Immagine Radar Friuli e Slovenia, Alpi Orientali
Mappa Radar a cura di ARSO SIRAD, monitoraggio di Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Alpi Orientali...
Immagine Meteogramma di Pescara (WRF)
La previsione dei parametri atmosferici raffigurati in un'unica carta: il meteogramma della città... Leggi tutto...
Immagine GFS 850hPa Temp - MSLP
GFS 850hPa Temp, MSLP: temperatura e pressione al livello del mare previsti dal modello americano... Leggi tutto...
Immagine Proverbi e detti popolari del mese di Gennaio
Proverbi e detti popolari del mese di Gennaio. L’uva di capodanno non portò mai danno... e tanti... Leggi tutto...
Immagine Monitoraggio ghiacci: la salute del nostro Pianeta
Monitoraggio ghiacci e la salute del nostro Pianeta. Un 2013 finalmente in controtendenza. Ce ne... Leggi tutto...
Immagine Il nostro modello WRF Centrometeo per la Toscana
Operativo il focus sulla regione Toscana del nostro modello WRF su Centrometeotoscana! Tutti i... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 1 - L’atmosfera: costituzione, struttura e proprietà
Meteorologia, la collana di Andrea Corigliano, Volume 1 - L’atmosfera: costituzione, struttura e... Leggi tutto...

Marzo 2012 a Milano, zona Gratosoglio: analisi climatologica

Dopo un febbraio freddissimo e con qualche spolverata di dama bianca, marzo si è contrapposto in tutti i sensi.


E' stato, infatti, l’ennesimo mese caldo (davvero caldo...) e soprattutto ancora una volta estremamente secco. L’analisi climatologica è desolante: 11,67°C di media mensile (+2,77°C) e la miseria di 23,7 mm peraltro quasi tutti caduti in un unico episodio!

Solo due i giorni di pioggia (4 e 5 marzo) e altri tre i giorni precipitativi in un mese dove la pioggia e le ondate di maltempo diffuso e prolungato non dovrebbero mancare.

Insomma, il trend di secchezza è proseguito inesorabilmente da agosto 2011 e il mese di febbraio non deve trarre in inganno, poiché sulla Lombardia non è stato affatto nevoso.

Dal punto di vista termico è stato un mese caldissimo -soprattutto nella terza decade- con un solo giorno di minima negativa (-0,2°C...) solo perché rilevo dati abbastanza distante dall’isola di calore milanese, altrimenti stazioni come Milano Cadorna non sono mai scese sotto i 4°C in tutto il mese!

Un altro dato estremamente anomalo è l’eliofania media giornaliera, superiore alle 8 ore e mezzo, un valore più alto anche della media di agosto (davvero incredibile il valore della terza decade, con 11 ore e mezzo di sole, praticamente eliofania prossima al 100%!!).

Con questi ingredienti il mese ha chiuso davvero con poche cose da segnalare, un marzo totalmente anonimo e privo di qualsiasi emozione meteorologica.
 

Passaggio di un fronte freddo tra il varesotto e il comasco

Ingresso favonico dalle Alpi Lombarde, notare il cielo limpido

Velocissimo fronte freddo del 18 che ha portato accumuli interessanti (fino a 40 mm) sul Varesotto e Comasco, mentre ha lasciato il Milanese ancora una volta in ombra pluviometrica.

Ingresso favonico del 30 marzo: cielo limpidissimo sulle Alpi lombarde, più foschia su quelle piemontesi.


Di seguito i dati giornalieri:
 

I dati giornalieri del mese di Marzo


Di seguito la tabella con le temperature medie per decadi:
 

Temperature medie per decadi


Davide Santini