Immagine Indici di instabilità
È grazie a questi ultimi (moti convettivi) che si sviluppano celle temporalesche e quindi le precipitazioni possono arrivare anche in luoghi lontani dalle... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Prossima settimana dai connotati invernali: prime analisi dell'evoluzione
Con l’ingresso del primo impulso di aria fredda entrato sulle nostre regioni... Leggi tutto...
Immagine La struttura dell'atmosfera rispetto alla temperatura
Nel 1976 è stata definita l' "Atmosfera Standard", una rappresentazione ideale e statica di... Leggi tutto...
Immagine L'indice di teleconnessione forse più gettonato: la NAO
Difatti il "loro" utilizzo è diventato indispensabile e di grande aiuto per comprendere i... Leggi tutto...
Immagine GFS 500hPa Vort
GFS 500hPa Vort. E' la vorticità assoluta, che misura (in questo caso all'altezza geopotenziale di... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Taranto
La provincia di Taranto è in gran parte pianeggiante e per il resto collinare.Le pianure si... Leggi tutto...
Immagine Meteo Sabato Italia
Meteo Italia Sabato, le previsioni del tempo con mappe e simboli riassunte per un'immediata... Leggi tutto...

Milano contro Bologna: analisi climatica Gennaio 2013

Milano contro Bologna: analisi climatica Gennaio 2013
 

Il mese centrale dell’inverno è stato più di stampo autunnale che invernale: mese mite e decisamente piovoso, con numerosi minimi sul ligure e ingressi di bora continentale.Milano ha chiuso con 87.4 mm (+35%) e 11 giorni di pioggia, Bologna con ben 115.3 mm (+168%) e 14 giorni di pioggia.

Gennaio quindi è stato eccezionalmente piovoso per Bologna, infatti il mese è statisticamente il più secco dell’anno (solo 43 mm secondo la media Arpa 1961-90).La neve è comparsa in ben nove (!) giorni nella città felsinea, mentre 5 in quella meneghina (considero anche i giorni di neve mista, poiché quelli con accumulo sono 5 per Bologna e 2 per Milano.

A dispetto di ciò, il mese è stato mite: +1.87°C per il capoluogo emiliano, +1.02°C per quello lombardo.Il motivo di questo apparente paradosso sta tutto nella prima decade: un potentissimo anticiclone africano ha interessato tutto il nostro paese dal giorno 3 al giorno 7, regalando temperature da marzo-aprile e di fatto pesando tantissimo sulla media termica mensile.

Se escludiamo questa sgradevole parentesi, il mese è stato decisamente allettante: non ricordavo tante nevicate così in gennaio dal 2009!

Eccezionale il periodo dal 13 al 25 a Bologna,
dove ci sono stati 13 giorni consecutivi di precipitazione (di cui 8 di neve)!

Il cielo sempre coperto da nubi ha portato a un altro record: in tutta la seconda decade del mese nel capoluogo emiliano non c’è stato neanche un minuto di sole!

È facile capire che, con tutta questa copertura nuvolosa (più tipica dell’autunno), il mese abbia avuto poche minime sotto zero (9 giorni con minima negativa, nemmeno una giornata di ghiaccio) e ciò spiega la relativa mitezza di gennaio.

Nel grafico sottostante le temperature medie giornaliere di Brunate: notare l’impressionante impennata termica della prima decade (15°C di media il 6 gennaio a 900 mslm!!), mentre dal 13 al 20 medie giornaliere sempre negative. Altra impennata sul finire del mese, anche se meno eccezionale della prima.
 

La nostra stupenda catena alpina immortalata il giorno 16

Una delle numerose nevicate di Bologna

La nostra stupenda catena alpina immortalata il giorno 16 da Tiziano Santini.

Una delle numerose nevicate di Bologna, qui quella del giorno 16.

Tramonto del 21 gennaio da Milano zona Calvairate preso da Maria Faragò

Eccezionale tappeto di nubi basse preso da Brunate

Tramonto del 21 gennaio da Milano zona Calvairate preso da Maria Faragò.

Eccezionale tappeto di nubi basse preso da Brunate da Alessandro Selvaggi il 12 gennaio.



Temperature medie giornaliere di Brunate



Davide Santini

Stampa