piuttosto un paese di pianure e di altipiani di media elevazione.

Caratteristiche climatiche

Data la varietà dell’orografia e l’estensione del territorio, il Brasile presenta condizioni climaticheassai diverse secondo le regioni. L’Amazzonia, che pure si trova in gran parte entro una fasciacompresa tra 5° di latitudine Sud e l’Equatore, ha una temperatura media di 27°C e non registrapunte superiori ai 33°C. Per contro la piovosità è elevata (ovunque superiore ai 2000 mm) edistribuita in tutto l’anno. Fortissima è l’umidità atmosferica (80-90% con punte anche del 97%).Nell’altopiano asciutto del Nord-Est la temperatura è di almeno 5° superiore e l’escursione diurnamolto più rilevante. Le precipitazioni toccano qui i valori più bassi di tutto il Brasile (280 mm aCabaceiras nello Stato di Paraiba) e sono concentrate nel primo semestre dell’anno, cui seguono seimesi di siccità assoluta. Dalla latitudine di Recife a quella di Rio de Janeiro, la temperatura mediaè tra 21°e 27°C lungo la costa, con scarse escursioni sia diurne sia stagionali. Sugli altopiani è tra18 e 21°C con escursioni naturalmente maggiori. Le piogge sono in genere abbondanti (dai 1000ai 2000mm) e cadono in prevalenza in autunno-inverno (Aprile-Agosto) sul tratto settentrionaledella fascia costiera, mentre sugli altipiani e sul tratto meridionale della fascia costiera fino aRio de Janeiro cadono in prevalenza d’estate (Dicembre Febbraio). A Sud di Rio de Janeiro finoal confine uruguayano la temperatura media varia tra 17 e 19°C. Alta l’umidità lungo la costa,altrettanto rilevante in Amazzonia: una media del 78%. Le precipitazioni sono abbondanti, in talunicasi addirittura notevoli (nell’interno dello Stato di Sao Paulo si superano i 3500 mm), e sonoconcentrate per lo più nei mesi estivi.

La partenza ottimale

In Brasile, ad eccezione dell’inverno piovoso e dell’estate caldo-umida che si trova nelle regionimeridionali del paese, è visitabile tutto l’anno.

Brunei

Descrizione fisica

Stato dell’Asia, circondato dal mar cinese meridionale e dalla Malaysia.

Caratteristiche climatiche

Tiene una temperatura afosa con alta umidità. Le fasi climatiche in questo paese si alternano conperiodi piovosi e periodi secchi senza cicli ben precisi, con apici fra Settembre e fine Gennaio.

La partenza ottimale

Il clima del Brunei, nella sua costante uniformità nell’arco dell’anno (caldo umido), permette aglioperatori turistici di operare in tutta tranquillità. Da notare che da Settembre a Gennaio piove di più.Questo fatto fornisce libertà al turista di scegliere i mesi più opportuni per viaggiare.

Burkina Faso

Descrizione fisica

Situato nell’Africa occidentale, confina a Nord-Ovest con il Mali, a Est con il Niger, a Sud conTogo, Ghana, Costa D’Avorio, Benin. Il paese, desertico nella parte settentrionale, è costituito da unaltipiano ondulato, con isolate colline.

Caratteristiche climatiche

Il Burckina Faso (ex Alto Volta), ha clima tropicale con temperature elevate (27°C di media annua)ed escursioni termiche stagionali piuttosto sensibili. Le precipitazioni, concentrate nel periodoGiugno-Ottobre, sono distribuite irregolarmente sul territorio e la loro entità decresce man manoche si procede da Sud (1000 mm annui), verso Nord (400 mm annui). Durante i mesi invernalisoffia sul paese l’Harmattan, vento secco proveniente dal Sahara.

La partenza ottimale

La partenza più favorevole in questo paese è un’incognita. L’alternarsi delle varie stagioniaccentuate dai vari cambiamenti climatici, rende difficile la scelta migliore. Tra Novembre eMarzo, c’è un fresco ideale, se non fosse rovinato da un vento sgradevole (l’Harmattan appunto). ALuglio ed Ottobre, ripetuti temporali rendono molte vie impraticabili, mettendo in difficoltà moltiviaggiatori. Marzo-Giugno, stagione secca, con temperature che arrivano di giorno a 40-45°C, percalare di notte a 25°C.

Burundi

Descrizione fisica

Situato nell’Africa centro-orientale, confina a Nord con Ruanda, a Ovest con lo Zaire (Congo), aSud-Est con la Tanzania. Il Burundi è costituito da un altopiano (1000-2000 m), e da una catenamontuosa che precipita sulla valle del fiume Ruzzi e sulle sponde del lago Tanganica.

Caratteristiche climatiche

Il clima è decisamente tropicale ai margini occidentali del paese; più temperato altrove. Lapiovosità annua va da oltre 1600 mm sui rilievi a meno di 900 mm nelle regioni occidentali. Lasavana, che domina nelle regioni centrali, sui rilievi cede alla foresta con sotto bosco di liane e felci.In vaste aree, allagate durante la stagione delle piogge dai fiumi in piena, abbonda la vegetazionepalustre.

La partenza ottimale

I mesi di Marzo-Maggio, Ottobre-Dicembre, sono i più piovosi; quindi poco adatti per il turismodi massa. Invece, Giugno e Settembre, mesi notoriamente asciutti, si prestano a visite, escursioni,anche nel centro del paese (clima caldissimo e asciutto permettendo).